CASO RUSSIA, LA WADA COSTRETTA ALLA RESA

DOPING | 13/09/2017 | 18:20
A prima vista la notizia ha del clamoroso: 95 dei primi 96 casi di doping di stato russo sono stati archiviati. Ma bisogna andare oltre il semplice titolo per capire che si tratta di una sconfitta globale, dello sport e della lotta al doping.

È il New York Times a riportare un report interno alla Wada, inviato ai dirigenti del massimo ente mondiale di lotta al doping. Il report è firmato da Olivier Niggli, direttore generale dell'agenzia, e non riporta alcun nome di atleti coinvolti.

In un'intervista concessa appena lunedì scorso, Niggli dichiarava che: «Il sistema di doping russo è stato molto ben organizzato, lo dimostra il fatto che il numero di prove è spesso molto limitato».

Richard McLaren, il ricercatore che ha trascorso gli ultimi due anni a scoperchiare il sistema e ad individuare gli oltre 1.000 atleti coinvolti, aveva spiegato nel suo report che molti casi sarebbero stati difficili da perseguire a causa della mancanza di cooperazione della Russia nel fornire dati di laboratorio e della sua pratica di distruzione di campioni di urina contaminati.

Altro problema che ha finito per insabbiare i singoli casi, tra i quali anche quelli di almeno tre ciclisti, è stata la burocrazia: ogni singola federazione internazionale ha i suoi metodi di indagine, i suoi criteri e tempi di giudizio, le sue condanne.

«Dobbiamo accettare il fatto che lo scopo del lavoro di McLaren fosse quello di dimostrare un sistema, non di smascherare le violazioni individuali - ha spiegato ancora Niggli nell'intervista telefonica -. In Russia potrebbero esserci più prove, ma c'era un limite a quello che siamo riusciti ad ottenere».

Dei 96 casi chiusi fino ad ora, è stato possibile perseguire un solo atleta perché i funzionari hanno recuperato un suo campione di urina dal laboratorio del Dr. Rodchenkov a Mosca. Migliaia di altri campioni sono stati distrutti, ha detto il dottor Rodchenkov - che da un anno vive sotto copertura negli Stati Uniti - e il governo russo ha vietato agli investigatori di accedere all’area di stoccaggio del laboratorio di Mosca che contiene altri campioni.

a cura della redazione di tuttobiciweb

per saperne di più CLICCA QUI

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti RCS e Mauro Vegni.
14 settembre 2017 12:11 Bastiano
Continuate ad inviare i russi al Giro ed a lasciare a casa gli italiani, farete casa grazie al sistema doping ed anche il Sig. Cairo sarà orgoglioso di come state uccidendo il futuro del suo prodotto per un risultato economico immediato.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Il G.S. Progetti Scorta, nell’ambito delle iniziative che annualmente organizza per la formazione dei propri motociclisti addetti ai servizi e alle scorte nelle gare ciclistiche, ha indetto, per la sera di venerdì 22 giugno, a Ravenna, un incontro dal titolo...


L'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé Cycling entra nel vivo e a poche settimane dal campionato italiano e dal Giro d'Italia propone una situazione effervescente. Marta Bastianelli è sempre al comando e conquista punti importanti, inseguita da Giorgia Bronzini che sembra...


TD01AIR è uno dei modelli Carrera introdotti per la prima volta nel catalogo 2018 e presentato lo scorso settembre a Cosmobike. Nell'arco di questa stagione ha ottenuto grandi consensi da tutti coloro che erano alla ricerca di una bici di...


È pronta a scattare con la cronosquadre di Jesolo la prima edizione della Adriatica Ionica Race alias AIR 2018, una nuova e interessante corsa (categoria 2.1) che attraverserà Veneto e Friuli Venezia Giulia. Saranno cinque le frazioni che offriranno la...


Ci siamo, manca un mese all'inizio di una sequenza di eventi che renderanno straordinaria l'estate del Velodromo Francone di San Francesco al Campo, a venti chilometri da Torino e a 5 minuti dall'aeroporto di Caselle. Sarà una serie “da brividi”:...


E’ un tipo piuttosto schivo, riservato, non molto ciarliero Antonio Pisoni, fotografo che ha frequentato a lungo il ciclismo. Lo frequenta tuttora ma ha ridotto il raggio d’azione operando ora, per passione e divertimento, nel ciclismo cosiddetto minore – ma...


Il cinquantaquattresimo numero della nuova era di tuttoBICI è disponibile nei chioschi virtuali. Da quattro anni e mezzo, infatti, abbiamo detto addio alla carta, addio alle edicole: tuttoBICI è stato il primo ad entrare nella nuova era digitale e su...


Inizia una nuova avventura per la Wilier Triestina - Selle Italia che dal 20 al 24 giugno correrà nella neonata Adriatica Ionica Race, corsa di categoria 2.1 che fa parte della Ciclismo Cup. La squadra verrà diretta da Tomas...


La Lotto NL Jumbo è la prima squadra ad ufficializzare la formazione che disputerà il Tour de France. Sarà una squadra a due punte per la classifica generale con Steven Kruijswijk, che nelle scorse stagioni aveva fatto bene al Giro d'Italia...


La cerimonia di consegna del prestigioso “Mendrisio d’Oro”, manifestazione di lunga storia giunta alla 46^ edizione e caratterizzata da un albo d’oro nel quale figurano i massimi protagonisti delle due ruote degli ultimi cinquant’anni, si è svolta, come da tradizione,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
I PIU' LETTI
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy