PESENTI: «NON SONO PROFESSIONISTA, MA IN JCL UKYO È COME SE LO FOSSI»

PROFESSIONISTI | 18/04/2024 | 08:15
di Carlo Malvestio

Quest’anno ha corso AlUla Tour, Muscat Classic, Tour of Oman, Trofeo Laigueglia, Settimana Coppi&Bartali, Giro d’Abruzzo, ora è impegnato col Tour of the Alps 2024, e il suo peggior risultato è stato un 23° posto in Arabia Saudita. Tutte corse professionistiche, eppure Thomas Pesenti non può essere considerato a tutti gli effetti un pro.


Classe 1999 di Fontanellato, corre da quest’anno con la Continental giapponese JCL Team Ukyo, con la quale sta riuscendo a mettersi in mostra in un calendario di ottimo livello: «L’inizio è stato davvero soddisfacente, siamo arrivati molto spesso lì davanti e ti dirò, c’è anche un po’ di rammarico per aver mancato alcune possibilità di vittoria - ammette Pesenti -. La squadra mi ha accolto benissimo, c’è un buon feeling sia con i compagni di squadra che con lo staff e poi il livello delle corse, come questo Tour of the Alps, è davvero di alto livello».


Negli ultimi 5 anni ha cercato di farsi largo in maglia Beltrami-TSA, dovendosi però accontentare di un calendario per lo più dilettantistico. «Ho sentito di aver fatto notevole passi avanti, gli ultimi due anni sono stati abbastanza buoni ma quest’anno sono riuscito ad alzare ulteriormente il livello. Devo lavorare alle salite più lunghe, che sono ancora un po’ il mio tallone d’Achille, però sono soddisfatto di dove sono ora».

Un po’ per circostanze sfortunate, un po’ per accordi non raggiunti, Pesenti, come detto, non è mai passato professionista, anche se, numeri alla mano, va più forte di diversi professionisti. «Quest’anno mi pesa molto meno non essere ufficialmente un pro. Mentre l’anno scorso, pur correndo a volte coi professionisti, dovevo necessariamente correre anche coi dilettanti, quest’anno in calendario ci sono solo corse professionistiche, quindi sento di esserlo - racconta ancora Pesenti -. Se mi sono dato una spiegazione del perché non sono passato? Ci ho pensato tanto, non lo nego, ma poi ho capito che faceva solo male rimuginarci sopra e l’unica cosa che potevo fare era dare tutto e continuare ad impegnarsi con costanza e serietà. Si è presentata questa opportunità con il JCL Team Ukyo e devo dire che la realtà, pur con contesti differenti, non è così diversa da quella di una squadra Professional».

E se alla fine, a portarlo nel professionismo, fosse proprio il progetto giapponese? «Non sta a me rispondere a questa domanda, ma la squadra ha un progetto ambizioso e serio, lavora per entrare nel mondo del professionismo, ci credono e io ci credo con loro. Per quanto mi riguarda devo continuare a correre in questa maniera, cercando di portare a casa piazzamenti e risultati il più possibile» ha concluso Pesenti. 

Copyright © TBW
COMMENTI
Buon team
18 aprile 2024 16:12 rufus
Per Pesenti credevo che le porte di una Professional (Bingoal?) si potessero aprire, poi le cose sono andate diversamente e ha comunque trovato un buon ingaggio in questo team giapponese ma a forte impronta italiana, con Alberto Volpi team manager e Manuele Boaro ds. Tra l'altro anche gli altri italiani in squadra, Carboni e Malucelli, si stanno ben comportando, segno della bonta' della preparazione effettuata finora e della serieta' del progetto.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Inizia l’ultima settimana del Giro d’Italia 2024 dopo la giornata di riposo della carovana a Livigno, con il suo abitato che si sviluppa in lunghezza parallelo all’andamento delle cime che lo contornano. il “piccolo Tibet”, così detto per l’elevata quota...


Seconda vittoria italiana al Tour of Japan 2024 e bis per il JCL Team UKYO: dopo il successo di Malucelli, oggi è arrivata l’affermazione di Giovanni Carboni. Nella tappa con partenza ed arrivo ad Inabe, il 28enne ciclista marchigiano ha...


Dopo lo straordinario spettacolo che ci ha regalato Tadej Pogacar nella tappa di domenica e dopo il secondo giorno di riposo, il Giro d'Italia parte per affrontare la sua ultima settimana. Se la vittoria finale appare saldamente nelle mani del...


Una nuova realtà che unisce scienza e conoscenza, tecnologia ed esperienza, capacità e innovazione e mette tutto al servizio del ciclista, tanto dei campioni quanto dei cicloamatori e di coloro che in bicicletta semplicemente amano pedalare alla scoperta del mondo....


  Il primo ad apparire è Felice Gimondi: maglia Bianchi, mani strette al manubrio, il simbolo della volontà. Dopo di lui – dopo di lui!, dopo! – c’è Eddy Merckx: maglia iridata, braccia al cielo, il gesto del trionfo. Ecco...


Un poco alla volta le notizie su Jonas Vingegaard iniziano ad arrivare. Il due volte vincitore del Tour de France, dopo aver lasciato l’ospedale in Spagna, era tornato in Danimarca a Glyngøre e nelle scorse settimane aveva postato una foto...


In questi giorni le tinte rosa del Giro dominano l’Italia ma Piacenza sta cominciando a colorarsi di giallo Tour. La cittadina emiliana, sede di partenza della terza tappa della Grande Boucle 2024, si sta preparando allo storico evento del prossimo...


“Un giro nel Giro”, il circuito di pedalate amatoriali, dedicato a clienti e appassionati ciclisti, sul percorso del Giro d’Italia organizzato da Banca Mediolanum, da ventidue anni sponsor ufficiale della Maglia Azzurra del Gran Premio della Montagna, è pronto a...


Ci sono novità ai vertici di Specialized: Armin Landgraf è il nuovo CEO in sostituzione di Scott Maguire, che guiderà la nuova divisione di innovazione e tecnologia del marchio. per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Il Monumento ai Bersaglieri Ciclisti, donato al Comune di Parma dalla sezione Bersaglieri di Parma, è stato inaugurato domenica 19 maggio nel quadrante di verde pubblico attiguo al Parco Ducale recentemente riqualificato a cura del Comune di Parma e ricompreso...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi