BUON COMPLEANNO, PRINCIPE!

COMPLEANNO | 16/04/2020 | 10:00
di Paolo Broggi

Delle sue primavere, questa è sicuramente la più strana, imprevedibile e preoccupante. Gianni Savio festeggia oggi il suo 72esimo compleanno e come sempre lo fa tenendo saldamente tra le mani il timone di una nave - quella della Androni Giocattoli Sidermec - costretta a procedere a vista nel mare dell'incertezza pandemica.

Nato a Torino il 16 aprile 1948, un passato da calciatore - scattante ala destra, come lui stesso ama raccontare - il "Principe" inizia la sua avventura nel professionismo nel 1986 con la Santini Cierre e da allora non si è mai fermato, spinto «da questa maledetta passione...».

Lunghissimo l'elenco dei talenti che ha scoperto, lanciato, portato in alto, rilanciato e riscoperto: per tutti basta l'ultimo dei grandi, Egan Bernal, che ha trascorso tre anni alla scuola di Savio prima di andare a vincere il Tour de France.

Ha attraversato molte versioni del ciclismo, Gianni, e anche in quello delle ultime stagioni è riuscito - nonostante tutto - a costruire un ruolo importante per la sua Androni Giocattoli Sidermec, puntando sui giovani, facendoli crescere e preparandoli allo sbarco nel WorldTour. Con l'orgoglio di arrivarci dopo aver provato la gioia di conquistare lo scudetto come miglior squadra d'Italia.

Buon compleanno, Gianni! Con l'augurio di poterti incontrare presto la via di una corsa, al traguardo o in sala stampa. «Mala tempora currunt», ripeti spesso in questi giorni. Speriamo - per te per noi, per tutti - che corrano via in fretta. Auguri.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bravo à Gianni Savio ! Et Merci pour tout ce qu'il fait pour le cyclisme.
16 aprile 2020 16:39 Merlin
Oui Bon anniversaire à Gianni Savio. qui a tant apporté au cyclisme italien et colombien. Il a découvert tant de talents parmi des cyclistes au début qui étaient complètement inconnus. Ainsi Bernal, le Colombien est sorti de l'ombre. M. Savio me fait penser à Jean de Gribaldy, le manager français, aujourd'hui décédé qui avait découvert de futurs grands champions en les engageant. Ainsi, Morgen Frey le Danois, Sean Kelly l'irlandais constituent d'excellents exemples. Gianni Savio et Jean de Gribaldy : une vertu commune pour l'épanouissement du cyclisme. Deux passionnés qui méritent à nos yeux le plus grand respect.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sidi presenta la nuova Fast, un concentrato di performance e tecnologia che garantisce le caratteristiche di rigidità, morbidezza e flessibilità dei prodotti dell’azienda trevigiana con una facilità di regolazione precisa e migliorata. Anche in questo nuovo modello sono state testate...


Non aveva ancora sulle spalle la maglia gialla quando Tadej Pogacar ha inviato al Comitato Organizzatore dei Campionati del mondo UCI 2020 di Imola - Emilia Romagna questo video, ma già aveva nel mirino la rassegna iridata che andrà in...


Archiviata anche la passerella finale degli Champs Elysées, è il momento di fare i conti: il Tour de France 2020 ha raggiunto quota 30 ritiri. Di 176 corridori partiti il 29 agosto, 146 hanno preso parte alla decisiva crono di ieri....


Tom Pidcock, vincitore quest'anno del Giro d'Italia Under 23, è il primo acquisto del Team Ineos Grenadiers per la prossima stagione. Lo anticipa il Telegraph spiegando che il giovane britannico è solo il primo tassello della rifondazione che Sir Dave...


In 170 alla bella festa presso la sede della Misericordia di Carmignano per festeggiare gli 80 anni di Franco Bitossi, un grande campione del ciclismo nato in questo comune nella piccola borgata di Camaioni sulle rive del fiume Arno, e...


Non è stato un sabato qualunque, ma un sabato alla grande, quello trascorso il 19 settembre da un gruppo d’amici, legati al ciclismo da eccellenti meriti personali con contorno di medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi, ai mondiali e ai campionati...


Che spettacolo il cross country del Campionato Italiano! Al Ciocco, in Garfagnana (Lucca), Eva Lechner (CS Esercito) è salita sul piedistallo ed è nuovamente la reginetta della mtb. Luca Braidot (CS Carabinieri) fa un bel bis...


L'ex campione del mondo di ciclismo su strada Joop Zoetemelk, 73 anni, che conquistò la maglia iridata nel 1985 mentre cinque anni prima aveva vinto il Tour, è stato investito da un'auto mentre andava in bicicletta nella regione metropolitana di...


La borsa sottosella è davvero utile e questo non lo dico solo nella veste di appassionato di gravel, infatti, mi è capitato diverse volte di montarla sulla bici da corsa per le uscite particolarmente lunghe. Nelle ultime settimane non ho...


Pogacar ha stupito tutti ma non se stesso. Dopo l’incredulità iniziale, il giovane sloveno, che domani compirà 22 anni, è rimasto con i piedi per terra e con calma sta metabolizzando la sua impresa."E’ tutto incredibile. Anche se fossi arrivato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155