GATTI & MISFATTI. IDENTIKIT DI UN CAMPIONE

GATTI&MISFATTI | 21/04/2024 | 18:32
di Cristiano Gatti

Non so perchè, ma oggi vorrei parlare di un campione speciale. Speciale perchè rispetto ad altri campioni, tanti e bravi, questo sta un gradino sopra. Anche due o anche tre.


Mi sembra doveroso riconoscerlo: tra tanti che hanno vinto tanto, questo vince tutto. Tutto lo dico per capirci: è chiaro, anche lui ogni tanto non vince. Arriva secondo.


E' fortissimo in pianura, è fortissimo in salita, è forte anche allo sprint, è forte a cronometro. E' fenomenale nelle corse in linea e nelle corse a tappe, anche se queste ultime gli capita ogni tanto di perderle, arrivando secondo.

E' vorace come una belva, se corre vuole vincere, che sia la Liegi-Bastogne-Liegi o la Tirreno-Adriatico, che sia il Lombardia o il circuito di Cinisello. E' di quelli che negli sport hanno un vocabolario monco, privo di termini come amministrarsi, risparmiarsi, allenarsi in corsa. Se parte, vuole arrivare per primo. Gli va dato atto comunque che anche se non arriva per primo la prende benissimo, nessuna tragedia, stavolta è andata così, bravo quello che mi ha preceduto, ne riparliamo alla prossima.

E' un campione che non si accontenta, è un campione che vuole sempre imparare, è un campione che sogna di migliorare. E' un campione così, che ha cominciato a vincere quando ancora succhiava il ciuccio, un campione già capace andando avanti nella sua crescita di mettere assieme un bottino personale che altri celebratissimi nemmeno in sette vite.

E' un campione che a un certo punto andrebbe pagato per non correre, è uno di quelli che si corre per il secondo posto, uno di quelli che mandano in vacca le Dieci Facce di Angelo Costa, perchè basta la sua.

E' un campione che segna la sua epoca e anche quelle a seguire, forse più ancora quelle a seguire, perchè certe dimensioni e certe carature si pesano ancora meglio nel tempo del dopo.

E' un campione che ancora giovane ha già fatto consumare tutti i superlativi.

E' un campione per il quale il primo soprannome che viene in mente è Il Cannibale.

Certo, sto parlando di Eddy Merkcx, che vi siete messi in testa?

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Ancora ?
21 aprile 2024 18:41 Albertone
Ma anche basta con questo continuo paragone con Eddy....

Copia & incolla
21 aprile 2024 18:54 Angliru
Avro' letto questo articolo non so quante volte. Ad ogni vittoria di Pogacar parte il paragone. Peccato che se poi viene battuto ( poche volte a dire il vero) si cerca di minimizzare l'avversario. Com'era la storia di Vingegaard non degno di considerazione ?
Contento lei,contenti tutti

Che noia
21 aprile 2024 20:01 CarloBike
Sempre lo stesso paragone, con chi e' innarrivabile per numeri e palmares. Ma anche se solo fosse paragonato ad Hinault, sarebbe gia' fuori tiro.

CarloBike
21 aprile 2024 20:51 Frank46
Non direi che un paragone con Hinault sarebbe fuori tiro. A fine carriera vedrai che non avrà un palmares inferiore al Francese. E poi Pogacar corre in un epoca diversa ma ha fatto ripiombare il ciclismo negli anni 80. Hinault era il corridore più forte della sua epoca ma non aveva riportato questo sport ai tempi del ciclismo eroico.

Quello che fa Pogacar è qualcosa del tutto al di fuori dei nostri tempi.

Se qualcuno avesse chiesto, poco prima che lo sloveno esplodesse, a qualsiasi esperto di ciclismo se poteva mai essere possibile che un ciclista dell' epoca attuale fare quello che effettivamente lui fa, ti avrebbe risposto chiaramente che sarebbe stato meglio posare il fiasco di vino.

Concordo
21 aprile 2024 21:04 lupin3
con Frank46. In attesa della doppietta, Pogacar ha solo 25 anni. Quante monumento ha vinto Hinault?

CarloBike
21 aprile 2024 21:58 Buzz66
Premesso che ho sempre trovato patetici i confronti tra corridori di epoche diverse, mi limito a far notare che alla stessa età di Pogacar il palmares di Bernard Hinault era di gran lunga inferiore.
Io ho adorato il tasso francese, ma credo che qui siamo di fronte ad uno che lo supererà nettamente a fine carriera…

gasato da paragone
21 aprile 2024 22:11 maxlrose
bello il paragone .... non ero ancora nato ai tempi di Eddy,sarebbe bello lo eguagliasse . Come se nascesse un nuovo Maradona adesso ,per quelli che se lo sono persi..

Nuovo Mercks?
21 aprile 2024 22:22 apprendista passista
Per me il paragone non è azzardato perché, come il grandissimo belga, sembra faccia un altro sport. Però il palmares di Mercks è inarrivabile per tutti, compreso il grandissimo Pogacar...

Per i vari
21 aprile 2024 22:24 CarloBike
Hinault ha vinto 5 classiche e 10 Gt. Totale di oltre 260 corse. Direi che Pogacar ne ha di strada da fare ma tanta

Mi correggo
21 aprile 2024 22:28 CarloBike
Hinault ha vinto 214 gare da prof ( ricordavo di piu'). 5 classiche e 10 Gt . Scusate se e' poco.

X Frank
21 aprile 2024 22:39 CarloBike
Poi, non discuto la grandezza di Pogacar, anzi. Ma e' abbastanza noioso leggere sempre di paragoni, dove i paragoni non reggono per tempi,tecnologia,cultura ciclistica,mentalita' e globalizzazione. Ai tempi di Hinault c'erano corridori solo quasi europei ( Lemond e Hampsten erano eccezioni vincenti extra europee).Lo si lasci in pace e si tiri una riga a fine carriera, non ogni 3 mesi

CarloBike
21 aprile 2024 22:47 Buzz66
Lo ha già superato nei Monumenti, 6 a 5.
A ottobre probabilmente saranno 7…non credo che abbia tanta strada da fare, sinceramente…

@ buzz
21 aprile 2024 22:57 CarloBike
A 10 gt ci deve arrivare. Vabbe' con certa gente nemmeno i numeri bastano. Hai ragione tu. Ai tempi di Hinault regalavano le corse. Amen

Buzz66
21 aprile 2024 23:02 Cicorececconi
Tu e la matematica/statistica non vi siete mai incontrati. Hinault ha un palmares infinito ( corse anche parecchie gare in pista ), e mi vieni a fare il conto solo sulle classiche ? A si, e io ti conto 10 giri a 2 ( quando la Vuelta era ad aprile ), il campionato del mondo piu' duro di sempre e oltre 200 corse contro le 70. Ma per cortesia, prima di scrivere cavolate,almeno documentati. Che i conti, si fanno a fine carriera. Fate le statistiche con i dati di comodo. P.sm Hinault da prof, non pote' correre le olimpiadi. Ricordatelo

@ buzz
21 aprile 2024 23:10 ghisallo34
Se per te vincere 10 giri e' uno scherzo, alzo le mani.Mi pare Pogacar sia a 2. Dieci giri 10, non so se mi spiego. Il grande Eddy ne vinse 11. Sulle classiche, che sono corse di 1 giorno ( te lo ricordo, sai mai ) ci siamo. Manca ancora una fettina del resto. Se poi da tifoso, vuoi aver ragione ok. I numeri dicono ben altro pero'. I numeri, che a me risultano essere tali. O vogliamo dire che 10 giri e' un numero minore di 2 giri ( i Tour di Pogacar ). In tal caso, gai ragione tu.

Singolare
21 aprile 2024 23:22 Angliru
Ai tempi di Merkcx e Hinault, si correva tutto l'anno da febbraio a ottobre. Non esistevano corse in Oman/Australia e tante altre mezze corsette. Il Sig.Buzz, che conta i monumenti, scorda per strada i 5 Tour, 3 Giri e 2 Vuelte di Hinault. E si, proprio cosette da niente. Infatti Hinault le sue corsette da niente le ha vinte contro nessuno ( basta vedere l'elenco infinito di campioni battuti dal bretone nelle decadi 70 e 80 ). Va bene cosi. Faremo riscrivere la storia

@ buzz66
21 aprile 2024 23:39 Arrivo1991
Contesti a me il 5 ad Mdvp, e mi dichiari che Pogacar non ha tanta strada da fare ( sinceramente ) per vincere 10 grandi giri ( ne ha due ora ) ? Prima di fare le pulci ad altri, forse e meglio che conti e informati sui mostri sacri del ciclismo. Sinceramente.....

Come ho già ricordato
22 aprile 2024 00:10 pickett
Quando correva Hinault non si parlava di "monumenti"(definizione un po' ridicola)ma di "grandi classiche",e queste comprendevano la Freccia Vallone,che era lunga 260 km e che Hinault ha vinto 2 volte,se non ricordo male.Oltre a svariate vittorie al Gran Premio delle Nazioni,che era importantissimo, ed era considerato l'autentico campionato del mondo a cronometro.

Ha 25 anni
22 aprile 2024 00:30 Frank46
Non è impensabile che possa vincere molti altri Giri. Mettiamo davvero che quest' anno dovesse fare la doppietta si ritroverebbe a 4GT a 25 anni. E anche sta teoria che chi inizia ad andare forte da giovanissimo ha carriera breve è una cosa campata per aria. Molti ciclisti del passato, anche recente, hanno iniziato ad andare forte ds giovanissimi e hanno avuto una carriera lunga, dipende molto dalla testa. Valverde era forte a 20 anni e ha chiuso la carriera a 42 che era ancora in grande forma.

Per lorsignori
22 aprile 2024 07:44 Buzz66
Mi dispiace per voi, ma il tifoso non sono io qui dentro. Lo ripeto: io ho letteralmente adorato Hinault e fino all’arrivo dello sloveno (vi ricordo che ha ancora 25 anni e mezzo..) l’ho sempre considerato l’ultimo dei Giganti.
Ossia dei corridori COMPLETI che vincono GT e Grandi classiche. Mi sembra che chi si metta a commentare, contestare e denigrare ogni singola vittoria di Pogacar siate voi.
Io non lo tifo, lo ammiro è una cosa diversa. Come ammiro Vingegaard, VDP, Van Aert, Evenepoel e Roglic. Ognuno per le sue qualità. Se cercate di farmi passare per il tifosuncolo medio italiano di stampo calcistico avete proprio sbagliato persona.
W il ciclismo, W Hinault e W Pogacar

Ho riso
22 aprile 2024 09:15 ghisallo34
Ho riso ancora stamane a leggere che manca poco a superare Hinault. Buzz66, grazie di cuore 🤣

Buzz66
22 aprile 2024 09:39 Carbonio67
Per me,non hai mai visto Hinault correre. Viceversa non scrivevi che a Pogacar non manca molto per superarlo. Lo hai scritto tu,non certo io. Si deduce quindi che non hai idea di cosa abbia vinto Hinault.

Frank46
22 aprile 2024 09:43 ghisallo34
Parli di una certezza di parlmares ( Hinault ) e una che deve ancora essere contata a fine carriera (Pogacar). A parlare delle ipotesi serve a nulla. Parlano i fatti. Che a quanto pare te e Buzz66 conoscete ben poco. Visto che insistete

COME FAUSTO
22 aprile 2024 12:18 simo
Questo, che pare pedalare su una cyclette - salita, passo, discesa - a me pare la cosa più simile a Fausto Coppi. Resistenza organica e motore. E finiamola con la bugia storica delle monumento: Henri Pelissier o Gino Bartali mica sapevano di correrle..

Ma leggete tutto?
22 aprile 2024 12:51 Drew70
Mi sembra che la chiusura dell'articolo lo dica chiaramente che sta parlando dell'unico Cannibale del ciclismo, non menziona paragoni, forse vi ha tratto in inganno la foto, e magari e' stata messa volutamente per istigare nei commenti.

@ghisallo
22 aprile 2024 13:31 Frank46
Ho detto che non è impensabile che di questo passo arrivi ad avere un palmares paragonabile. Non ho detto che è certo. Quello che è certo è che non potete paragonare il palmares di un corridore che si è già ritirato con uno che è ancora nella prima fase della carriera per dire che Pogacar ha vinto solo 2GT e Hinault 10. Grazie al cavolo. Aspettate a fine carriera. Nibali ha vinto 5GT ed è il secondo di sempre per podi nei GT. Mi stupirei se uno come Pogacar non riuscisse a fare meglio di Nibali. Poi tutto può succedere ma è ridicolo dire che Pogacar a 25 anni ha vinto solo 2GT come era ridicolo dire fino a due anni fa che Vanderpoel non aveva vinto quasi niente nelle classiche monumento. Eppure si facevano articoli a riguardo. Dopo due anni ne ha vinte già 6.

Carbonio67
22 aprile 2024 13:56 Buzz66
Lo ripeto per l’ennesima volta: i paragoni da tifosuncoli li lascio a voi.
Io ho scritto e lo ribadisco che il palmares del grandissimo Bernard a 25 anni non era superiore a quello di Pogacar alla stessa età. Punto. PS io di Hinault ho perfino l’autografo. Visto sulla strada per la prima volta al Giro 1980. In Valzoldana, tappa Sirmione-Pecol, vincitore Giovanni Battaglin.
Poi lo rividi nel 1982 e 1985.
Tre volte al Giro e tre vittorie.
Forse non sono io quello che non sa cosa ha vinto Hinault…lasciamo perdere, ho capito che con i tifosi è inutile discutere

@simo
22 aprile 2024 15:35 Frank46
Ma infatti il ciclismo dei tempi epici non può entrare in nessun termine di paragone. Troppo diverso.

Drew70
22 aprile 2024 15:38 Frank46
È solo un giochetto. È ovvio che è una provocazione come tanti altri articoli. La provocazione sta proprio nell' accostarli anche se alla fine di dicembre che era una burla.

Alla fine
22 aprile 2024 20:15 ghisallo34
Alla fine Hinault, con abili giochi di parole e giravolte, e' allo stesso palmares di Pogacar. Incredibile cosa e' capace di dire la gente

Ghisallo34
22 aprile 2024 21:45 Buzz66
Se lei ha qualche problema con la comprensione della lingua italiana, non è un problema mio.
Io sono responsabile di ciò che scrivo, non di quello che capisce lei.
Francamente, ha stancato…e si risparmi le faccine che ridono. Perché ride solo lei

Frank46
22 aprile 2024 22:31 ghisallo34
Nibali ha vinto 1 Tour, 2 Giri e 1 Vuelta. Non vi inventate dati inesistenti per giustificare uscite di cui non sapete parlare. Tra te e Buzz66 vi state arrampicando sugli specchi per creare un palmares virtuale. Roba da non credere

Ai pseudo competenti
22 aprile 2024 23:07 CarloBike
Ho scritto di attendere a fine carriera a giudicare e non ogni tot mesi. Voi ,prima dite che il paragone non e' azzardato con Eddy e Hinault, salvo che poi a farvi notare la differenza, voi stessi dite di aspettare a fine carriera ! Ma vi rendete conto che scrivete tanto per ???? Nibali dov'e' che ha vinto 5 grandi giri ? Buzz66, prima dici che Pogacar e' li x li con Hinault, poi elenchi tappe a caso. Ma sei serio o stai giocando ?

CarloBike
22 aprile 2024 23:42 Buzz66
Si vede a rileggere le prime parole del mio primo messaggio.
Poi ne riparliamo.
PS tappe a caso? Tappe a cui ho assistito di persona, altroché…buona continuazione e chiudiamola qui.
Francamente, questa pseudo polemica mi ha annoiato.
Buona continuazione

Buzz
23 aprile 2024 08:52 ghisallo34
Tranquillo,nessun problema. Alla fine dopo mille esamine avete ragione voi.A Pogacar manca poco a raggiungere Hinault. L'ho detto a mio figlio che 214 vittorie e' vicino a 70. Giusto cosi. Applausi

Carlobike
23 aprile 2024 11:08 Frank46
Un po' di logica.
Io, come altri ad un commento in cui veniva detto che Pogacar non può essere accostato ad Hinault figuriamoci a Merckx abbiamo risposto che tutto sommato un paragone ci può pure stare.
E ci viene risposto che Hinault ha vinto 10GT mentre Pogacar 2.

Chi può dire aspettate prima di tirare le somme perché state paragonando uno che ha terminato la sua carriera con uno che è quasi agli inizi giustamente è chi risponde al paragone e non chi propone il termine di paragone.
State rigirando la frittata. Oltretutto sotto un articolo dove si parla di paragoni non mi sembra il caso di scagliarsi contro commentatori che accettano di stare al gioco.
Voi state dando degli incompetenti anche a gente come Merckx.
Merckx ha detto chiaramente e a caratteri cubitali che lui non ha mai visto nessuno andare come Pogacar , che lo considera il suo erede e che è già nella storia. E Merckx fino ad oggi ste cose non le aveva mai dette su nessun ciclista.

Per me Merckx esagera ma di certo se qualcuno di molto competente osa persino dire molto di più di quello che stanno facendo qui sotto alcuni commentatori direi che non è proprio il caso di deriderli e trattarli come gente che non capisce niente di ciclismo o tifosuncoli.

Merckx
23 aprile 2024 18:21 ghisallo34
Adesso e' pure colpa di aver criticato Merckx ! Ah ah ah. Altro che frittata, qui si tratta di saper leggere ! Nibali 5 Gt vinti e Pogacar 70 vittorie che valgono come Merckx e Hinault.

Vabbè lascia stare
23 aprile 2024 20:37 Frank46
Ne abbiamo trovato un altro qui sopra evidentemente. Merckx per me è fuori categoria e non ho mai detto il contrario. Le 70 vittorie di Pogacar evidentemente varranno quanto le vittorie di Hinault a 25 anni non alle 216 conquistare a fine carriera. Non è un problema se uno scrive che Hinault ha vinto 260 gare, è solo un errore, non vedo perché debba essere un problema se uno scrive che Nibali ha vinto 5GT, anche quello è solo un errore e non cambia minimamente il senso della frase, basta sostituire 4 a 5 e il senso è lo stesso.

4 o 5
23 aprile 2024 20:50 ghisallo34
Massi e' uguale. Pur di darsi ragione, tanto il senso e' lo stesso. Dati a caso, numeri a caso. L'importante e' cantarsela e suonarsela. Nessuno ha criticato Eddy ma vuoi buttarla in caciara per darti ragione. Vivi complimenti per aver scritto in poche righe tutto il contrario di tutto per darsi ragione. Chapeau.

260
23 aprile 2024 20:51 ghisallo34
Peccato che quello che ha scritto oltre 260, ha poi corretto dando il numero esatto. Tu invece hai scritto 5 dandolo per certo. Senza sapere. Ed e' una differenza enorme.

Frank46
23 aprile 2024 21:37 Albertone
Te lo dissi in tempi non sospetti ( dal triplete Us Postal mai avvenuto), di scrivere se sai. L'elenco e' lungo oramai e non puoi sempre giustificarlo come svista o mal ricordo.....suona strano per uno che afferma di conoscere. Lungi da me far polemica, ma qui ho letto di gente che prima ha scritto che a Pogacar manca poco per raggiungere Hinault ( affermando poi che lo superera' nettamente a fine carriera!), salvo poi arrampicarsi sugli specchi di fronte ad un divario , ad ora,immenso. Basta rileggere

4 o 5
24 aprile 2024 11:16 Frank46
Il dubbio mi è venuto subito dopo averlo scritto. Ho controllato, ho visto che erano 4, ma non mi è fregata una beata mazza di correggerlo.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lorena Wiebes (Team SD Worx - Protime) ha letteralmente dominato l'UCI Women's WorldTour 2024 Ford RideLondon Classique vincendo oggi la terza e ultima tappa della corsa a Londra per completare una tripletta di vittorie nell'evento di quest'anno, oltre alla...


Tim Merlier pareggia il conto con Jonathan Milan e vince la sua terza tappa in questo Giro d'Italia 2024. Ma dietro questa volata c'è davvero una storia da raccontare. Perché proprio all'ultimo passaggio sotto il traguardo il friulano in maglia...


Non si è fatto male nessuno e questa è la buona notizia. Perché quanto accaduto a 115 km dalla conclusione della Rund um Köln avrebbe potuto avere conseguenze molto serie. Perché nessuno dei corridori in fuga poteva mai immaginarsi che...


Sembra incredibile ma anche un uomo di sport navigato ed esperto può lasciarsi trascinare dalla passione per Pogacar e il Giro d'Italia e commettere un errore. Quello che per tutti i telespettatori era solo un signore dai capelli bianchi che...


Sprint superbo di Francesco Della Lunga nel Trofeo città di Castelfidardo seconda prova della internazionale Due Giorni Marchigiana per elite e under 23. Il toscano della Hopplà Petroli Firenze Don Camillo vince bene superando nettamente Attilio Viviani della Corratec Vini...


Alberto Bettiol (EF Education EasyPost) ha vinto la 49sima edizione della Boucles de la Mayenne-Crédit Mutuel che oggi si è conclusa con il successo del francese Valentin Retailleau (Decathlon AG2R La Mondiale) nella terza tappa di Laval dove ha preceduto...


Nel quarto Memorial Maurizio Bresci gara denominata anche “Piccola Liegi” per l’amore e la passione che aveva questo giovane pratese prematuramente scomparso, appassionato di ciclismo per le classiche monumento che si corrono in primavera nel nord-Europa, ha vinto il più...


Volata vincente di Juan David Sierra nella terza e ultima tappa del Tour de la Mirabelle in Francia. Il giovane milanese della Tudor Pro Cycling U23 allo sprint ha regolato il gruppo compatto a Damelevières dove si è conclusa la...


Parla olandese la Rund um Köln grazie alla volata dominata da Casper Van Uden del Team dsm-firmenich PostNL che ha pèreceduto nell'ordine l'eritreo Biniam Girmay (Intermarché-Wanty) e il belga Louis Blouwe (Bingoal WB). Per Van Uden si tratta del secondo...


Una maglia con le maniche rosa per i corridori, per lo staff, per tutta la grande famiglia della UAE Team Emirates. I compagni di squadra di Tadej Pogacar si sono presentati al via della tappa conclusiva della corsa con una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi