MALAYSIAN CLASSIC. VINCE LE BON DAVANTI A EWART. BENE BONGIORNO

PROFESSIONISTI | 15/02/2020 | 07:30
di Nicolò Vallone

Mandato in archivio il Tour de Langkawi, è tempo di pedalate di categoria 1.1 sulla magnifica isola a largo di Malesia e Thailandia: Johan Le Bon, della B&B Hotels Vita Concept si aggiudica la Malaysian International Classic Race con un tempo di 3h37’03’’, davanti a Jesse Ewart (Sapura) e a una schiera di inseguitori capitanati da Lucas De Rossi (Nippo Delko One Provence) che sale sul gradino più basso del podio. Tra gli inseguitori in questione, Francesco Manuel Bongiorno della Vini Zabù KTM, che chiude al 13° posto come miglior italiano in gara, dopo essere giunto 10° nella classifica generale del Tour.

Il percorso ha avuto una lunghezza di 159 km, attraverso le continue ma dolci alture di Langkawi, e come in occasione dell’ultima tappa del Tour di ieri, gli ultimi 52,2 km si sono sviluppati in 6 giri collinari da 8,7 km attorno alla località portuale di Kuah. Sono 116 i corridori che hanno preso parte alla gara: le 21 squadre giunte in Malesia 10 giorni fa per il Langkawi hanno dovuto effettuare qualche cambiamento nei loro roster. Proprio il nostro Danilo Celano, ad esempio, ha dato forfait per una ricaduta influenzale (aveva già sofferto durante il Tour, il che avvalora ulteriormente la sua vittoria). Così come Simone Bevilacqua della Vini Zabù, fermato già ieri dalla febbre. È invece rientrato nel roster della Androni Giocattoli Sidermec Luca Chirico, che si era dovuto ritirare dopo due tappe del Langkawi.

Lo stesso Chirico, forte della freschezza suo malgrado acquisita col riposo forzato degli ultimi giorni, ha fatto parte del gruppo di 32 attaccanti che ha caratterizzato fin da subito la corsa: insieme a lui, altri due freschi rientranti come Lange (Wildlife Generation) e Quick (St. George), ma anche altri italiani come Minali (Nippo Delko One Provence) e Bongiorno. Insieme a loro, il trio NTT Meintjes-Walscheid-Battistella e tanti altri, per un totale di 15 squadre rappresentate. Una volta fatto il proprio ingresso nel circuito di Kuah con un gap di ben 7 minuti sugli inseguitori, il corposo manipolo di fuggitivi ha gradualmente perso pezzi, e all’inizio del 4° giro ha vissuto la fuga di Cristian Raileanu, campione nazionale moldavo, passista veloce della Sapura, che ha provato a lasciare il vuoto dietro di sé ma è stato ripreso all’ultimo giro. È arrivato allora il momento di Le Bon: prima ha provato un attacco, poi è stato riassorbito, ma con caparbietà ha continuato a tirare fino a bruciare sul traguardo Ewart, australiano classe ‘94 che ha corso oggi al posto di Celano. Caduta a 1500 metri dalla finish line per Walscheid e Chirico, ancora sfortunatissimo in queste due settimane malesi.  

Ecco le sensazioni a caldo del corridore francese, campione del mondo juniores nel 2008, che nella classifica generale del Tour de Langkawi era arrivato 80°: «Sono molto contento di questa vittoria, ho lavorato tanto per recuperare dalla seconda operazione per endofibrosi alla gamba sinistra, che ho avuto a ottobre. Dopo che il peloton mi ha ripreso, sono rimasto lì e ci ho riprovato a 3 km dall’arrivo: il corridore della Sapura non voleva darmi la scia, ho dovuto prendere bene il tempo e a 200 metri dal traguardo è partito lo sprint finale… sono felice per me e per la squadra, essendo per tutti la prima vittoria di quest’anno. È bello essere in squadra con corridori esperti come Rolland, bravi velocisti come Lecroq, un uomo classifica come Pacher, e in generale tutta l’ottima formazione venuta qua in Malesia (che comprende anche Gautier e Mottier). L’obiettivo stagionale ora è riprendere confidenza e continuità dopo le difficoltà recenti, e aiutare la B&B Hotels Vital Concept a salire di livello».

ORDINE D’ARRIVO

1 Johan LE BON (B&B Hotels Vital Concept) 3:37:03
2 Jesse EWART (Sapura) + 0:00
3 Lucas DE ROSSI (Nippo Delko One Provence) + 5''
4 Matvey NIKITIN (Vino Astana Motors) '' ''
5 Cristian RAILEANU (Sapura) '' ''
6 Masazaku ITO (Aisan) '' ''
7 Ryu SUZUKI (Utsunomiya Blitzen) '' ''
8 Drew MOREY (Terengganu) '' ''
9 Cyril GAUTIER (B&B Hotels Vital Concept) '' ''
10 Alex HOEHN (Wildlife Generation) '' ''
11 Hideto NAKANE (Nippo Delko One Provence) '' ''
12 Nariyuki MASUDA (Utsunomiya Blitzen) '' ''
13 Francesco Manuel BONGIORNO (Vini Zabù KTM) '' ''
14 Louis MEINTJES (NTT) '' ''
15 Muhammad Zawawi AZMAN (Sapura) '' ''
16 Nur Aiman ZARIFF (Sapura) + 46''
17 Blake QUICK (St. George) + 57''
18 Jeroen MEIJERS (SSOIS Miogee) + 1'17''
19 Max WALSCHEID (NTT) + 1'28''
20 Luca CHIRICO (Androni Giocattoli Sidermec) + 2'56''
21 Riccardo MINALI (Nippo Delko One Provence) + 5'53''
22 Samuele BATTISTELLA (NTT) + '' ''
23 Matthew ZENOVICH (St. George) + 7'09''
24 Alec COWAN (Wildlife Generation) '' ''
25 Alexandr SEMENOV (Vino Astana Motors) + 8'07''
26 Afiq OTHMAN (Terengganu) '' ''
27 Bernard VAN AERT (Pgn) + 11:04
28 Colby LANGE (Wildlife Generation) '' ''

Gli altri 88 corridori non hanno portato a termine la gara

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' un trasferimento con effetto immediato quello che legherà Matteo Spreafico e la Vini Zabù - KTM.Classe 1993, nato a Erba, Spreafico ha corso le ultime tre stagioni nel team Androni Giocattoli - Sidermec conquistando una tappa e la classifica...


Dopo la prima intensa settimana di corse post lockdown, l’Androni Giocattoli Sidermec è nuovamente pronta a ripuntarsi il numero sulla schiena. I campioni d’Italia lo faranno domani per il Gran Piemonte, una delle classiche del calendario italiano. La gara, che...


Gianni Bugno sta vivendo giorni particolarmente intensi sul fronte della sicurezza per i corridori e proprio su questo argomento il presidente del CPA affida a tuttobiciweb un pensiero importante: «Sono felice di sapere che le condizioni del Campione d’Olanda Fabio...


Fino a due anni fa era uno scalatore apprezzato, portacolori della Androni Sidermec e universalmente apprezzato. Poi per Rodolfo Torres è calato il buoo... A raccontarlo è lui stesso in una lunga intervista concessa a Ciclismo Internacional: «Mi sto allenando,...


Greg Van Avermaet, che proprio ieri ha annunciato il suo passaggio alla AG2R per la prossima stagione, guiderà la nazionale belga ai campionati Europei che si svolgeranno a Plouay, in Bretagna. Con lui vestiranno la maglia del belgio Victor Campenaerts,...


Il 18 agosto torna il ciclismo professionistico in Emilia-Romagna: a Bologna è infatti in programma l'edizione numero 103 del giro dell'Emilia, che aprirà il calendario emiliano-romagnolo dedicato alle due ruote, curato dal Gs Emilia di Adriano Amici. Il Giro...


C’è Serse Coppi: “Circondato da amici e, beato lui, accerchiato dalle amiche, frequentava le feste da ballo paesane, organizzate presso le Società Operaie di Carezzano e Costa Vescovato o nelle balere di legno all’aperto nelle sagre estive dei paesi attorno”....


Van Aert ha stravinto le Strade Bianche, conquistato un ottimo terzo posto alla Milano-Torino e vinto in volata la Milano-Sanremo sempre guidando la sua Bianchi Oltre XR4 tramite il manubrio Vision Metron 6D integrated. Successi così importanti vanno indubbiamente attribuiti...


Venti tappe. Solo una in meno di Sua Maestà il Giro d’Italia. Questa la novità di Giro-E 2020, che rispetto ai programmi di inizio anno guadagna due tappe e cede alla corsa dei professionisti solo la cronometro di Palermo.Saranno proprio...


Sabato è stato il migliore degli italiani a Sanremo: Giacomo Nizzolo è un corridore che viene poco considerato nei pronostici ma che raramente manca all'appuntamento. Il velocista brianzolo è il primo protagonista della nuova puntata di BlaBlaBike e ci racconta...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155