PETILLI RINNOVA: ALTRI DUE ANNI CON LA INTERMARCHE' CIRCUS WANTY

PROFESSIONISTI | 12/09/2023 | 08:22
di comunicato stampa Intermarché-Circus-Wanty

Simone Petilli prolunga il suo contratto e resterà alla Intermarché Circus Wanty fino alla fine del 2025. Lo scalatore italiano è uno degli elementi più fedeli del team belga: Petilli ha sette anni di esperienza nel World Tour, ha svolto un ruolo cruciale nel successo dei suoi compagni di squadra dal suo arrivo all'interno di Intermarché-Circus-Wanty nel 2020, sia nelle corse a tappe che nelle classiche di un giorno.


Il 30enne lombardo ha colto anche opportunità per ottenere risultati personali in casa, come la top ten nella Strade Bianchi (9° nel 2022), al Giro di Sicilia (8° nel 2023) o nelle tappe di montagna nel Giro del 2021 e del 2023.


In questa stagione, Petilli ha trasformato una fuga di 211 chilometri attraverso i vigneti di Vini Fantini in un primo podio in un Grand Tour, conquistando il terzo posto in cima al Gran Sasso. Petilli sta attualmente correndo il suo settimo Grande Giro a La Vuelta, il quarto con la squadra belga.

«Sono entrato a far parte della famiglia Intermarché-Circus-Wanty prima del suo ingresso nel World Tour. Sono uno dei membri più anziani del team, conosco la sua cultura e la calda atmosfera. È sempre stata la mia priorità rimanere qui, quindi sono stato felice di sapere in primavera che la direzione condivideva questa visione. Sento che il mio contributo al successo dei nostri leader è apprezzato da tutti. La mia esperienza mi aiuta ad essere competitivo per tutta la stagione, a fissare obiettivi realistici e a conoscere i miei limiti. Di tanto in tanto sono capace di superare me stesso e inseguire un risultato personale, con il supporto e la fiducia della squadra, come al Giro di quest'anno. Sono stato vicino alla vittoria sul Gran Sasso, un ricordo che alimenta la mia motivazione per continuare a lavorare sodo per raggiungere questo successo un giorno».

Aike Visbeek, Performance Manager, del team belga, spiega: «Simone gioca un ruolo importante in tutte le gare a cui partecipa, soprattutto nelle corse a tappe e su percorsi difficili. La sua mentalità è orientata verso la squadra e gestisce sempre in funzione dei nostri obiettivi comuni. La sua esperienza gli permette di sapere esattamente come può essere utile per i suoi leader. Simone sta anche gradualmente crescendo nel ruolo di capitano della squadra. Porta calma e serenità, qualità inestimabili all'interno di una squadra in cui emergono progressivamente numerosi giovani talenti. Inoltre, dopo la sua top ten nella Strade Bianche dello scorso anno, ha recentemente dimostrato al Giro che sa cogliere le opportunità per lottare per i migliori risultati personali. Pertanto, il suo prolungamento del contratto è stata una scelta logica per noi».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tutto esaurito a Siena per il weekend di Strade Bianche, la Classica delle crete, che ogni anno incanta il pubblico di tutto il mondo con il suo percorso avvincente, che diventa teatro di guerre spietate combattute a colpi di pedale....


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


Campionati italiani di velocità professionisti, quelli del 1964, il 24 luglio, al Vigorelli. Antonio Maspes contro Sante Gaiardoni. Maspes li aveva già conquistati 11 volte in 14 anni (più due secondi e un terzo posto), Gaiardoni una volta (più tre...


Una caduta sabato durante la Omloop Het Nieuwsblad, un colpo alla schiena, l prime analisi che parlando di una contusione. Poi il dolore che non passa, la necesità di esami più approfonditi e una diagnosi che mette a rischio un'intera...


La natura autentica e selvaggia di Malta, Gozo e Comino rappresenta un’attrattiva di grande fascino per gli amanti degli sport outdoor. Panorami verdeggianti, che si affacciano con viste struggenti sul Mar Mediterraneo, sono attraversati da sentieri percorribili a piedi e...


Si è appena disputato il “Le SAMYN”, in Belgio, una semiclassica nata nel 1968, nella zona dell’Hainaut, provincia della Vallonia che confina con le Fiandre Occidentali e Orientali, del Brabante Fiammingo e di quello Vallone e con la Francia. Regione...


E’ dai tempi di Jukka Vastaranta (prof dal 2003 al 2006) che la Finlandia non sforna giovani interessanti. Una lacuna che Kasper Borremans vorrebbe colmare con la squadra belga Cannibal B Victorious U19 Development Team. Secondo anno da juniores, classe...


Con il mese di marzo la stagione del grande ciclismo su strada entra nel vivo e Northwavenon poteva mancare all’appuntamento con la gara che in pochi anni è riuscita ad affermarsi, secondo molti, come la sesta classica monumento: la Strade Bianche....


Si chiude con la partecipazione al 30esimo Memorial Polese la settimana della formazione Continental del Team Biesse Carrera, che dopo l'ottimo esordio di sabato scorso (doppio podio alla Coppa San Geo e alla Firenze-Empoli) ha vissuto la prestigiosa esperienza al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi