CORONAVIRUS. GRANDI CORSE IN DIFFICOLTA'. ECCO LA SITUAZIONE AGGIORNATA

PROFESSIONISTI | 11/03/2020 | 12:17
di Paolo Broggi

La Parigi-Nizza si sta correndo, ma dopo che succederà? A rischio, fortemente a rischio, ci sono alcune tra le corse più importanti della stagione. Procediamo in ordine cronologico.

VOLTA A CATALUNYA. Il presidente della Generalitat de Catalunya, Quim Torra, ha diramato questa mattina una serie di norme, tra le quali il divieto di assembramenti che vadano oltre le 1.000 persone. E ha promesso che nelle prossime ore arriverà un decreto che dettaglierà l’applicazione di ogni provvedimento. Gli organizzatori della Volta, che molte squadre hanno scelto per il ritorno alle competizioni dopo lo stop che si sono autoimposto, attendono per capire quale futuro può avere la corsa. Il loro intendimento, per ora, è quello di copiare la Parigi-Nizza: corsa sì, ma a porte chiuse. Intanto registriamo il fatto che la Roma non andrà a Siviglia per giocare domani sera in Europa League perché non ha avuto il permesso da parte delle autorità: l'Uefa, così come l'Uci per le cose ciclistiche, tace...

BELGIO. La situzione sembra più calma che in altri Paesi, ma sembra... Si avvicinano le classiche e mancano sicurezze. Il governo per ora "consiglia" di annullare eventi che portino all'ammassarsi di oltre 1.000 persone. Gli organizzatori della E3 Harelbeke, in programma il 27 marzo, hanno deciso per il momento di non montare tende e attrezzature sul Kwaremont e al traguardo. Vogliono capire l'evoluzione della crisi sanitaria nel loro Paese
L’a.d. della Flanders Classic, che organizza tra l’altro il Giro delle Fiandre, Tomas Van Den Spiegel, ha ammesso di avere consultato «un virologo, Marc Van Ranst, per una serie di misure da osservare per proteggere corridori e pubblico. E siamo pronti a rinforzarle anche se non sappiamo come la situazione potrà evolvere».

FRANCIA. Come detto, in Francia si corre, ma corre anche il virus. Nel Paese finoal 15 aprile gli assembramenti di più di 1.000 persone sono vietati, la Federazione francese ha annullato tre eventi ciclistici uno dei quali, una prova della Coppa di Francia di Bmx, avrebbe dovuto svolgersi a Compiegne il 21-22 marzo. Ed è da questa città, nel cuore del dipartimento dell’Oise che ospita uno dei focolai del virus, parte ormai da anni la Roubaix.
Stamane è stata ufficializzata la decisione di disputare le prossime due (almeno) giornate del campionato di calcio a porte chiuse così come è stata rinviata a data da destnarsi la finale di Coppa di Francia di calcio, inizialmente prevista per il 4 aprile, e la situazione si sta complicando.
In particolare è proprio la Roubaix che rischia molto: di ora in ora crescono le difficoltà per organizzarla.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sidi presenta la nuova Fast, un concentrato di performance e tecnologia che garantisce le caratteristiche di rigidità, morbidezza e flessibilità dei prodotti dell’azienda trevigiana con una facilità di regolazione precisa e migliorata. Anche in questo nuovo modello sono state testate...


Non aveva ancora sulle spalle la maglia gialla quando Tadej Pogacar ha inviato al Comitato Organizzatore dei Campionati del mondo UCI 2020 di Imola - Emilia Romagna questo video, ma già aveva nel mirino la rassegna iridata che andrà in...


Archiviata anche la passerella finale degli Champs Elysées, è il momento di fare i conti: il Tour de France 2020 ha raggiunto quota 30 ritiri. Di 176 corridori partiti il 29 agosto, 146 hanno preso parte alla decisiva crono di ieri....


Tom Pidcock, vincitore quest'anno del Giro d'Italia Under 23, è il primo acquisto del Team Ineos Grenadiers per la prossima stagione. Lo anticipa il Telegraph spiegando che il giovane britannico è solo il primo tassello della rifondazione che Sir Dave...


  In 170 alla bella festa presso la sede della Misericordia di Carmignano per festeggiare gli 80 anni di Franco Bitossi, un grande campione del ciclismo nato in questo comune nella piccola borgata di Camaioni sulle rive del fiume Arno,...


Non è stato un sabato qualunque, ma un sabato alla grande, quello trascorso il 19 settembre da un gruppo d’amici, legati al ciclismo da eccellenti meriti personali con contorno di medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi, ai mondiali e ai campionati...


Che spettacolo il cross country del Campionato Italiano! Al Ciocco, in Garfagnana (Lucca), Eva Lechner (CS Esercito) è salita sul piedistallo ed è nuovamente la reginetta della mtb. Luca Braidot (CS Carabinieri) fa un bel bis...


L'ex campione del mondo di ciclismo su strada Joop Zoetemelk, 73 anni, che conquistò la maglia iridata nel 1985 mentre cinque anni prima aveva vinto il Tour, è stato investito da un'auto mentre andava in bicicletta nella regione metropolitana di...


La borsa sottosella è davvero utile e questo non lo dico solo nella veste di appassionato di gravel, infatti, mi è capitato diverse volte di montarla sulla bici da corsa per le uscite particolarmente lunghe. Nelle ultime settimane non ho...


Pogacar ha stupito tutti ma non se stesso. Dopo l’incredulità iniziale, il giovane sloveno, che domani compirà 22 anni, è rimasto con i piedi per terra e con calma sta metabolizzando la sua impresa."E’ tutto incredibile. Anche se fossi arrivato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155