COPELAND: LA CAUSA AL TOUR? CI STIAMO LAVORANDO

PROFESSIONISTI | 21/08/2018 | 12:57

Brent Copeland sta preparando la valigia: domani il team manager della Bahrain Merida volerà a Malaga con Vincenzo Nibali e gli altri corridori che disputeranno la Vuelta.
«Vincenzo sta bene - spiega a tuttobiciweb il manager sudafricano - per quanto possa star bene un atleta che quaranta giorni fa ha riportato la frattura di una vertebra e che il 31 luglio è stato operato. Nibali è fenomenale, ha una grinta e una voglia che sono contagiose. La classifica generale non è un obiettivo perseguibile, ma lui onora sempre la corsa è intende farlo anche in Spagna».

Correrà con il numero 1 sulla spalle...
«Il gesto degli organizzatori della Vuelta è stato carino e Vincenzo non è indifferente a queste cose. Sono certo che onorerà la corsa nel miglior modo possibile».

Un passo indietro: siete sempre dell’idea di far causa al Tour?
«Ci stiamo lavorando con impegno, stiamo raccogliendo tutto il materiale necessario per preparare un dossier sostanzioso. Se ne stanno occupando l’avvocato Fausto Malucchi, che da sempre è al fianco di Vincenzo e che per conto di Nibali ha scritto anche due lettere all’Uci e alla Aso, e un grande studio legale del Bahrain. D’altra parte è innegabile che ci sia stato un grave danno per l’atleta e per la squadra, con una stagione rovinata a quattro chilometri dal traguardo dell’Alpe d’Huez».

Un passo avanti: come sta andando la campagna acquisti?
«Abbiamo rinnovato parecchio, ci saranno ben undici corridori che lasceranno i nostri colori: Visconti, Siutsou, Boaro, Bonifazio, i fratelli Izagirre, Navardauskas e Per, oltre a Pellizotti e Bozic che chiuderanno la loro carriera agonistica. Franco entrerà nello staff tecnico (tutti confermati gli altri membri dello staff, ndr) e potrebbe accadere la stessa cosa anche per Borut, al quale pensiamo di affidare i nostri giovani velocisti. Di contro abbiamo ingaggiato alcuni giovani come Williams e Bauhaus e corridori già affermati come Teuns, Sieberg, Dennis, Caruso e Tratnik. Allestiremo un gruppo di 24 corridori e siamo convinti di esserci rafforzati in maniera importante».


Copyright © TBW
COMMENTI
giusto far causa!!
22 agosto 2018 11:04 antani
ritengo assolutamente giusto far causa per quanto successo a Vincenzo.
A prescindere che poteva accadere un danno anche più grave, è normale adesso che chi non ha messo i corridori in sicurezza debba pagare. Un campionissimo come Nibali ci poteva rimettere la carriera oltre che la salute che è la cosa più importante. E poi anche il suo team che, come normale, aveva programmatto e puntato tutto sul Tour sia stato gravemente danneggiato. A mio avviso l'idea di Fanini di chiedere un risarcimento di minimo 20 milioni di euro sarebbe giusta. Se si pensa di quanto viene speso nel calcio.....

giusto far causa!!
22 agosto 2018 16:01 antani
ritengo assolutamente giusto far causa per quanto successo a Vincenzo.
A prescindere che poteva accadere un danno anche più grave, è normale adesso che chi non ha messo i corridori in sicurezza debba pagare. Un campionissimo come Nibali ci poteva rimettere la carriera oltre che la salute che è la cosa più importante. E poi anche il suo team che, come normale, aveva programmatto e puntato tutto sul Tour sia stato gravemente danneggiato. A mio avviso l'idea di Fanini di chiedere un risarcimento di minimo 20 milioni di euro sarebbe giusta. Se si pensa di quanto viene speso nel calcio.....

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Un semplice tweet ma dal significato profondo: «8.6 km tutto d'un fiato e il giorno uno del @giroditalia è alle spalle. Soddisfatto per come è andata, sereno e focalizzato al massimo per quello che sarà». Vincenzo Nibali riassume così la...


Filippo GANNA. 10 e lode. Una freccia nel cuore, che annienta e ci porta via. Una freccia che fa centro, al primo colpo, come un anno fa, a quasi sessanta all’ora, con la consueta eleganza e quella potenza che su...


Kasper Asgreen è tornato! Il danese, vincitore del Giro delle Fiandre, mette la sua firma sulla quarta tappa della Volta ao Algarve, una cronometro individuale di 20, 3 chilometri che oggi si è svolta attorno alla località di Lagoa. L'atleta...


Ganna&Affini. Sembra la ragione sociale di una premiata ditta. E' quanto di meglio l'Italia possa aspettarsi, con l'aria che tira. Ma sì, prendiamoci questo simpatico aperitivo con Ganna e il suo degnissimo rivale, cercando di assaporarlo in tutto e per...


Filippo Ganna è tornato e lo ha fatto con quella potenza che ha sempre messo nelle sue vittorie. E’ felice, il campione mondiale delle prove contro il tempo, adesso è più sereno, anche se sa che prima o poi questa...


Con la cronometro di Torino è partito quest’oggi il Giro d’Italia dell’Androni Giocattoli Sidermec. Senza specialisti delle prove contro il tempo, il team è pronto da domani, con la Stupinigi-Novara, a far partire la sua vera “corsa rosa”. Oggi dal...


Onore a Ganna, ma in chiave vittoria nel Giro d'Italia come sono andate le cose in questa crono? Il migliore di tutti è stato Joao Almeida, quarto al traguardo con 17 secondi di ritardo da Ganna, seguito ad un solo...


Nel Giro della ripartenza, l'Italia sorride. Una freccia iridata sulle strade di Torino, una festa straordinaria per iniziare il Giro d'Italia 2021. Era il più atteso, Filippo Ganna, e non ha deluso le attese: li ha messi tutti in fila con...


Il bis stagionale di Francesco Romano nel trofeo Menci a Castiglion Fiorentino, non è stato solo il frutto di un’ottima condizione atletica palesata anche in precedenti gare, quanto di un’esemplare freschezza atletica mostrata nel tormentato ultimo chilometro della gara, unite...


B come Bellino. Nel senso di Paolo, direttore generale di Rcs Sport. E’ un cognome, non un complimento. Da non confondere con l’omonimo comune a un passo dalla Francia: piemontesi entrambi, ci si ferma lì, al massimo si passa il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155