FORMOLO: «NON ERO PREPARATO AL GRANDE CALDO»

PROFESSIONISTI | 02/08/2020 | 08:00
di Francesca Monzone

Davide Formolo, il campione italiano con la faccia da bambino, a Siena è arrivato secondo, dopo una battaglia all’ultimo pedale con il tedesco Schachmann, giunto terzo alle sue spalle. Negli ultimi chilometri, quelli decisivi, il campione dell’UAE era nel gruppetto che si sarebbe giocato la vittoria. Con lui c’erano Van Aert, Bettiol e Schachmann a contendersi il gradino più alto del podio, ma l’accelerata del belga ha sorpreso tutti.


Per Davide l’ultima corsa era stata in UAE, dove rimase, con i suoi compagni di squadra, in completo isolamento per tre settimane. Tre del suo team vennero trovati positivi al Covid-19. Scherzava Davide e si allenava sui rulli e postava foto sui social, poi il rientro a casa e un nuovo isolamento a Montecarlo. Tornato in bici si è subito impegnato e i risultati non si sono fatti aspettare. Lo scorso anno aveva stupito con un secondo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi, dietro a Fuglsang e ancora una volta davanti al tedesco Schachmann e a Siena è arrivata una conferma delle sue doti. Formolo scherzando non si definisce un fenomeno, dice che sta facendo il suo lavoro e che vuole farlo nel migliore dei modi. Ha sofferto in corsa, il caldo per lui è stato terribile, ma ha stretto i denti, dimostrando di essere uno dei favoriti per le corse di un giorno.


«È stata una gara veramente dura, ho sofferto tantissimo il caldo - ha spiegato Formolo dopo il traguardo - Sono stato per un mese in altura con la squadra e non ero preparato a queste temperature così torride».

Non c’è rammarico per lui e il suo secondo posto lo considera un ottimo inizio di questa nuova stagione. Il punto di partenza per migliorarsi e vincere più avanti. «È stata una bellissima gara e sono soddisfatto del mio secondo posto. È una vittoria sfumata, lo so, ma sono ugualmente felice, non mi sento sconfitto». 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quelli di Gino Paoli erano quattro amici al bar, i nostri sono tre amici in auto ma dai, sono simpatici lo stesso... Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Alberto Bettiol hanno ricevuto oggi la seconda dose di vaccino e ci regalano...


«Dopo questo successo mi sento più sicuro e posso puntare ad altri importanti traguardi, a partire dalla prima tappa del Tour de France. Credo di aver dimostrato di seper correre in modo diverso. Perchè non l'ho fatto prima? Per paura...


Il Team Movistar ha annunciato oggi la sua formazione per l’edizione numero 108 del Tour de France, che prenderà il via da Brest sabato prossimo. In squadra ci sarà anche l’inossidabile Alejandro Valverde che, a 41 anni, correrà per la...


Appuntamento da non perdere, quello di stasera su Bike con «Scatto e controscatto speciale Tour de France»: l'appuntamento, realizzato in collaborazione con tuttobiciweb, sarà interamente dedicato alla Grande Boucle che scatterà sabato da Brest. Alle 21.30 si parlerà quindi di...


Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sono tornati ad essere avversari in corsa. Dopo il Giro di Polonia dello scorso, quando Jakobsen cadde rovinosamente a causa di una spallata di Groenewegen, i due corridori ieri sono tornati a sfidarsi ai Campionati...


Più di 40 vittorie di tappa, quasi 30 giorni in maglia gialla e 8 vittorie in classifiche secondarie: la Deceuninck Quick Step è ha una storia importante al Tour de France e punta ad arricchire il proprio bottino. Uno dei...


Si era capito, si era intuito, si era anche visto che ieri tra Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali qualcosa non era andato per il verso giusto. Lo riporta a chiare lettere la Gazzetta dello Sport di oggi, a firma Ciro...


Caro Carlo, grazie per il suo commento e per il suo più che garbato post sotto le mie pagelle. Chi mi conosce sa perfettamente che non sono il depositario della Verità. Non sono il Verbo, ma solo un grande innamorato...


L’idea non è nuova, ma ha solide fondamenta, infatti, creare un fondello giusto per una determinata sella potrebbe offrire sostanziali vantaggi. SHIMANO crede a questo percorso e grazie a test di mappatura della pressione realizzati da bikeftting.com condotti in laboratorio e in...


Arriva un altro titolo nazionale per l’Androni Giocattoli Sidermec. Dopo quello di Cepeda in Ecuador di venerdì scorso, ieri, infatti, a vincere è stato Andrii Ponomar in Ucraina. Il 18enne corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec ha sbaragliato la concorrenza arrivando al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155