WORKSERVICE. LEVORATO: «NUOVE SFIDE DA AFFRONTARE PANCIA A TERRA...»

INTERVISTA | 05/12/2019 | 07:12
di Pier Augusto Stagi

È un uomo squadra e le squadre le ha sempre avute nel cuore. Quindi non è una sorpresa se Massimo Levorato, classe ’73, padovano doc, presidente e amministratore unico della Work Service Group Spa (850 dipendenti, 290 mezzi) che svolgono la loro attività nel settore della movimentazione merci, ha deciso non solo di proseguire nel ciclismo con una delle realtà juniores più apprezzate e importanti a livello nazionale, ma ha raddoppiato l’impegno entrando anche nel mondo delle Continental con la Work Service-Dynatek.

Una nuova formazione nasce dalla sinergia con una formazione padovano-veneziana (l’US Fausto Coppi Gazzera Videa, ndr) e il gruppo sportivo marchigiano di Demetrio Iommi, già presente con un team Continental dal 2014 (approdò con la Vega-Hostand, ndr), e fino a quest’anno al fianco della Sangemini Trevigiani di Angelo Baldini. Una formazione di 16 ragazzi che sarà guidata da Emilio Mistichelli e Biagio Conte. Gli uomini di punta? Paolo Totò, Antonio Santoro e Federico Burchio.

Ma se Levorato ha da sempre nel proprio DNA il concetto di squadra, nel cuore ha chiaramente una bicicletta. E non è un caso che da qualche settimana abbia deciso di entrare a far parte di un’azienda che le biciclette le produce. «Come Work Service siamo entrati nella Dynatek e lo facciamo con assoluta umiltà – spiega a tuttobiciweb il 46enne manager veneto con un passato da corridore (da giovanissimo con la maglia della Noventana, poi alla gloriosa Bonlube di Renato Bonso, con 6 vittorie nella categoria juniores. Infine da dilettante con i colori della Egi Zanotto, ndr). Non abbiamo la presunzione di fare concorrenza a mostri sacri come Colnago, De Rosa o Pinarello, ma nemmeno a Wilier o Bianchi, però questa è un’azienda che ha grandi potenzialità e da anni produce biciclette specialissime di assoluta qualità. Il prossimo anno doteremo i nostri corridori (24 juniores e 16 Continental) di nostre biciclette e guardiamo anche con attenzione al mercato straniero: per il momento abbiamo siglato un accordo importante con una formazione juniores colombiana, ma questo è solo l’inizio».

Da corridore, Massimo Levorato era un buon passista-veloce. Oggi, da imprenditore, è chiaramente velocissimo. Occhi svelti e buon eloquio: patti chiari e amicizia lunga. «Il ciclismo è solo la mia passione, ma non per questo non amo fare le cose in un certo modo. Mi piace dare una mano a formazioni di base, in modo da crescere ragazzi che domani saranno il nostro futuro. Mi piace dare quello che il ciclismo ha saputo trasmettere a me – spiega Loverato -. Sulle strade ho imparato a stringere i denti, a non mollare mai fin quando non si è provato fino in fondo a fare tutto il possibile per raggiungere un obiettivo. Ho avuto la fortuna di appartenere a squadre che sono state per me famiglie prima ancora che club e oggi mi adopero per non disperdere quello che per me è un patrimonio sociale e culturale. I presidenti, tutti assieme, soprattutto in un momento come questo, devono provare a dare qualcosa di più. È un momento delicato per il nostro sport, ma è necessario stringere i denti e fare sistema. Per questo il prossimo anno organizzeremo anche i tricolori juniores (il 14 giugno, ndr) a Montegrotto (Padova). Abbiamo deciso di pedalare e a maggior ragione non possiamo smettere proprio adesso. La vita è una corsa a tappe, e i traguardi sono tutti volanti. L’obiettivo più importante? È sempre il prossimo. Questo è sempre stato il mio credo e con questo approccio ho sempre affrontato ogni cosa nella mia vita. Noi come Work Service siamo un gruppo flessibile e “responsive”. Facciamo di tutto, offiamo una vasta gamma di attività industriali specializzate, che vanno dalla gestione completa di impianti di smaltimento rifiuti, alle manutenzioni speciali (presso, fonderie cave..) passando per la realizzazione e manutenzione di impianti tecnologici industriali, lavori ausiliari per l’edilizia, allestimenti fieristici fino ad arrivare ad un vero servizio di Facility management. E ancora la gamma di servizi che il nostro gruppo propone riguarda il settore della logistica integrata, con il quale garantiamo l’intera catena di distribuzione, dalla gestione del magazzino al trasporto, soprattutto in ambito di temperatura controllata. Adesso abbiamo voluto anche la bicicletta (Dynatek), ma per noi cambia poco: dobbiamo sempre pedalare. Pancia a terra, e senza mai voltarsi indietro. Alle nostre spalle c’è solo la storia, davanti tanti traguardi da raggiungere. Questa è la nostra sfida».

La WorkService Continental 2020
Davide Adamo, Federico Burchio, Raul Colombo, Nicholas Coppolino, Andrea Ghislanzomi, Patrick Mentil, Dario Puccioni, Matteo Rotondi, Mattia Saccon, Antonio Santoro, Mattia Toni, Paolo Totò, Pinto Vargas, Marco Viero, Francesco Zandri, Michael Zecchin

La WorkService Juniores 2020
Marco Cao, Sebastiano Carraro, Tommaso Corsini, Mattia Dani, Alessandro Ferrari, Matteo Fiaschi, Dennis Franceschini, Mattia Garzara, Lorenzo Germani, Samuel Gimignani, Samuele Mion, Tommaso Panicucci. Gicomo Panin, Christian Pase, Eric Paties, Valentino Pessotto, Vincenzo Russo, Edo Singer, Andrea Sturaro, Alex Tappeiner, Luca Tornaboni, Andrea Violato, Enrico Zanetti

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il presidente della Federciclismo Renato di Rocco tira le prime somme e fa un bilancio sul ciclismo italiano e la situazione politica del nostro Paese.Presidente finalmente si è tornati a correre, si sente soddisfatto di questa ripartenza?“A luglio avevamo ricominciato...


Se ne è andato dunque, in quest' anno 2020 che non ha conosciuto la bella stagione del ciclismo, Sergio Zavoli, il suo ciclismo per amore. Se ne è andato, ed useremmo soltanto le sue parole, lui che ad ogni maggio aspettava ancora...


Come una maledizione, la cattiva sorte si scaglia nuovamente sul Giro di Polonia. Esattamente a distanza di un anno dalla tragica morte di Bjorg Lambrecht,  ancora una volta un drammatico incidente ha sconvolto la gara. Era il 5 agosto del 2019...


Era un gigante del giornalismo. Anche il Premio internazionale Emilio e Aldo De Martino ricorda Sergio Zavoli, un gigante del giornalismo, cui nel 1990 era stato assegnato il Memorial Barendson nella stessa circostanza in cui erano stati insigniti anche Sandro...


Il “bike-boom” scoppiato dopo il lockdown ha impresso un’accelerata vigorosa al settore del ciclismo, che già da alcune stagioni era in continua espansione. Una crescita che si prevede continuerà anche nel prossimo futuro e che per essere gestita nel migliore...


Se stai cercando una scarpa da gara o una calzatura tuttofare, le nuove SHIMANO ME7 e ME5 sono quello che fa per te. La ME7 è la scarpa da competizione élite di Shimano, quindi, come ci si può aspettare è...


La Zalf Euromobil Désirée Fior cala il poker della ripartenza. Dopo la ripresa dal lockdown avvenuta con le prove di ExtraGiro è il momento di tornare nel pieno dell'attività agonistica e i tecnici del team trevigiano hanno messo in programma per i...


Anche in Spagna è ripartita la stagione giovanile e lo ha fatto con una 2 giorni a Cartagena (Murcia) con corse organizzate all’interno del locale circuito motociclistico. La ripartenza ha visto una doppia grandissima prestazione degli Aliievi dello Stefano Garzelli...


Si rinnova per il quarto anno di fila in piena estate l’International Piceno Sprint Cup-Memorial Alfonso Ceci, appuntamento ospitato al velodromo di Monticelli ad Ascoli Piceno nelle giornate di venerdì 7 e sabato 8 agosto. La gara, catalogata di classe...


Nel corso della sua carriera era già salita sul podio e aveva ottenuto diversi buoni piazzamenti, ma la vittoria in questa gara le era sempre sfuggita: fino ad oggi, quando Olga Shekel per la prima volta ha conquistato il titolo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155