TROFEO MONTELUPO CITTA’ DELLA CERAMICA, FINALE ROCAMBOLESCO E VITTORIA DI MASI

DILETTANTI | 20/05/2019 | 07:45
di Antonio Mannori

Finale rocambolesco nel Trofeo Montelupo-Citta della Ceramica, riservato ai dilettanti élite under 23, ed organizzato dal Team Malmantile con il patrocinio del Comune. Al comando della gara in vista del traguardo un plotoncino di una dozzina di corridori che orami si stavano studiando per lo sprint al termine di un lungo rettilineo, quello di Via Europa in costante ascesa.


Per imboccarlo dal Viale Centofiori dove ha sede anche il Comune di Montelupo i corridori dovevano affrontare una curva a destra. Per una disattenzione però, non si sa bene di chi, il gruppetto ha continuato dritto. Momenti concitati, le urla degli sportivi per richiamare l’attenzione dei corridori a tornare indietro immediatamente.


Un dietro front convulso e dove il più lesto di tutti è stato il pistoiese di Larciano Davide Masi della Mastromarco Sensi Nibali TLC che ha raggiunto il traguardo con tre secondi di margine nei confronti dell’aretino Marchesini e del compagno di squadra Nencini che hanno occupato i due posti d’onore.

Dietro gli altri frazionati da quanto successo e dall’arrivo in salita, mentre nel dopo corsa non sono mancate le polemiche per quanto successo senza dimenticarsi peraltro che il regolamento impone ai corridori la conoscenza del percorso. Da parte degli organizzatori del Team Malmantile e degli addetti ai lavori la comprensibile amarezza. Il successo di Masi al di là di quanto accaduto, premia un atleta bravissimo dall’inizio della stagione, che ha compiuto rispetto al passato una crescita evidente. In altre occasione ha sempre gareggiato con sicurezza e padronanza dei propri mezzi, e la vittoria è un premio che Davide merita. Il campione toscano élite Marchesini ha offerto un’altra bella prestazione così come il giovane Nencini che ha colto il terzo posto. Tra i più amareggiati per il finale il fiorentino Allori che avrebbe potuto giocare le proprie possibilità se tutto fosse filato nella maniera auspicata da tutti.

ORDINE DI ARRIVO

1)Davide Masi (Mastromarco Sensi Nibali TLC) Km 138 in 3h19’, media Km 41,608; 2)Riccardo Marchesini (Pitti Shoes-Pol. Tripetetolo) a 3”; 3)Tommaso Nencini (Mastromarco Sensi Nibali); 4)Valter Ghigino (Team Cinelli); 5)Manuel Allori (Team Franco Ballerini Albion); 6)Gabriele Ninci (Mastromarco Sensi Nibali) a 10”; 7)Leonardo Aposti (Maltinti Banca Cambiano); 8)Luca Roberti (Mastromarco Sensi Nibali); 9)Luigi Pietrini (Maltinti Lampadari Banca Cambiano); 10)Nicholas Cianetti (Pitti Shoes Pol.Tripetetolo) a 15”.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È stata la riunione più veloce della storia di Zoom: non per problemi tecnici, anzi, ma per l'accordo praticamente unanime sulla decisione da prendere: conferma totale delle indicazioni espresse dai lettori di tuttobiciweb, Marco Villa conquista l'Oscar tuttoBICI come miglior...


Il campione kazako Alexey Lutsenko ha rinnovato il suo contratto con l’Astana - Premier Tech per un'altra stagione, mentre il canadese Steve Bauer e il kazako Dmitriy Muravyev entreranno nel team come direttori sportivi. Così l’Astana- Premier Tech ha completato...


Dallo scorso 11 ottobre, dopo la corsa a Montecatini Terme in Toscana, ha attaccato la bici al chiodo e ha già trovato lavoro, ma il suo obiettivo è arruolarsi nell’Esercito. Questa è la storia di Aldo Caiati, nato il 19...


«Mi sentivo come su un Ferrari nel traffico di Milano alle 8 del mattino... magicamente questo test negativo mi ha proiettato direttamente nell’autodromo di Monza ! Finalmente!»: Filippo Ganna esulta e torna finalmente libero. Il quarto tampone ha dato esito...


La data è di quelle da ricordare: il 25 novembre del 1945, a poco più di 13 anni e mezzo, con tanto di documento “aggiustato” per raggiungere l’età consentita, Ernesto Colnago varcava i cancelli della “Gloria” e iniziava ufficialmente il...


I medici in questo periodo fanno, comprensibilmente e giustamente, più notizia degli sportivi. Non è però per questo che Matteo Bellia ha deciso di appendere la bici al chiodo e indossare il camice. Il 23enne di Domodossola, fino a quest’anno...


La loro è una storia d’amore nata sulla bici in Slovenia e oggi vengono considerati la coppia più bella del ciclismo. Stiamo parlando del vincitore del Tour de France Tadej Pogačar e di Urška Žigart, entrambi campioni nazionali, che stanno...


Enrico Battaglin, Bardiani-CSF-Faizanè, Capitolo II. I Reverberi lo avevano lanciato nel mondo dei grandi nel 2012 e ora, cinque anni dopo l’arrivederci, lo riaccolgono, ritrovando un corridore più maturo, consapevole dei propri pregi e difetti, e con ancora tanto da...


Ha portato in Belgio l’orgoglio tipico dei lombardi, è stato un ciclista professionista e negli anni Ottanta a guidarlo c’era Giancarlo Ferretti: da anni però è lui che dall’ammiraglia conduce i corridori verso il successo. Valerio Piva classe 1958, da Ceresara...


La sfortuna ci vede benissimo anche se la stagione agonistcia è finita. Ne sa qualcosa Mikael Cherel, corridore della AG2R La Mondiale, che è rimasto vittima ieri di un brutto incidente. Mentre si allenava sulle strade del sud della Francia,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155