L'ORA DEL PASTO. AMALIA E' UNA RAGAZZA SVEGLIA. E PEDALA...

LIBRI | 15/01/2024 | 08:12
di Marco Pastonesi

Amalia è una ragazza sveglia. Indossa giacca e pantaloni alla zuava, sciarpa e scarpe con le stringhe. E va in bicicletta. Ne approfitta per portare a spasso il suo cane Mozzo.


Quando un riccio le attraversa la strada, Amalia suona il campanello, poi pensa che il campanello sia poco, così si ferma in un negozio, acquista tre trombe e le sistema sul manubrio accanto al campanello.


Quando le si rompe la catena, Amalia si ferma, ripara ma s’imbratta di grasso, così entra in un emporio, acquista secchio, asciugamano, sapone e portasapone e sistema tutto sul manubrio della bicicletta, poi cerca e trova una cassetta, dentro ci mette pinze, chiavi, lime, martello… e sistema tutto sul portapacchi posteriore.

Quando le viene fame, Amalia si procura un vassoio e lo riempie di mele, banane e tramezzini, e già che c’è, prende anche un portabottiglie per tenerci qualcosa da bere.

Quando vede Mozzo stanco e lento, Amalia costruisce un seggiolino per Mozzo, e ricomincia a pedalare. E quando viene sorpresa dalla pioggia, compra due ombrelli, uno davanti per sé, l’altro dietro per Mozzo, e ricomincia a pedalare. Finché la bicicletta diventa quasi una casetta.

“Amalia, ragazza sveglia” è un libriccino scritto e illustrato da Quentin Blake, pubblicato da Edizioni EL e ritrovato in un book crossing. Risale al 1997, è composto di una quarantina di pagine e aveva un prezzo di 10mila lire. Nel frattempo, Blake ha compiuto 91 anni, scritto e disegnato più di 300 libri collaborando – fra gli altri – con Roald Dahl e Bianca Pitzorno, conquistato il premio Hans Christian Andersen per il contributo alla letteratura per l’infanzia e ricevuto il titolo di Sir.

Amalia è una ragazza sveglia, si arrangia e s’industria, non si perde mai d’animo, neppure quando la bicicletta, carica come una casetta, prendendo velocità grazie a una vela e precipitando a terra, va in mille pezzi. Ad Amalia non rimane che portarla allo sfasciacarrozze. E poi ricominciare a muoversi con il suo cane Mozzo. Su un paio di pattini. Senonché…

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quando un essere umano arriva a spingere un 64, corona che in serata può tornare buona per servire la pizza a centrotavola, significa che quell'essere umano ha dentro una potenza spaventosa. Ganna più di tutti. La crono di Desenzano, piana...


Filippo GANNA. 10 e lode. Lacrime dolci singhiozzate con pudore. Parole spezzate dall’emozione di tornare a vincere sulle strade del Giro dopo tre anni. L’ultima corsa contro il tempo vinta dal gigante di Vignone era alla Vuelta: 5 settembre dell’anno...


Lacrime e commozione per Filippo Ganna, che al termine della cronometro di Desenzano sul Garda ha finalmente potuto festeggiare la sua vittoria alla corsa rosa. Nella prima cronometro a Perugia, il piemontese era arrivato secondo alle spalle di Pogacar, una...


Tadej Pogacar è soddisfatto della sua prova a cronometro e sapeva perfettamente che Ganna, su un tracciato piatto come quello di Desenzano sul Garda, sarebbe stato il super favorito per la vittoria.  «Sono molto felice di questo risultato, ma la...


E Filippo Ganna finalmente fa festa! Il campione italiano ha vinto la cronometro da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda: 35'02" il tempo di Top Ganna sui 31, 2 km del percorso, volati alla media di 53, 435 kmh....


Il norvegese Tord Gudmestad della Uno-X Mobility ha vinto in volata la Veenendaal Classic, disputata in Olanda sulla distanza di 171.8 km. Gudmestad ha preceduto nell’ordine Simon Dehairs della Alpecin-Deceuninck e Dylan Groenewegen del Team Jayco-AlUla. Ai poiedi del podio...


Sam Bennett, irlandese della Decathlon AG2R La Mondiale Team, ha vinto la quinta tappa della 4 Giorni di Dunkerque, la Arques - Cassel di 179.1 km. Per l’iorlandese, che ha preceduto Penhoet e Berfckmoes, si tratat del terzo successo in questa...


Freccia brittannica nella quinta tappa del Tour of Hellas, la Spercheiada - Chalkida di 196, 9 km: ad imporsi è stato infatti Dylan Hicks del Team Saint Piran che ha preceduto in una volata serratissima il polacco Rudyk e il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: dopo il colloquio, lo sloveno è sceso a colazione facendo le scale con lo skateboard. La Bora chiarisce che correre con attenzione quando c’è il vento è...


La Team SD Worx-Protime continua a dominare sulle strade della Vuelta a Burgos. la terza tappa - la Duero - Melgar de Fernamental di 122 km - si è conclusa con una volata che ha visto imporsi Lorena Wiebes che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi