PER POZZOVIVO SI APRE LA PISTA DEL TEAM NTT

MERCATO | 29/12/2019 | 08:15
di Guido La Marca

È dal 12 agosto che Domenico Pozzovivo pensa solo e soltanto a riprendere a correre. Da quando nei pressi di Cosenza una Fiat Punto gli tagliò brutalmente la strada provocandogli 6 fratture alle costole con pneumotorace, frattura all’ulna e al radio dell’avambraccio destro, oltre a tibia e perone della gamba destra. Un incidente di questa portata e di questa gravità, a 36 anni suonati, sarebbe risultato fatale a tutti, non a Domenico Pozzovivo che, portato due giorni dopo dall’ospedale di Cosenza a Lugano, ha solo pensato a guarire e a recuperare a tempo di record.

Una corsa contro il tempo, senza un traguardo ben definito, che però ora sembra avvicinarsi, sotto forma di contratto. Un nuovo contratto, di due anni, per riprendere il proprio cammino nella massima serie. Questo è quello che risulta a noi di tuttobiciweb, anche se il corridore e il suo entourage si chiudono al momento in un garbato ma risoluto “no comment”.

A quanto ci risulta la svolta c’è stata negli ultimi giorni. In corsa due squadre di World Tour, ma nelle ultime ore avrebbe avuto una forte accelerazione l’interesse del Team NTT (ex Dimension Data). Ovviamente anche sul fronte del team tutto tace, ma le nostre fonti ci assicurano che la stella cometa porta dritto alla formazione sudafricana. Domenico, dopo aver visto le streghe, è pronto a festeggiare la Befana con un contratto nuovo di zecca.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bentornato
29 dicembre 2019 12:30 Daniel.cabas
Una notizia che mi riempie il cuore. Una carriera volta al sacrificio per un corridore umile che non si è mai risparmiato per il suo capitano. Purtroppo però nel ciclismo di oggi non c'è spazio per la riconoscenza e ne la Bahrain, ne Nibali hanno voluto premiarlo dopo l'incidente. Pozzo se sarai al Giro ti aspettereremo in Cima al Piancavallo per celebrarti. Bentornato grande uomo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ve ne avevamo già dato contezza: il Giro dovrebbe effettivamente partire da Palermo. Oggi anche l’ottimo Cosimo Cito su “La Repubblica” ha riportato questa nostra anticipazione arricchendola di qualche particolare molto interessante. Intanto lo scambio di Grandi Partenze o Grand...


Grazie all'impegno e alla disponibilità della famiglia di imprenditori Pedron, grande amica del ciclismo, il Reparto di Terapia Intensiva e Patologia Neonatale dell'Azienda Ospedaliera dell'Università di Padova potrà disporre di una preziosa apparecchiatura ad ultrasuoni necessaria a monitorare le funzioni...


La diciasettesima tappa della HTV Cup . la Da Lat - Bao Loc di 110 km - ha visto l'ennesima volata sulle strade del Vietnam ed il successo è andato a Le Nguyet Minh (Ho Chi Minh City - MM...


«Dopo tre mesi di stop, comincio ad accusare l'astinenza da corse, ho bisogno dell'adrenalina da competizione...». Gianni Savio scalpita, non vede l'ora di tornare in ammiraglia, anche se ovviamente in questi mesi di pandemia non è mai stato fermo. «È...


Una storia che profuma d’altri tempi sia per il personaggio a cui si ispira che per quella sorta di dilettantismo - nel senso più puro della parola - che le ruota attorno. La storia è quella dell’Università Saint Augustine di...


Pochi giorni fa, per la precisione il 27 maggio, ha tagliato il traguardo dei suoi primi 50 anni e per l'occasione ha fatto uno strappo alla regola, accettando l'invito di BlaBlaBike che lo ha voluto intervistare: è proprio Michele Bartoli...


Parliamo di Gabriele Landoni, corridore professionista dal 1977 al 1983, passato nella massima categoria all’età di 24 anni essendo nato il 26 marzo 1953. E’ di Cislago, paese in provincia di Varese, ai margini con quelle di Milano e Como,...


Viene da Olbia uno fra i giovani più interessanti della Sardegna. Parliamo di Lorenzo Mura, diciotto anni compiuti, con alle spalle una bella lista di successi dei quali quattro conseguiti nella passata stagione, la prima con gli Juniores. Bicampione...


Sei giugno, dolce sei giugno. Giuseppe Saronni oggi sei giugno 2020 ha buoni motivi per brindare: sono trascorsi esattamente 41 anni dal suo primo trionfo in classifica generale al Giro d’Italia. Lo straordinario campione nel 1979 al Giro vinse maglia...


Ora che possiamo finalmente rimetterci in viaggio e superare in auto i confini regionali, ritorna il desiderio di spostarsi per le vacanze, magari portandoci dietro la nuova bici acquistata anche grazie al Bonus Mobilità. Come trasportare la bici se l’auto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155