ARU A BLABLABIKE. «PER IL CROSS MI SONO COMPRATO PURE LE BICI»

TUTTOBICI | 13/01/2021 | 09:12
di Pietro Illarietti

«Ero abituato al motorhome, ora affittiamo un furgone e ci si lava con la pompa in un cortile. Mi sono pure comprato le bici, ma non perchè non me fornivano, ma per semplicità perchè quella nuove non sarebbero arrivate entro breve ed io le ho ritirate il 22 e corso il 27. Ho letto tante cose non vere. Così siamo partiti con questa avventura che richiede organizzazione e competenza, quindi sono supportato da uno staff di persone fidate. Una palestra di vita». Fabio Aru racconta alcuni dettagli di questa sua nuova esperienza con il cross e lo fa ai microfoni di Bla Bla Bike, il podcast di Tuttobiciweb. 


Nella puntata numero 44, intervengono pure  Mario Chiesa e Fausto Scotti


Per ascoltare la puntata di BlaBlaBike CLICCA QUI o corri sul nostro canale Spotify.

Se non hai mai ascoltato un podcast, prova ora, è facile...clicca sul pulsante qui sotto e scegli la puntata che preferisci.

Copyright © TBW
COMMENTI
ACQUISTO BICI
13 gennaio 2021 11:51 ERIO
il minimo che poteva fare era comprarsi le bici...

non so cosa si sarebbe aspettato ... stiamo parlando di gare regionali
13 gennaio 2021 17:38 vecchiobrocco
Non so cosa si aspettava: UAE non gli prepara mica 2 bici per 3 giorni di contratto... e Qhuebeka è sponsorizzata da BMC che non ha nemmeno una bici da cross nel catalogo. Trovo in tutte queste dichiarazioni di Aru un non so che di aspettative irealistiche... forse non si rende conto che nella sua posizione non può più campare dei fasti passati... Forse dovrebbe rendersi conto che la maggior parte dei crossisti sono in realtà amatori che magari si devono anche pagare tutto

Sei milioni
13 gennaio 2021 20:48 Andrella
Con i sei milioni e più presi alla UAE se le può tranquillamente comprare le bici, ci sono amatori che vanno più forte di lui e si comprano tutto anche maglietta e pantaloncini

Meglio tacere
14 gennaio 2021 13:43 seankelly
Aruba ha perso un'occasione (l'ennesima) per stare zitto.

Ph
14 gennaio 2021 14:14 Idem71
Tanta gente, invece non perde l'occasione per scrivere commenti acidi, specialmente quando si parla di Aru: quale peccato capitale avrà mai commesso (o semplicemente si tratta di invidia...). Ci vuole poco per capire il senso di quello che ha detto, ma ormai tanti sono prevenuti nei suoi confronti.

Questione di rispetto verso altri corridori
14 gennaio 2021 16:34 Stef83
Nn è questione di bici o risultato, la questione è la mancanza di rispetto verso corridori(molto più forti) che meriterebbero una convocazione in nazionale, e nonostante risultati e sforzi economici da parte delle società (che fanno veramente sacrifici x andare alle gare) nn vengono ripagati. Lui è arrivato alle gare, partendo sempre in prima fila(servono punti che lui nn ha, e altri corridori si), presentandosi in griglia sempre all'ultimo,nn andando così forte, e puntuale è arrivata la convocazione in azzurro🤣🤣🤣.... Un UOMO con un minimo di orgoglio sarebbe venuto a correre senza queste mille agevolazioni, poi se andava forte allora sarebbe stato giusto valorizzarlo....chi scrive è uno di quei corridori penalizzati da tutti ciò...

premesso
15 gennaio 2021 08:03 kristi
che riguardo aru e tanti altri , io sono sempre dell idea che prima i risultati poi le parole . vorrei soffermarmi su certi commenti acidi , aru a mondiali ed italiani ecc , possibile che a nessuno venga in mente che portare aru a questi eventi anche se non ha punti , gambe , esperienza ..porta ad un esposizione mediatica (oggi è tutto) assoluta ? . ad esempio le dirette rai . i ragazzi intervistati sul podio agli italiani ,senza aru non sarebbe mai successo PURTROPPO . riguardo alcuni che si lamentano per le posizioni in griglia , stiamo parlando di 2 o 3 metri . se si hanno le gambe , si recuperano alla prima curva , altrimenti lamentarsi adesso ricorda un po ......l aru style . ( anche io faccio cross da amatore )

.
16 gennaio 2021 05:35 Franco
Sai che sforzo comprarsi le bici con i milioni di euro che ha guadagnato.

Kristi
17 gennaio 2021 11:29 Stef83
Caro Kristi, chi ti parla è il primo degli esclusi (ovviamente x far spazio al Dio Aru), ed è facile parlare come fai te....ma al mio posto ti brucerebbe il culetto, anche xche io faccio l'Elite nel cross, ma x campare vado a lavorare... Non parlare se le cose nn le sai, fidati!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anche se non potrà ancora andare in bici, Remco Evenepoel è tornato in Spagna per restare con i suoi compagni di squadra. Il giovane talento belga, dopo una battuta d’arresto nel percorso di recupero, era rientrato in Belgio ma, dopo...


È un periodo di difficile per i lavoratori, costretti a fare i conti con una crisi economica dirompente, ma anche per i bambini e ragazzi, obbligati a restare in casa nei mesi che dovrebbero essere i più spensierati della loro...


Gli organizzatori della Volta a Catalunya hanno ufficializzato le wildcard per la corsa che si disputerà nel mese di marzo. Accanto alle 19 squadre di WorldTour e alla Alpecin Fenix che è invitata di diritto, le wildcard sono state assegnate...


La Groupama FDJ cambia le carte in tavola e soprattutto cambia obiettivo per i suoi grandi leader: nel 2021 Arnaud Demare andrà a caccia di volate al Tour de France mentre Thibaut Pinot tornerà al Giro d’Italia per dare la...


Il campione del mondo Julian Alaphilippe inizierà la sua ottava stagione da professionisa pro tra tre settimane al Tour de la Provence, che si svolgerà tra l'11 e il 14 febbraio. Creata cinque anni fa, la gara avrà ancora una...


Si allunga la lista delle corse cancellate di inizio stagione a causa dell'emergenza epidemiologica: le ultime a dare forfait sono state il Saudi Tour (2-6 febbraio) e il Tour of Oman (9-14 febbraio), entrambe organizzate dal gruppo ASO. La spiacevole...


Il Giro d’Italia si prepara a tornare a Sestola e Giulio Ciccone e tornare sul luogo... del delitto! La notizia arriva direttamente dal Governatore della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini: ospite a Trc per commentare la partita del Modena contro la...


Per celebrare il suo centenario, Shimano annuncia con orgoglio l’estensione della partnership con Amaury Sport Organization (ASO), proprietaria di prestigiose gare a tappe come il Tour de France, la Vuelta, la Parigi-Nizza e il Critérium du Dauphiné, oltre a prestigiose...


Dopo 20 anni trascorsi a pedalare Federico Zurlo volta pagina, scende dalla bici e lo fa senza rumore. Non è un tipo che drammatizza, ma è un addio amaro, immaginava un finale diverso. Smette per mancanza di opportunità: dopo due...


Mentre parte del team è impegnato sulle strade del Venezuela dove si sta svolgendo in questi giorni la Vuelta al Tachira, 10 atleti della Bardiani CSF Faizanè questo mercoledì 20 gennaio voleranno in direzione di Valencia per il primo training...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155