GIRO U23, OGGI GIORNO DI RIPOSO. POI LO SPETTACOLO DELLE ALPI

DILETTANTI | 18/06/2019 | 11:35
di Carlo Malvestio

Con l'arrivo sul Monte Amiata sono arrivati anche i primi verdetti di questo Giro d'Italia Under 23. La salita senese ha rappresentato il punto più meridionale toccato dalla corsa organizzata da Marco Selleri e Marco Pavarini, e ha preceduto il giorno di riposo, che porterà la carovana verso le Alpi.

Il trittico di tappe iniziali, altimetricamente poco impegnativo, ha confermato la bontà del movimento britannico, che ha fatto il bello e cattivo tempo, conquistando i traguardi di Riccione, Santa Sofia e Pescia. In particolare ha brillato il talento poliedrico di Ethan Hayter, tre giorni in maglia rosa e già campione europeo nell'Omnium, dove lo scorso anno ha battuto il campione olimpico Elia Viviani a Glasgow. Il 20enne londinese, che lo scorso anno si è fatto qualche mese da stagista nel Team Sky, non solo ha fatto suo il prologo, ma ha dimostrato di essere forte in volata e pure in salita (ottavo sul Monte Amiata).

Gli italiani non demeritano, ma, per ora, hanno raccolto meno di quanto seminato. L'unico che è riuscito ad alzare le braccia al cielo è Fabio Mazzucco (Sangemini-Trevigiani), che si è preso le luci della ribalta sulle strade bianche della valle del Chianti. Per il padovano anche un giorno in rosa, ma la prima vera salita lo ha respinto, facendo capire che forse è ancora troppo presto per puntare alla classifica generale di una corsa di dieci giorni. Proprio in quest'ottica i colori azzurri hanno dovuto rinunciare agli attesi Samuele Battistella (Dimension Data for Qhubeka) e Andrea Bagioli (Team Colpack), entrambi messi KO da un virus influenzale. Così come accaduto lo scorso anno, toccherà quindi ad Alessandro Covi (Team Colpack) tenere alta la nostra bandiera e provare a conquistare la rosa, con Alessandro Monaco (Casillo-Maserati) e Filippo Conca (Biesse Carrera) in seconda battuta. Tra le ruote veloci, pimpanti Gregorio Ferri (Zalf Euromobil Desiree), Francesco Di Felice (General Store) e Nicolas Dalla Valle (Tiro KTM), attualmente maglia rossa, con Riccardo Bobbo (Gallina Colosio Eurofeed) in maglia blu dell'Intergiro e Federico Rosati (Mastromarco Sensi Nibali) in maglia verde come miglior scalatore. 

E poi ci sono i colombiani, che anche quest'anno hanno la ferma intenzione di essere protagonisti fino alla fine. Andres Camilo Ardila ha sbaragliato la concorrenza sul Monte Amiata, prendendosi anche il simbolo del primato, ma ciò che impressiona è come nella Top 10 della tappa di ieri ci siano altri tre escarabajos. Voleranno anche sulle Alpi?

Buona la risposta del pubblico sulle strade, soprattutto all'arrivo, ma anche nei paesi attraversati durante le varie tappe non sono mancati i curiosi che hanno voluto omaggiare i giovani corridori con qualche applauso e fotografia. E con l'arrivo delle grandi tappe di montagne l'affluenza è destinata ad aumentare, con le ultime cinque tappe (arrivi sul Passo Maniva, Aprica e Passo Fedaia) che promettono spettacolo.

(foto Isolapress - Marco Isola e Massimo Fulgenzi)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Caleb EWAN. 10. Esemplare. Esplosivo come pochi. Trafigge tutti danzando sui pedali, con agilità, potenza e colpo d’occhio. C’è poco da dire. Il folletto australiano porta a due le sue vittorie di tappa (vittoria stagionale numero 8): è chiaramente e...


Caleb Ewan firma il suo secondo successo di tappa al Tour de France, unico velocista ad eserci riuscito fino ad ora, e raggiunge quota otto in stagione: «Ad essere sinceri, oggi mi sono sentito male per tutto il giorno,...


Ancora un piazzamento per Peter Sagan, oggi quarto a Nimes. La maglia verde è sempre più saldamente sulle sue spalle ma nelle volate a ranghi compatti il campione slovacco non riesce a a trovare lo spunto vincente: «La tappa era...


Inizia bene la spedizione azzurra all'European Youth Olympic Festival di Baku, in Azerbajan. L'allievo Dario Igor Belletta, 15 anni milanese di Arluno della società Busto Garolfo, ha conquistato la medaglia d'argento nella cronometro individuale sulla distanza di 10 km che...


Scatta domani con la inusuale e brevissima cronosquadre di Mestre la seconda edizone della Adriatica Ionica Race. Ventitré squadre al via, otto delle quali appartententi al WordlTour, con un campo partenti di grande valore. Che unito ad un percorso che...


Caleb Ewan è il primo velocista che in questo Tour de France mette a segno una doppietta. Il piccolo sprinter australiano è partito come una palla di cannone sul rettilineo di Nimes e ha letteralmente impallinato Elia Viviani che, dopo...


La Adriatica Ionica Race si prepara a conquistare un posto al sole fra gli eventi della stagione ciclistica. La seconda edizione domani, mercoledì 24 luglio, scatterà con una sorpresa dell’ultimo minuto: Mark Cavendish (Dimension Data), Campione del Mondo 2011, si...


Disattenzione? Ma ne siamo sicuri? Poco dopo il 30esimo chilometro di gara, Geraint Thomas affronta una curva ma finisce pesantemente per terra. Abrasioni al gomito e al ginocchio - medicati con lo spray dai medici delal corsa - e una...


"Lorenzo Gobbo sta molto bene, è in ottime condizioni e sicuramente tornerà a gareggiare". A parlare così è Marco Scarci, primario del reparto di Chirurgia Toracica dell'Ospedale San Gerardo di Monza. "Le condizioni attuali del ragazzo sono più che buone...


C’era anche l’Androni Giocattoli Sidermec, che parteciperà all’Adriatica Ionica Race, ieri mattina alla presentazione Collezione 2020 "Stand Out" di Bottecchia. La casa di biciclette di Cavarzere nell’importante appuntamento annuale per presentare le novità della prossima stagione ai propri rivenditori italiani...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy