Riccò squalificato per due anni

| 02/10/2008 | 14:09
Riccardo Riccoò è stato squalificato per 2 anni dal Tribunale Nazionale antidoping. La sanzione decorre dal 31 luglio scorso, quando e' scattata la sospensione dell'atleta che potra' tornare a correre il 30 luglio 2010. I 2 anni di squalifica comprendono 18 mesi comminati per assunzione di sostanza dopante e 6 mesi per la frequentazione con il medico Carlo Santuccione, inibito a vita dalla giustizia sportiva. La Procura antidoping del Coni aveva chiesto per Ricco' una squalifica di 20 mesi. Il corridore si è detto "molto deluso e amareggiato" per la pesante squalifica ricevuta daòl tribunale nazionale antidoping del CONI. "Mi aspettavo maggior comprensione . Però ho sbagliato ed è giusto che paghi. Una riduzione c'è stata, ora parlerò con i miei legali e vedremo il da farsi".
Copyright © TBW
COMMENTI
molto amareggiato e deluso
2 ottobre 2008 16:10 wanna
Povero Riccoòòòò......ma non hai vergogna? tutti i tifosi hanno un desiderio : che i dopati siano radiati a vita .
vadi a fare il falegname , lì userà un'altra CERA, più pulita.

2 ottobre 2008 18:16 altair
Non male... Il Tribunale ha fatto egregiamente il suo lavoro. Forse sono stati anche troppo clementi. Inutile che si dica "molto deluso e amareggiato", sapeva a cosa andava incontro se lo scovavano. Bisognerebbe iniziare ad effettuare tali controlli o istituire il cosiddetto passaporto biologico anche dalle categorie inferiori. Non è possibile, per quanto "in linea" con l'età anagrafica, vedere ragazzini che mantengono medie orarie impressionanti su percorsi anche duri. Magari si riuscirebbe ad avere atleti migliori, più sani e naturali.

Collaborazione
2 ottobre 2008 18:42 zammammeru
Mi sembra il minimo senza collaborazione l'avrei radiato per sempre.

basta!!!!
2 ottobre 2008 21:16 pantan20
purtroppo questo signore ce lo ritroveremo in gruppo tra 24 mesi,e magari le squadre pro tour se lo contenderanno a suon di milioni(euro)come è capitato con il sig.basso......ci vuole la radiazione per tutte queste persone disoneste!!!!

Lo si sapeva...
7 ottobre 2008 10:00 Cinzia
Diciamo che Riccò aveva dei precedenti (chiunque abbia contatti con l'ambiente, lo sa..) sin dal dilettantismo. Di conseguenza è stata solo la conferma che chi è recidivo non cambia: è inutile nascondersi dietro ad un dito. Il problema è che a tutti interessa vincere, quindi non importa come, l'importante è vincere.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Da giorni la notizia era nell'aria, i segnali inequivocabili erano arrivati sia da parte di RCS Sport che dalla Regione Sicilia: il Giro di Sicilia 2024 non si correrà. La gara era in programma dal 9 al 12 aprile prossimi,...


Nel weekend atleti, addetti ai lavori e appassionati hanno cominciato ad assaporare l’atmosfera delle classiche del nord: la Visma | Lease a Bike si è presa la ribalta in Belgio grazie a Wout van Aert, vincitore nella Kuurne-Brussel-Kuurne, Jan Tratnik,...


Da quando è entrato a far parte di Lidl-Trek nell'agosto 2020 come stagière, Mattias Skjelmose ha avuto una corsia preferenziale verso il successo. Il danese è stato subito preso sotto l'ala protettrice di Mads Pedersen, che ha svolto il ruolo...


L'UCI annuncia che la sua Commissione Disciplinare ha emesso la sua decisione nel procedimento disciplinare avviato contro l'UCI Women's Continental Team Cynisca Cycling. L'UCI aveva deferito il caso alla sua Commissione Disciplinare a seguito di potenziali azioni fraudolente da parte...


Con la vittoria ottenuta negli Emirati Arabi Uniti, Lennert Van Eetvelt ha dimostrato di avere un futuro importante davanti a sé e a 22 anni è considerato una delle giovani promesse del ciclismo in Belgio. Nel 2020 è entrato nel...


Due latitudini diverse, due facce forse opposte della medaglia quando si tratta di disciplina stradale. Due tragedie. Nella stessa mattina, quella di ieri, sono avvenuti due incidenti mortali "macchina contro bici" uno nel Lazio e uno nelle Fiandre. Mentre si...


Coast to coast. Da costa a costa. Il più celebre è negli Stati Uniti, dalla costa est a quella ovest, da New York a San Francisco, oppure, con un abbuono in miglia, da Chicago a Los Angeles sulla Route 66....


Marta Cavalli sta continuano a lavorare anche se è ancora presto per stabilire la data del suo rientro alle corse. La cremasca della Fdj Suez e del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, capace nel 2022 di vincere Amstel Gold Race, Flèche...


Uno dei volti più attesi della categoria Juniores in questo 2024 è quello del parmense Edoardo Raschi che nei quattro anni trascorsi tra Esordienti e Allievi è andato in doppia cifra esultando 10 volte. Corridore dotato di uno spunto veloce...


Il Club Ciclistico Canturino 1902, nel solco di una tradizione largamente ultracentenaria ma sempre aggiornata da continua, rinverdita, attualizzata, consapevole e competente passione per le due ruote, ha presentato la parata delle sue forze in campo per l’imminente inizio agonistico...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi