IL GIRO DELL'APPENNINO E L'OMAGGIO A GIUSEPPE CASTELNOVI, L'AMMIRAGLIO DEL CICLISMO

NEWS | 03/05/2023 | 08:05
di Massimo Lagomarsino

Ha passato la novantina, ma la passione e la competenza per quanto attiene al ciclismo è immutata. Parliamo di Giuseppe Castelnovi, una icona per quanto riguarda il giornalismo sportivo e in modo particolare lo sport delle due ruote. Chi vi scrive ha conosciuto Castelnovi alla fine degli anni Sessanta. Ottimo cronista delle pagine de "Il Cittadino", quotidiano cattolico genovese, alla domenica si chiudeva nella piccola redazione del Corriere del pomeriggio, giornale in edicola solo al lunedì che, ovviamente, trattava soprattutto di sport.


ìLa redazione era dove finisce via Brigata Liguria nel centro di Genova, un piccolo edificio tutt'ora esistente attaccato alle storiche Mura delle Cappuccine che fanno parte della storia medievale di Genova. Un luogo non certo felice, la stanza di Castelnovi si affacciava sul muraglione. Forse proprio per questo era solito stare al buio, aiutato nel lavoro dal chiarore, fioco, di una lampada.


Nei giornali all'epoca, forse più di adesso, il lavoro era febbrile, soprattutto per le testate che uscivano al lunedì. Le notizie arrivavano tutte contemporaneamente, dalle 17 in poi. Il lavoro di Castelnovi non era facile, non aveva certo il tempo di fermarsi a disquisire con un ragazzo giunto con la "cartelletta" in mano che trattava di qualche gara minore appena conclusa nel genovesato.

Questo non faceva venire meno la gentilezza e cortesia, il breve dialogo si conclude con: "Grazie, lasciamela, vediamo". L'uscita il giorno dopo non sempre era garantita, la notizia doveva essere incastrata nelle pagine degli sport minori, tra mille altri eventi. Alcune volte ci stava, altre no.

In seguito Castelnovi ha spiccato il volo nel mondo del giornalismo, cosi come l'Airone, il grande Fausto Coppi, di cui Castelnovi era amico. Una carriera folgorante alla Gazzetta dello Sport, primo come corrispondente da Genova, poi presso la sede di Milano dove ha ricoperto il ruolo di capo redattore centrale. Il ciclismo gli è sempre rimasto nel cuore, a cominciare dal Giro dell'Appennino di cui è stato uno dei principali cantori. Numerosi i libri pubblicati soprattutto legati al mondo del ciclismo.

Ieri pomeriggio, martedì 2 maggio, i dirigenti dell' U.S. Pontedecimo Enrico Costa, Silvano Parodi e Fabio Barbieri hanno voluto omaggiarlo con una targa. L'occasione è stata la consegna da parte del presidente del Consiglio regionale della Liguria Gianfranco Medusei del Trofeo che l'ente di via Fieschi mette in palio in occasione del Giro dell'Appennino in programma quest'anno il 2 giugno prossimo. Vista l'età Castelnovi è rimasto comodamente seduto nel suo appartamento di Milano, ma attraverso una telefonata si è materializzato salutando e ringraziando i presenti. A ricevere il riconoscimento i due nipoti Marco e Roberto che vivono a Genova. Tanti valori, alcuni, purtroppo, ormai desueti, quali: onestà, serietà, rispetto, amicizia, gratitudine, accomunati nella foto di rito, nel segno del ciclismo che non scorda mai i suoi indimenticabili interpreti, Giuseppe Castelnovi è senza dubbio uno di questi. Come lo definisce Marco Pastonesi: "L'Ammiraglio giornalista".

Nella foto, da sinistra: Marco e Roberto nipoti di Giuseppe Castelnovi, il presidente del Consiglio regionale della Liguria Gianmarco Medusei e in rappresdentanza dell' U.S. Pontedecimo Silvano Parodi, Enrico Costa (Presidente) e Fabio Barbi

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


Ancora un piazzamento per Jonas Vingegaard, che ieri nella tappa numero 20 da Nizza al Col de la Couillole è arrivato secondo alle spalle di Tadej Pogacar. Il danese non ha vinto questo Tour, ma ha lottato in ogni modo...


Il Tour del 1903? “Quella prima frazione durò circa 18 ore. E dopo averla vinta, Garin si saziò con due polli, quattro bistecche, una frittata con 12 uova e 12 banane”, “Nella seconda tappa verso Marsiglia, alla stazione di Montélimar...


Primo successo in stagione per Simone Gardani. Il parmense del Team F.lli Giorgi si è imposto a Osio Sotto (Bg) nella gara per juniores valida come Gran Premio Map-Memorial Giacomo e Carlo Sciola. Gardani ha preceduto Cristian Cornali (Romanese), che...


Acuto vincente di Efrem Zamboni nel Trofei città di Asola per allievi svoltosi a Castelnuovo nel Mantovano. Il corridore veronese del team Luc Bovolone, al secondo successo stagionale, ha superato Matteo Serini della Scuola Ciclismo Mincio Chiese, mentre la terza...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi