ADRIATICA IONICA, CAVENDISH E' L'ULTIMA SORPRESA

PROFESSIONISTI | 23/07/2019 | 17:10

La Adriatica Ionica Race si prepara a conquistare un posto al sole fra gli eventi della stagione ciclistica. La seconda edizione domani, mercoledì 24 luglio, scatterà con una sorpresa dell’ultimo minuto: Mark Cavendish (Dimension Data), Campione del Mondo 2011, si unirà a un cast partecipanti di spessore internazionale, protagonisti per cinque giorni sulle rotte della Serenissima, fra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Partenza da Mestre con il festival delle ruote veloci. Chiusura Domenica 28 Luglio a Trieste. Nel mezzo, sterrati, il tappone Dolomitico e i “Muri del Collio”. Un cocktail destinato a premiare un corridore completo, forte su tutti i terreni. Come Remco Evenepoel, il baby-fenomeno della Deceuninck-Quick Step (una delle otto squadre World Tour al via), leader ideale di una nuova generazione che spinge, sempre più forte, alle spalle dei campioni affermati.

Se Evenepoel rappresenta il futuro del pedale mondiale, oltre che un presente già luminoso, il suo compagno di squadra Philippe Gilbert è il manifesto della longevità ad alti livelli. Il vincitore della Parigi-Roubaix è pronto a dare battaglia nella tappa degli sterrati di Grado, dove potrebbe realizzare un duello degno di una grande classica del nord assieme al connazionale Sep Vanmarcke (EF-Education First), con il danese Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e l’azzurro Davide Ballerini (Astana Pro Team) pronti a cogliere la loro occasione.

Gli sterrati lasceranno poi spazio alle salite, portando alla ribalta ulteriori protagonisti: lo statunitense Joe Dombrowski leader della EF-Education First, lo sloveno Jan Polanc (UAE-Team Emirates), l’esperto Louis Meintjes (Dimension Data), la rivelazione della stagione Fausto Masnada (Androni Sidermec) e gli scalatori colombiani con Winner Anacona (Movistar) e Dayer Quintana (Neri Sottoli KTM).

Proprio la Colombia, che festeggiò al termine della prima edizione con Ivan Ramiro Sosa, punta a ripartire esattamente da dove aveva concluso un anno fa. Alvaro Hodeg (Deceuninck-Quick Step) e Juan Sebastian Molano (UAE-Team Emirates) sono, infatti, fra gli atleti più accreditati per sfidare Cavendish nel criterium in notturna (partenza alle 19), non valido per la Classifica Generale, che domani darà il via alla competizione su un circuito cittadino di 2,7 Km da ripetere 30 volte.

Assieme a loro, si contenderanno la prima maglia azzurra di leader della Adriatica Ionica Race velocisti come Sacha Modolo e Moreno Hofland (EF-Education First), Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy), Phil Bauhaus (Bahrain Merida), Boy Van Poppel (Rompoot Charles) e il giovanissimo Michele Gazzoli della Nazionale Italiana.

Le cinque tappe della Adriatica Ionica Race verranno trasmesse in differita su RaiSport, Eurosport, Sky Sport Arena e sui canali social di PMG Sport.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Fuga tutta africana nella quarta tappa della Tropicale Amissa Bongo, protagonisti il burkinate Abdul Aziz Nikiema, il camerunense Clovis Kamzong, il marocchino El Houcaine Sabbah ed il ruandese Joseph Areruya. Ad imporsi sul traguardo di Mouila, al termine di 190...


  Oggi, presso la sede della Regione Lombardia, Mapei riceve l’Alta Onorificenza di Bilancio nell’ambito della 4^ edizione del Premio Industria Felix – La Lombardia che compete, la ricerca condotta dal trimestrale Industria Felix Magazine, in collaborazione con l’Ufficio Studi...


Mentre la stagione su strada 2020 sta iniziando proprio in questi giorni, quella su pista si appresta alle battute finali. Da oggi a domenica 26 gennaio, infatti, il velodromo canadese di Milton ospiterà la sesta e...


«Dopo la tempesta arriva il sole», Tony Monti risponde al primo colpo e il suo eloquio si distende come un velocista lanciato verso il traguardo, solo che in questo caso non è nemmeno necessario tirargli la volata con una domanda,...


L'economia della bicicletta e della mobilità sostenibile cresce e sono sempre di più i benefici dei pedalatori che vanno al lavoro in bici. Come è facile intuire in primis si ha un vantaggio in ternini di salute e, fortunatamente, pure...


CINQUE. Come i marchi di casa nostra che equipaggeranno quest’anno cinque team di World Tour. Cinque aziende di casa nostra non sono poche e per noi dev’essere motivo di orgoglio, uno dei pochi in questo interminabile periodo di vacche magre....


Per il terzo anno consecutivo, De Rosa fornirà le sue biciclette al team Professional Caja Rural-Seguros RGA. E quest’anno ci sarà la novità dell'arrivo dei componenti Full Speed ​​Ahead e Vision che porteranno ulteriore qualità alle bici della squadra spagnola....


Richie Porte è al settimo cielo dopo la prima vittoria della stagione, ottenuta nella terza frazione del Tour Down Under: «In primo luogo, devo togliermi il cappello davanti ai compagni di squadra. Oggi hanno riposto tutta la loro fiducia in...


Alla fine Elia Viviani ce l'ha fatta: «Rattoppato e un po 'sofferente, sono riuscito a completare la tappa di oggi. Andiamo avanti di giorno in giorno» ha scritto il veronese sui social al termine della frazione odierna. Il campione europeo...


Pronti per l’avventura? La gravel è la vostra passione e vi state muovendo per pianificare nel dettaglio le prossime gite? Le borse Adventure di Bontrager offrono un sistema di trasporto basato su qualità realizzativa e prezzi molto interessanti. per leggere...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155