POZZOVIVO. «SOGNO UN PODIO AL GIRO»

PROFESSIONISTI | 15/12/2017 | 07:44

Domenico Pozzovivo non può ancora sfoggiare i colori del Team Bahrain Merida, ma si è già integrato perfettamente nella formazione araba in cui militerà nel 2018 e 2019. Tra le imitazioni di Giovanni Visconti e lo sguardo attento dei compagni più giovani, lo scalatore lucano ha trovato un'ottima atmosfera per puntare a un 2018 da protagonista.

«Molti ragazzi li conoscevo già, con parecchi ho corso da dilettante o ho condiviso un percorso simile. Come gli altri che arrivano dal sud Italia ho dovuto trasferirmi da giovane per costruirmi una carriera nella massima categoria. Sono passato da una squadra francese ad una araba, ma con tutti gli italiani che ci sono mi sembra di essere tornato a casa. Nei mesi scorsi altri team mi si erano proposti con pari offerte economiche, ma con la testa ho deciso di optare per la Bahrain Merida per il progetto che mi è stato proposto: affiancare Vincenzo in alcune gare e in altre poter dire la mia» ci racconta al primo training camp della formazione guidata da Brent Copeland.

L'idea di cambiare team è nata dopo il Giro d'Italia di quest'anno in una tranquilla pedalata con lo Squalo dello Stretto in una giornata di sole. «Abitiamo entrambi in Svizzera, qualche giorno dopo il Campionato Italiano abbiamo fatto una sgambata di tre ore, costeggiando il lago di Lugano, e Vincenzo mi ha proposto di entrare a far parte del suo team. Siamo sempre stati rivali, è un orgoglio che mi abbia scelto. Sono davvero felice di poterlo affiancare sulle salite francesi del Tour come di giocarmi le mie carte da capitano al Giro con un ottimo team a supportarmi».

Al via della sua 14a stagione, a 35 anni, Domenico ha un sogno da realizzare: salire sul podio della corsa rosa.
«L'apice della mia carriera è stata la vittoria di tappa a Lago Laceno al Giro d'Italia 2012, ormai risale a qualche anno fa, è ora di dargli una rinfrescata. Sono convinto di poter disputare ancora 3-4 anni ad alto livello. In questo arco di tempo completerò gli studi per ottenere la (seconda) laurea in scienze motorie, che potrà senz'altro tornarmi utile nel futuro. Per ora però sono concentrato al massimo a fare il corridore. Le motivazioni non mi mancano, anzi ho più voglia di quando ero un ragazzino».

da Hvar, Giulia De Maio
Copyright © TBW
COMMENTI
Ottimo corridore
15 dicembre 2017 13:08 runner
Bravo Pozzovivo, corridore serio e in ogni corsa sempre all'attacco.
Senz'altro uno dei migliori scalatori italiani degli ultimi anni.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

C'è la firma di Jasper De Buyst sulla quarta tappa del Giro di Danimarca. Il belga della Lotto Soudal ha battuto, grazie ad un colpo di classe nel finale, il connazionale Capiot - all'ennesimo piazzamento in questa corsa - e...


La squadra di Bradley Wiggins, il Team Wiggins Le Col, chiuderà la sua avventura agonistica a fine stagione e precisamente con il Giro di Gran Bretagna. "Il team Wiggins Le Col annuncia oggi che non sarà operativo nel 2020. Dopo...


Volata vincente di Tomas Trainini nel 23simo Trofeo Comune di Vertova internazionale per la categoria JUniores che stamane ha inaugurato la Due Giorni di Vertova che domani si concluderà con il Trofeo Paganessi. Il bresciano del Team Lvf (dodicesima affermazione)...


Buon momento per Veljko Stojnic. Il serbo del Team Ballerini Albion, vincitore a Ferragosto della Firenze-Viareggio, ha vinto per distacco il 59simo Circuito Castelnovese per dilettanti che si è corso a Castelnuovo Scrivia in provincia di Alessandria. Stojnic è scattato...


Tappa breve e spettacolare, la penultima del Tour de l'Avenir: a Tignes - laddove il Tour de France è stato respinto per via di grandine e frane - si è imposto l'ungherese Attila Valter, 21enne di Cosmor della Continental CCC...


L’UCI annuncia in un comunicato ufficiale che Alessandro Petacchi è stato sanzionato con un periodo di inagibilità di due anni per violazioni del regolamento antidoping (VRAD) commesse nel 2012 e nel 2013 (utilizzo di metodo/sostanze proibiti) sulla base delle informazioni...


Il problema c’è da tempo, ma non si vede. Nel senso che si fa finta di non vedere e quel che è peggio si fa finta di non sentire. Non è il caso di demonizzare nessuno, ma è anche bene...


Lutto in casa Astoria. Si è spenta Mina Simonetto, vedova di Vittorino e madre di Antonella, Paolo e Giorgio Polegato. Aveva festeggiato da poco i suoi 90 anni. Originaria di Valdobbiadene, dopo il matrimonio ha sempre vissuto a Crocetta ed...


Nove arrivi in salita, un paio di cronometro, tappe mediamente brevi: anche quest’anno la Vuelta non si discosta dal cliché che nelle ultime stagioni l’ha resa intrigante e divertente. Assenti gli ultimi due vincitori (per scelta Simon Yates, per infortunio...


Una vita fa. Sono passati due anni, un mese e diciannove giorni da quando Fabio Aru attaccò a più di due chilometri dall’arrivo in salita sulla Planche des Belles Filles e andò a prendersi una splendida vittoria in solitaria al...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy