I VOTI DI STAGI: KUSS COMPIE GLI ANNI MA NON GLI FANNO LA FESTA, FARANNO LA CONTA? ANGHINGO' QUESTA VUELTA A CHI LA DO...

I VOTI DEL DIRETTORE | 13/09/2023 | 18:13
di Pier Augusto Stagi

Primoz ROGLIC. 8. Si porta a casa la dodicesima vittoria di tappa alla Vuelta, la numero 15 in stagione, la 71 in carriera, ma va come va, nel senso che questi tre fanno quello che vogliono rispetto al mondo, ma tra loro tre c’è tutto fuorché agonismo. Divertente? Anche no. Avvilente? Si. Se siete i più forti, datevele di santa ragione senza se e senza ma. Così è una supremazia controllata, un petting ciclistico che lascia sempre insoddisfatti. La Jumbo Visma, oltre al primo secondo e terzo, si porta a casa la vittoria numero 61 in stagione e gongola, io ho però ho dentro di me un senso di incompiuto, trattenuto, controllato e gestito che non mi va. Evviva Pogacar e Evenepoel, che fanno saltare gli schemi, che rendono gli algoritmi poltiglia. Questo ciclismo è anestetizzante, che fa rima con emozionante: ma è solo rima, nulla di più.


Jonas VINGEGAARD. 7. Si mette a ruota di Primoz e da lì non si muove. Il suo obiettivo è non perdere la ruota, se poi vincerà la Vuelta questo lo si vedrà. Forse nelle prossime ore in squadra organizzeranno una lotteria e faranno la conta: anghingò questa Vuelta a chi la do…


Sepp KUSS. 8. Oggi è il suo compleanno (29 anni), ma non gli fanno la festa, lo festeggeranno questa sera perché ancora in rosso. Paga qualcosa nel finale, via radio dice che prosegue con il suo passo e salva gamba e maglia.

Mikel LANDA. 7,5. Se non ci fossero quei tre là sarebbe il numero uno, ma è il numero quattro, e visto il traguardo non è male.

Wout POELS. 8. L’olandese, come tutta la Bahrain Victourius, fa una gara di grandissimo livello e sostanza. Aiuta Landa e poi resta là.

Joao ALMEIDA. 7. Conosci te stesso: nessuno si conosce meglio di Joao. Fa sempre la cosa giusta, soprattutto utile alla sua causa.  

Cian UIJTDEBROEKS. 8. Il 20enne della Bora Hansgrohe fa una grandissima corsa, che conferma il suo livello: questo è un talento.

Santiago BUITRAGO. 8. È uno degli uomini Bahrain al pari di Tiberi e Caruso, che fa una corsa superba. Bravissimo! Bravissimi!

Juan AYUSO. 5. Vive una giornata durissima, ma nel complesso si difende da campione: non è semplice, non è scontato. Al momento ha perso il podio, ma questo ragazzo che fra tre giorni compirà 21 anni anche oggi non ha perso tempo: ha imparato.

Enric MAS. 5. Perde una posizione, ma la sua è una lenta discesa.

Remco EVENEPOEL. 7. Pedala nascondendosi nella bicicletta. Il diaframma bassissimo, gli occhi all’altezza della pipa: come si accuccia Remco ce ne sono pochi, direi che in gruppo è il solo. È come uno di quei contorsionisti che sanno entrare in una valigia: lui sulla bicicletta è uguale. Bassissimo e aereodinamico come pochi, come Michele Bartoli, per farvi un esempio: vi ricordate? Il fuoriclasse toscano era di una bellezza infinita, Remco è muscolarmente più potente, bravo a nascondersi, meno elegante del nostro Michelino. Detto questo, il belga volante fa cose sontuose, che vi piaccia o no lui è un combattente e anche oggi ci tiene svegli.

Wilko KELDERMAN. 5. Giornata no. Sempre a ruota, poco prima dell’Angliru perde le ruote.

Antonio TIBERI. 7. Vuelta per misurarsi e prendere le misure, Vuelta per far fatica e faticare. Antonio corre per imparare, ma intanto mette in pratica quello che sa già e sa molto.

Mattia CATTANEO. 8. Il bergamasco della Soudal Quick-Step scalpita. Pronti via ed è subito nel vivo entrando in una fuga con Lorenzo Germani (Groupama - FDJ), Larry Warbasse (AG2R Citroën Team), Romain Combaud e Chris Hamilton (Team Dsm - Firmenich). Poi trova il varco giusto con il suo capitano, Remco Evenepoel e Lorenzo Germani (Groupama-FDJ), prima che quest’ultimo non li lasci andare da soli.

Lorenzo GERMANI. 7. Il 21enne ciociaro di Sora si butta nel vivo della corsa, ma quella di oggi è una tappa da morire. Ci ripensa, e mira a salvare la pelle. In ogni caso, bravo!

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Evenepoel 4
13 settembre 2023 18:28 alerossi
Poteva benissimo puntare a ieri, lottando dal gruppo dei migliori, su una salita adatta a lui, rispetto a oggi, molto più difficile (e camuffarla come giorno di recupero per la 20 tappa)

Roglic 8
13 settembre 2023 18:30 Carbonio67
Vince su una salita mitica . Voto 10. Vingegaard leale, voto 10. Kuss prende almeno 9. Mi spiace ma non sono d'accordo per niente

Mettete un tetto alle spese
13 settembre 2023 18:35 Frank46
Se non si vuole che una squadra può dominare in questo modo bisogna mettere un tetto alle spese. La Jumbo si può permettere i migliori corridori al mondo.
Che Kuss era uno che se aveva l'opportunità di fare il capitano poteva anche puntare al podio era risaputo.
Uno così dovrebbe fare il capitano in qualche squadra sebbene non sia il migliore in assoluto.
Roglic e Vinguegard sono due dei 3 corridori da fare a tappe più forti al mondo.
In squadra hanno anche Van Aert che è una forza della natura e gli fa da gregario.
Anche quelli che sembrano più scarsi sono corridori che sono arrivati a podio o in top 5 nei GT, oppure si sono piazzati a podio nelle classifiche monumento o hanno vinto mondiali a cronometro.
Quindi non c'è da stupirsi se quando schierano i loro 3 migliori corridori da GT possono monopolizzare il podio.

signori si nasce
13 settembre 2023 18:46 mandcu
è corretto rifiutare un regalo ma è da signori porgerlo.
Roglic e Vingegaard hanno fatto una cosa meschina e irrispettosa, dovevano aspettarlo. grazie Landa per aver salvato Kuss!
un tweet della Jumbo dice che Kuss gli ha detto "go guys" ma chissa' cosa si sono detti.

Signori si nasce.

E quindi ?
13 settembre 2023 19:08 Arrivo1991
Ha preso 10 Molano per una vittoria per caso. Qui, si scala una delle montagne piu' dure del mondo e chi vince prende 8. Non mi sembra corretto come punto di vista. I corridori Jumbo sono dei super professionisti e come tali meritano. Di certo, vincere sull'Angliru resta nella storia. Idem se domenica saranno loro i primi 3. Con buona pace dei 'tifosi' avversari. Voto Roglic 10+, Vingegaard 10, Kuss 9,5.

@ frank46
13 settembre 2023 19:23 Albertone
Giusta osservazione. Lo sport dovrebbe essere preso con la gioia di vedere il risultato, qualunque esso sia. Se gli altri team non sono all'altezza, peggio per loro. O facciamo che in caso di manifesta superiorita' si spospende la Vuelta ? Gia' si sono lette cose non carine sulla Jumbo, se poi si fa fatica ad accettare il risultato,apriti cielo. Roglic ha dominato, con Vingegaard guardiano a lui e a Kuss. Voto 10 con lode ad entrambi. Kuss bravissimo a restare li, a poco da loro. Male Ayuso, peccato.

Evenepoel
13 settembre 2023 19:24 fransoli
non può essere sufficiente, l'ho scritto anche ieri, se vinceva una tappa battendo i migliori si poteva anche giustificare una giornata storta, ieri invece ha avuto paura del confronto e oggi è naufragato perché non hanno concesso spazio alla fuga di giornata.

vuelta
13 settembre 2023 19:29 fransoli
si può dire che la corsa è stata bruttina dal punto di vista agonistica senza essere tacciato di essere tifoso di Pogacar? Al di là dello strapotere jumbo non si è visto proprio niente. Tutto molto scontato e quasi surreale, la Jumbo occupa i primi tre posti in classifica ma non ha dovuto quasi mai tirare se non per controllare le prime fasi delle tappe, quei tre davanti sembrano facciano un pò a melina centellinando i secondi per lasciare Kuss in maglia, comprimari delle altre squadre al di sotto delle attese. Spero che alla fine vinca il più forte, cioè Vingegaard

Al tour
13 settembre 2023 19:36 Cicorececconi
Al tour 2023 Pogacar, ha avuto un gregario che in alcune tappe andava piu' forte di lui, ed e' stato sacrificato. E ha fatto terzo al Tour,terzo. Li andava bene per lo spettacolo e la sportivita'. Non credo proprio. Mi spiace, ma non concordo con Lei. Roglic 10 pienissimo

Come al solito
13 settembre 2023 19:55 canepari
il Direttore è di braccino corto col ventenne Ayuso. Forse, fosse italiano, gridirebbe al miracolo di aver un giovanissimo subito dietro agli inarrivabili...Per me è un corridore.

Evenepoel
13 settembre 2023 20:08 Buzz66
Voto 8. Se non ci fosse stato lui oggi avremmo visto la solita noiosa esibizione dei soliti calabroni per tutto il giorno…

Cambiate sport
13 settembre 2023 20:26 Bullet
Avvilente? Oggi si è vista una gran tappa con due gran corridori là davanti e che aspetteranno la fine per giocarsela...chi ne capisce apprezza anche il solo gesto tecnico senza scattini e frenatine stile Tour che di ciclismo avevano ben poco...e al Giro quante tappe così con questi distacchi su salita finale abbiamo visto? Lo dico io...zero.

I migliori
13 settembre 2023 20:36 titanium79
Sono i migliori e giustamente possono fare cio' che vogliono. Piace o meno e' giusto cosi.

evaneapoel 4
13 settembre 2023 21:08 maxlrose
daccordo con fransoli..... dopo il riposo di ieri,se vai in fuga ( concessa ,non dimentichiamolo) devi arrivare.... Se ti chiami remco devi vincere,le fughe dove ti riprendono non sanno di niente. Sempre piu bravo Tiberi,forse abbiamo una speranza nei prossimi giri d'Italia...

Remco almeno 8
13 settembre 2023 22:02 apprendista passista
In fuga anche oggi, vince i primi 2 gran premi, blinda la maglia a pois, due vittorie di tappa. Bravo, senza la...bambola presa avrebbe lottato fino alla fine per il podio.

Povero Kuss
13 settembre 2023 22:13 apprendista passista
Aldilà delle dichiarazioni di facciata, stanno per fargli la festa...e proprio i compagni di squadra. Spero ce la faccia ma Vingegard, più di Roglic, gli tirerà la coltellata decisiva. E credo proprio domani...

EVENEPOEL
13 settembre 2023 22:27 alfiobluesman
Penso che 7 è esagerato, e’ andato in fuga come qualsiasi uomo fuori classifica ed e' stato ripreso molto prima del traguardo. Qualche voto in meno penso sia più giusto

Tiberi
13 settembre 2023 23:12 Frank46
Tiberi deve migliorare moltissimo per giocarsi le classifiche dei GT. Essendo giovanissimo non si sa quali sono i suoi margini di miglioramento e quindi non si può affermare che sia impossibile.
Ricordo Magrini in fissa con Fabbro, che comunque andava più forte del Tiberi attuale ma era pur sempre poca cosa per avere delle aspettative. Stessa cosa Formolo e Fortunato, che in ogni caso avevano fatto cose superiori rispetto a Tiberi.
Piccolo lo scorso anno volava sui percorsi misti. Zana ha dimostrato molto di più, ma sempre troppo poco per avere aspettative su di lui. Ciccone al confronto con tutti questi qui era Pantani, ma comunque non aveva dimostrato di essere un corridore da GT e mai ci è diventato.
E le pressioni le mettiamo già sugli under 23, vedi in passato Aleotti e oggi Pellizzari e Piganzoli.

Certo a forza di dire che abbiamo il prossimo uomo da GT poi alla fine uno a culo lo becchiamo, però intanto ne bruciamo 30 che magari potevano crescere più gradualmente senza pressione e fare carriere più decenti sebbene non da campionissimi.

Fransoli
13 settembre 2023 23:17 Arrivo1991
Hai qualche problema digestivo.Ora la Vuelta e' diventata bruttina. Meglio le passaggiate di Campo Imperatore o gli scatti al cavalcavia al Tour. Ti rode, e' questa la verita'. Potevi dire a Pogi di venire, anziche' fare il Lombardia da solo 🤣🤣🤣🤣

Montagna mito
13 settembre 2023 23:36 Angliru
Da cui prendo il nick ed orgogliosamente posso dire di averla fatta nel 2015. A parte cio', si e' vista un'altra bella tappa. Strapotere Jumbo. Per chi non e' contento, basta guardare altro, senza star qui a raccontare di lealta'. Il ciclismo ha pagine piene di accordi sottobanco, quindi non ci venite a raccontare che non lo sapete. Tappe pagate,giri falsati per mezzi scandali, Parigi Roubaix dettate dall'ammiraglia (1996). Quindi.....qui c'e' una squadra che e' al top in tutto. Se gli altri sono da meno, si attrezzino per far meglio.

arrivo1991
14 settembre 2023 01:18 fransoli
e su dai ancora con i discorsi da asilo, bravo hai ragione te, adesso vai a letto sereno, io vado a rosicare, prenderè il malox ecc ecc.... ps ha me la vuelta non ha divertito almeno nelle prime due settimane di tour abbiamo visto una corsa combattua con due contendenti separati da un pugno di secondi, e non parate di squadra con gente che fa finta di non attaccare il compagno di squadra in maglia ma poi non vede l'ora di saltare sulle ruote di chi attacca, salvo poi non fare la volata con il solo scopo di rimandare l'inevitabile.

Pois
14 settembre 2023 05:33 kristi
Stagi elogia l azione di remco per la maglia a pois , che sta vincendo grazie a fughette per gentile concessione ( ieri no) dei jumbo...proprio come ciccone al.tdf ... quindi se tdf più difficile è competitivo della vuelta , ciccone è molto più forte di remco . Siamo al ridicolo

Evenepole
14 settembre 2023 06:34 Bosc79
Conferma che al momento non è un uomo per le tre settimane. Al giro se ne andato lasciando un certo amaro in bocca alla Vuelta l ardua sentenza!!

Per i detrattori
14 settembre 2023 08:30 Àaaaaaa
Per i detrattori di questo sport. Esiste semplicemente altro da guardare. A parte la crono iniziale pasticciata e la tappa bloccata per fango ai -2 , la Vuelta ha proposto tappe belle. Se poi non piace chi domina, beh, questo e' un altro discorso. Avessi visto questo spettacolo al Giro delle Sonnolenze, sarei stato contento.

Remco
14 settembre 2023 08:41 geom54
non la tappa dell'Angri, ma quella precedente, ci contavo si mettesse in gioco, ma così non è stato, e forse per timore, e probabilmente sa che deve molto migliorare per competere sui piani inclinati dei 3 Giri.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Madrid, ore otto di una serata invernale. Nella hall di un hotel vicino all’aeroporto di Barajas, Fabian Cancellara chiacchiera con alcuni membri dello staff della sua Tudor. Uno scambio di saluti si trasforma in un’occasione per scambiare qualche battuta, per...


È passato un anno da quella volata a due tra Demi Vollering e Lotte Kopecky in  Piazza del Campo. È passato un anno e l’olandese e la belga tornano in Italia per battagliare e dare spettacolo assieme alle altre 142...


L’Union Européenne de Cyclisme e il marchio di abbigliamento da ciclismo Alé pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano è stato siglato questa mattina tra il presidente UEC, Enrico Della Casa,...


Red Bull Junior Brothers, il programma globale di talent scouting su strada lanciato da Red Bull in collaborazione con BORA - hansgrohe, annuncia il suo attesissimo ritorno per la stagione 2024. Dopo il successo del suo anno d'esordio, il programma...


È nato poco dopo la mezzanotte all'ospedale di Treviglio Diego, figlio di Marta, seconda genita di Mirella e Adriano Baffi. Il piccolo - 3, 3 kg - sta bene, così come mamma Marta e il papà Cristian Siciliano è chiaramente...


L’offerta proposta da Fizik in questi giorni è davvero interessante e si basa su pacchetti “convenienti” che vi permettono di acquistare in una sola soluzione scarpe, nastro manubrio e sella usufruendo di sconti che arrivano fino al 20%. Se vi fate due conti...


Autonomia, peso ridotto, supporto di potenza completo. Rispetto al passato, i ciclisti di oggi vogliono molto di più dalle loro mountain bike a pedalata assistita e, come spesso succede, il miglior compromesso è non scendere a compromessi. Per ottenere una...


Tutto esaurito a Siena per il weekend di Strade Bianche, la Classica delle crete, che ogni anno incanta il pubblico di tutto il mondo con il suo percorso avvincente, che diventa teatro di guerre spietate combattute a colpi di pedale....


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi