TRICOLORE. RUBINO CAMPIONE ITALIANO

JUNIORES | 17/06/2018 | 16:58
di Danilo Viganò

Diciotto anni, novarese di Pombia in forza al Team LVF di Patrizio Lussana, Samuele Rubino è il nuovo Campione Italiano su strada della categoria Juniores. Il corridore della rappresentativa lombarda ha conquistato il titolo a Loria, nel Trevigiano, a conclusione di una gara svoltasi sulla distanza di 134 chilometri. Decisivo l'allungo a 500 metri dall'arrivo di Rubino che sorprende i suoi compagni di fuga e in solitaria coglie il prestigioso alloro che vale la maglia tricolore. Un trionfo per la Lombardia che piazza al secondo posto Nicolò Parisini (GB Junior Team), terzo il romagnolo Filippo Baroncini.

LA CRONACA - In 165 hanno preso il via a Loria per il 48° Gran Premio Sportivi di Loria, valida quest'anno per il Campionato Italiano Juniores su strada.

Gara molto vivace e corsa a ritmi sostenuti sin dalle prime battute, quando allungano Perica (Lazio) e Cortese (Abruzzo), che raggiungono un vantaggio massimo di 1'20" sul gruppo.

 All'inizio dei giri collinari, il gruppo torna compatto ma si susseguono i tentativi di fuga. Ai GPM di Costalunga prendono corpo vari tentativi di fuga ma sempre ben controllati dal gruppo.

Durante l'ultimo giro del circuito di Monfumo nasce un'azione di quindici corridori: Benedetti (Toscana), Bertola (Toscana), Bertolini (Toscana), Colombo (Lombardia), Bonanni (Lombardia), Kajamini (Emilia Romagna), Nessler (Trento), Vito (Veneto), Ghigino (Liguria), Codemo (Veneto), Fancellu (Lombardia), Bosini (Lombardia), Parisini (Lombardia), Aimonetto (Piemonte), Carrò (Piemonte), Baroncini (Emilia Romagna) e Cuppone (Emilia) i quali raggiungono un vantaggio che supera di poco il minuto sul gruppo.

Nella successiva ascesa verso il GPM di Forcella Mostacin rientra sulla testa della corsa uno scatenato Rubino (Lombardia) che impone il proprio forcing sulla salita di Asolo riducendo le fila del drappello dei migliori. Per questo rimangono al comando rimangono Fancellu (Lombardia), Parisini (Lombardia), Rubino (Lombardia), Baroncini (Emilia), Benedetti (Toscana), Ghigino (Liguria), Codemo (Veneto) e Vito (Veneto).

Negli ultimi chilometri di gara  Samuele Rubino allunga con prepotenza, lasciando così la compagnia dei suo compagni di fuga giungendo da solo sul traguardo di Loria, andando così a conquistare la maglia tricolore al termine di una gara combattutissima ed entusiasmante.

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - L'Inno di Mameli sul podio è risuonato per Samuele Rubino che ha potuto festeggiare la maglia tricolore: "Sono sorpreso di questa vittoria, non sapevo di andare così forte. La gara non si era messa nel migliore dei modi per me, poi sono riuscito a rientrare sulla salita della Forcella Mostacin, e nel finale ho provato ad allungare con successo. Sono felicissimo di questa vittoria tricolore, la  dedico alla mia ragazza e alla mia famiglia. Adesso mi aspetta un periodo di riposo e poi penserò al mondiale austriaco che sarà molto duro".

Soddisfazione anche per Parisini: "Sono stato per tanti chilometri in fuga, questo podio me lo sono meritato. Negli ultimi chilometri ha allungato Rubino, gli è andata bene e sono contento per la sua vittoria e per il grande risultato di squadra".

Medaglia di bronzo stra-meritata per Baroncini: "Non potevo chiedere di più considerato che la rappresentativa della Lombardia era in superiorità numerica e non riuscivo a chiudere su tutti".

Una splendida cornice di pubblico ed una Loria interamente colorata dal tricolore delle bandiere nazionali hanno fatto la gioia del sindaco di Loria, Silvano Marchiori che, al termine della manifestazione ha sottolineato: "E' stata una grandissima giornata di sport, di festa e di unione non solo per la gente di Loria ma anche per tutti gli appassionati di ciclismo. Questo Campionato Italiano è andato oltre anche alle nostre più rosee aspettative e siamo orgogliosi del lavoro svolto dai tantissimi volontari che hanno garantito la sicurezza degli atleti in gara e hanno permesso di accogliere e ospitare questo grandissimo pubblico. Voglio ringraziare gli uomini dell'Uc Loria per aver creduto e promosso questo progetto, tutti i Comuni che hanno ospitato il passaggio della corsa, tutti gli sponsor che hanno creduto in questa organizzazione, le forze dell'ordine e tutte le associazioni che hanno co ntribuito a rendere questa manifestazione un'esperienza unica e indimenticabile".

Parole ricche di gioia sono arrivate anche dal numero uno dell'Uc Loria, Leandro Fabris. Il presidente della società organizzatrice ha aggiunto: "Aver organizzato questo Campionato Italiano per noi equivale ad aver realizzato un grande sogno che portavamo da tanto tempo nel cuore. La gente, gli atleti e gli appassionati hanno compreso quanto desideravamo questa giornata e tutti quanti hanno dato il massimo perchè tutto andasse per il meglio. Oggi possiamo festeggiare un podio composto da dei grandissimi talenti che si sono guadagnati un risultato straordinario solo grazie alla propria caparbietà e al proprio coraggio. Gli applausi sono per loro e per tutti gli altri protagonisti di una corsa che ha acceso di passione il cuore di tantissime persone quest'oggi".

Ordine d'arrivo
km.134

1 RUBINO Samuele Team LVF

2 PARISINI Nicolò GB Junior Team

3 BARONCINI Filippo Italia Nuova Borgo Panigale

4 FANCELLU Alessandro CC Canturino 1902

5 BENEDETTI Gabriele Work Service Romagnano

6 GHIGINO Valter UC Casano

7 CODEMO Marco Pressix P3 Mito Sport

8 VITO Giovanni Autozai Contri Omap

9 TOLIO Alex Pressix P3 Mito Sport

10 KAJAMINI Sebastian David Angelo Gomme Villadose

Copyright © TBW
COMMENTI
complimenti
17 giugno 2018 18:08 Line
Predestinato

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Esattamente un mese fa si concludeva il 41° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel tra gli applausi di tutto il mondo del ciclismo. La più prestigiosa e impegnativa corsa a tappe per Under 23 non ha tradito le attese. Una...


Oltre trecento atleti da tutta Italia, circa seicento accompagnatori, cento tecnici, quaranta giudici federali. Questi alcuni dei numeri dei Campionati italiani giovanili di ciclismo su pista, presentati questa mattina a Torino, presso la sala stampa della Giunta regionale. Un evento...


Da Ottavio Bottecchia, primo italiano a vincere il Tour nel 1924, fino alla cavalcata trionfale di Vincenzo Nibali sul viscido pavè della foresta di Arenberg. Tra i due: Fausto Coppi, Gino Bartali, Gastone Nencini, Felice Gimondi, Marco Pantani. Gli italiani...


Massimiliano Sala è medico sociale del Manchester City ma da sempre ha la passione per la bicicletta. E ha deciso di partecipare, il mese scorso, alla Race Across America, una gara di ultraciclismo, la più dura del mondo. Un “coast...


Non ci sono solo i grandi assi del professionismo a dar spettacolo oggi sulle Alpi ma c'è uno spazio importante anche per le donne, chiamate a battersi ne La Course by Le Tour. 112 atlete, molte delle quali reduci dal...


Come da tradizione anche quest’anno ci saranno degli eventi collaterali di altissimo livello ad arricchire e accompagnare il programma del Tour de Pologne – UCI World Tour in programma dal 4 al 10 agosto. Stiamo parlando dei due appuntamenti che...


Non è stato solo un giorno di riposo, quello di ieri ad Annecy, ma è stata soprattutto l’occasione di cambiare pagina, scenari, aria, prospettive. Dopo le pianure del Nord e le tante trappole che i corridori hanno trovato per strada...


Ancora giorni difficili per il Velodromo di Montichiari, forse i più difficili. Già perché nel pomeriggio di oggi gli uomini della Questura hanno chiuso la struttura apponendo i sigilli. Niente ciclismo, niente pratiche sportivo nei vari spazi a disposizione, niente...


La delusione è ovviamente ancora grande ma Richie Porte è già pronto a voltare pagina. In un messaggio audio diffuso oggi, il corridore australiano della BMC spiega: «Non volevo che andasse così, specialmente dopo l'anno scorso, è doloroso sia fisicamente...


Bauke Mollema si prepara ad affrontare giornate molto difficili. Il corridore olandese della Trek Segafredo, infatti, è caduto ieri nella tappa di Roubaix e ha riportato una brutta botta alla schiena.«Devo cercare di sopravvivere nei prossimi giorni - ha detto...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy