LINEA VERDE. LARA CRESTANELLO, LA VELOCISTA CHE CRESCE

DONNE JUNIORES | 02/12/2019 | 07:47
di Danilo Viganò

Tra calcio o ciclismo, alla fine Lara ha scelto la bicicletta! Lara Crestanello (Ciclismo Insieme), che da giovanissima ha praticato la Ginnastica Artistica (non le piaceva) ha seguito quello che le diceva il cuore. Il ciclismo ha battuto il pallone ed è così entrato nella sua vita e oggi, a 17 anni compiuti, Lara è tra le atlete più promettenti del panorama femminile nazionale.

Vicentina di Meda di Velo d'Astico, una piccola frazione a 40 km da Vicenza, Lara vive con i genitori Manuela (casalinga) e Simone, operaio in una fabbrica di metalmeccanica, e il fratello minore Samuel. Al suo primo anno tra le juniores si è laureata campionessa italiana a cronometro a squadre, mentre nella prova in linea tricolore di Notaresco, nel Teramano, si è classificata al terzo posto.

Ha indossato per la prima volta la maglia azzurra sia i mondiali che agli europei in pista (settima nello Scratch, sesta nel Keirin), oltre ad essere stata selezionata per la sfida Continentale su strada ad Alkmaar, in Olanda. Crestanello è una velocista di temperamento, alta 170 centimetri per un peso forma di 56 chilogrammi. Frequenta il Liceo Scientifico Sportivo "Baronio" di Vicenza. Il prossimo anno correrà sempre con il team Ciclismo Insieme di Thiene, diretto da Paolo Folco.

Cosa ne pensi del momento del ciclismo italiano?
«E' in buona salute, e sta attraversando un bel periodo».

A quale età hai cominciato a correre?
«A 8 anni con la Scuola Ciclismo Piovene Rocchette. La mia prima bici era una Rampon biancaverdegialla».

Il più forte corridore di tutti i tempi?
«Marco Pantani. Per il suo modo di correre».

Segui altri sport con la stessa passione del ciclismo?
«No».

I tuoi peggiori difetti?
«Sono testarda».

Altruista o egoista?
Altruista».

Cosa leggi preferibilmente?
«Non leggo molto, però se dovessi scegliere mi piacciono i libri di sport».

Cosa apprezzi di più in un uomo?
«La sincerità».

Sei social?
«Abbastanza».

Cosa cambieresti nel ciclismo di oggi?
«Niente, va bene com'è».

Piatto preferito?
«Pizza».

Hobby?
«Non ho dubbi, la bicicletta».

La gara che vorresti vincere?
«Campionato del Mondo».

Televisione, cinema o teatro?
«Televisione, specialmente i programmi che parlano di sport».

I ragazzi di oggi con quelli di ieri: le differenze?
«Oggi sono troppo condizionati dalla tecnologia, e hanno poco dialogo tra loro».



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Giorgio Squinzi, Presidente di Mapei, scomparso lo scorso 2 ottobre, ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro alla memoria, la massima onorificenza del Comune di Milano per l’impegno profuso nel dare lustro alla città. Le motivazioni del riconoscimento sono state: “Non per nascita,...


A volte ritornano. La novità del 2020 riguarda il ritorno degli stranieri in Italia nelle formazioni della categoria Juniores. Ci eravamo lasciati a fine anni Novanta con la FCI che aveva chiuso le frontiere concentrando tutta l'attenzione del movimento sui...


È un look tutto nuovo, una piccola rivoluzione interna, quello presentato dalla Bahrain McLaren per il 2020. Il team bahrenita dice addio ai colori oro e blu, che con il rosso appaiono nella bandiera del Bahrain, per privilegiare una maglia...


Settimane difficili, tensione alle stelle, futuro incerto, addio sempre più vicino e poi, quasi insperata, la soluzione del caso. Riccardo Minali ha firmato il contratto e nella prossima stagione correrà con la Nippo Delko One Provence. Il veronese figlio d'arte...


Le anticipazioni sono confermate: Rohan Dennis correrà con la maglia del Team INEOS nei prossimi due anni. «Questo era un mio sogno da quando sono diventato professionista. Guardandolo da fuori, sono sempre stato un grande fan del team, sin dai...


La Russia è fuori dai Giochi, almeno per ora. Questa mattina infatti, il Comitato Esecutivo della Wada ha ufficializzato la notizia che era nell'aria da giorni: con decisione unanime, è stata infatti sancita l'esclusione della Russia dai Giochi Olimpici e...


Scott Thwaites e lo scalatore Samuel Gaze saranno compagni di squadra di Mathieu van der Poel alla Corendon-Circus. Ad anticiparlo è il sito olandese WielerFlits. Gaze è neozelandese, ha 24 anni e arriva dalla mounatin bike dove è un talento...


L’esperienza di un grande corridore e poi grande tecnico al servizio delle atlete della Canyon Sram. Rolf Aldag, ex direttore delle prestazioni della Dimension Data, si lancia in una nuova sfida come direttore sportivo della squadra femminile tedesca. «Il ciclismo...


Se ne parla da settimane, ma ora sembra esserci qualcosa di più concreto. Il quotidiano australiano The Advertiser, infatti, annuncia infatti il passaggio di Rohan Dennis al Team Ineos nella stagione 2020. Dopo il burrascoso addio alla Bahrain Merida, il...


  In una fredda mattinata di dicembre si sono ritrovati in 1300 a Brinzio, piccolo paese dell’alto Varesotto, per partecipare alla 20esima edizione della Pedala con i Campioni in ricordo di Michele Scarponi. E’ stato papà Scarponi a dare il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy