Riccò squalificato per due anni

| 02/10/2008 | 14:09
Riccardo Riccoò è stato squalificato per 2 anni dal Tribunale Nazionale antidoping. La sanzione decorre dal 31 luglio scorso, quando e' scattata la sospensione dell'atleta che potra' tornare a correre il 30 luglio 2010. I 2 anni di squalifica comprendono 18 mesi comminati per assunzione di sostanza dopante e 6 mesi per la frequentazione con il medico Carlo Santuccione, inibito a vita dalla giustizia sportiva. La Procura antidoping del Coni aveva chiesto per Ricco' una squalifica di 20 mesi. Il corridore si è detto "molto deluso e amareggiato" per la pesante squalifica ricevuta daòl tribunale nazionale antidoping del CONI. "Mi aspettavo maggior comprensione . Però ho sbagliato ed è giusto che paghi. Una riduzione c'è stata, ora parlerò con i miei legali e vedremo il da farsi".
Copyright © TBW
COMMENTI
molto amareggiato e deluso
2 ottobre 2008 16:10 wanna
Povero Riccoòòòò......ma non hai vergogna? tutti i tifosi hanno un desiderio : che i dopati siano radiati a vita .
vadi a fare il falegname , lì userà un'altra CERA, più pulita.

2 ottobre 2008 18:16 altair
Non male... Il Tribunale ha fatto egregiamente il suo lavoro. Forse sono stati anche troppo clementi. Inutile che si dica "molto deluso e amareggiato", sapeva a cosa andava incontro se lo scovavano. Bisognerebbe iniziare ad effettuare tali controlli o istituire il cosiddetto passaporto biologico anche dalle categorie inferiori. Non è possibile, per quanto "in linea" con l'età anagrafica, vedere ragazzini che mantengono medie orarie impressionanti su percorsi anche duri. Magari si riuscirebbe ad avere atleti migliori, più sani e naturali.

Collaborazione
2 ottobre 2008 18:42 zammammeru
Mi sembra il minimo senza collaborazione l'avrei radiato per sempre.

basta!!!!
2 ottobre 2008 21:16 pantan20
purtroppo questo signore ce lo ritroveremo in gruppo tra 24 mesi,e magari le squadre pro tour se lo contenderanno a suon di milioni(euro)come è capitato con il sig.basso......ci vuole la radiazione per tutte queste persone disoneste!!!!

Lo si sapeva...
7 ottobre 2008 10:00 Cinzia
Diciamo che Riccò aveva dei precedenti (chiunque abbia contatti con l'ambiente, lo sa..) sin dal dilettantismo. Di conseguenza è stata solo la conferma che chi è recidivo non cambia: è inutile nascondersi dietro ad un dito. Il problema è che a tutti interessa vincere, quindi non importa come, l'importante è vincere.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si corso oggi ad Hamme (Belgio) il Flandriencross valido per la challenge X2O. Tra gli elite torna al successo il belga Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen Bingoal) che precede i connazionali Toon Aerts (Baloise Trek Lions) e il compagno di squadra...


Un nome nuovo ma una storia che inizia da molto lontano: Sprint Cycling Agency è l’unione delle agenzie fotografiche BettiniPhoto e Photo Gomez Sport con l’aggiunta del marchio Sprint Cycling. E nasce con uno slogan che non ammette discusioni: più...


Si conclude oggi, sabato 22 gennaio, il training camp della Bardiani CSF Faizanè. 10 giorni di intensi allenamenti con oltre 40 ore in sella e 1.200 km percorsi, oltre a lavori specifici e test atletici in vista dei primi appuntamenti...


Ancora una bella prova di Didier Mechan alla Vuelta al Tachira. Il colombiano ieri ha chiuso al terzo posto la sesta tappa con arrivo in salita alla Casa del Padre. Il successo è andato a Roniel Campos, che a due...


Victor Campenaerts è sempre stato un sostenitore dell’allenamento in altura e dei benefici che questo comporta. Per questo inizio di stagione, il belga - che è approdato alla Lotto Soudal - aveva programmato con i compagni di squadra un ritiro...


Consapevolezza, complicità e tante risate: un mix di ingredienti vincenti, quello emerso dalla chiacchierata virtuale di ieri sera che visto coinvolte le ragazze della Nazionale femminile strada e pista. Un simpatico sneak peek dal raduno delle azzurre, in questi giorni...


«Dopo 4 anni con Androni non abbiamo più rinnovato. Era ora di cambiare, sia per loro che per me. Accetto questa scelta. Ci siamo lasciati in buoni rapporti e ora punto ad una nuova avventura. Lascio una porta aperta ad...


L’Europa del ciclismo si rimette in moto. Dopo le prime - poche - gare stagionali in Nuova Zelanda, Australia e Venezuela (fino a domani c’è la Vuelta al Tachira), si apre domani la stagione agonistica 2022 anche nel Vecchio Continente....


E’ scomparso venerdì 21 gennaio, all’età di 86 anni, Ilario Taus. Marchigiano di Corinaldo, in provincia di Ancona, era molto conosciuto nel suo territorio per la sua varia attività e disponibilità in diversi settori della comunità. Era pure un grande...


Nonostante l’aumento dei casi positivi al Covid-19, in Belgio sono ottimisti e dopo due anni senza pubblico sarà possibile rivedere i tifosi in festa sulle strade del Giro delle Fiandre. A dirlo è il noto virologo dell’università di Lovanio Marc...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI