L'ORA DEL PASTO. LA BICICLETTA C'ENTRA ANCHE CON I PESCI

LIBRI | 06/03/2023 | 08:10
di Marco Pastonesi

Una donna ha bisogno di un uomo – declamavano le femministe – come un pesce della bicicletta. E siccome pesce e bicicletta non hanno bisogno l’uno dell’altro, significa che – sempre secondo le femministe - anche donna e uomo potrebbero tranquillamente evitarsi.


Gianna Schelotto, giornalista, psicoterapeuta e politica, è l’autrice di “L’uomo, la donna, il pesce e la bicicletta”, un saggio pubblicato nel 1983 da Federico Motta e donato alla Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza da Michele Maza. Si tratta di un’edizione fuori commercio, senza indicazione di prezzo, in cui la bicicletta appare come provocazione nel titolo, come richiamo sulla copertina e come suggestione in due fotografie all’interno, la prima di un bambino (“Un bambino timido in una società in cui l’aggressività è un valore fondamentale – recita la didascalia – non potrà sentirsi a suo agio, né sviluppare un alto concetto di sé”), la seconda di una donna (“E’ indubbio che nella condizione femminile molte cose sono profondamente cambiate. Ogni donna può decidere di arrivare dove e come vuole”).


Ovviamente non è vero – e lo sapevano anche le femministe – che uomo e donna potrebbero tranquillamente evitarsi. Ma è vero che le regole della convivenza sono cambiate, e molto, moltissimo, soprattutto in questi 40 anni dall’uscita del saggio, riequilibrando il mondo, ma non ancora completamente. Anche nel ciclismo. Da scandalose pioniere, oggi le donne costituiscono un’importantissima area di mercato internazionale e le “corridore” rappresentano il meglio del ciclismo italiano. Non solo per i risultati, ma anche per il comportamento. A cominciare da quello etico.

“Il pesce non è un ciclista – scrive scherzosamente Schelotto – e la bicicletta non va per mare”. Anche se qualche legame – e qui a scrivere scherzosamente sono io – esisterebbe. Vincenzo Nibali è soprannominato lo Squalo dello Stretto, l’ultimo uomo a tirare le volate è chiamato pesce-pilota, Bianchetto è l’antico velocista olimpionico Sergio ma anche il nome commerciale attribuito al novellame del pesce azzurro tipo sardine e acciughe, bagnomaria è un sistema per cucinare il pesce spada ma anche una strategia per “cuocere” i fuggitivi inseguendoli e tenendoli a vista d’occhio, Luigi Malabrocca allevava trote in una cascina lungo il Ticino, Mario Traversoni da gregario di lusso di Marco Pantani è diventato campione nella pesca delle carpe...

Insomma, la bicicletta c’entra con tutto. Anche con i pesci. E si accettano volentieri altri scherzosi collegamenti ittico-ciclistici.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Qui di seguito il comunicato della Israel Premier Tech che comunica la propria formazione per il Tour de France, dal quale si evince che per il secondo anno consecutivo Chris Froome non parteciperà alla corsa che fu sua per 4...


Un'assenza che fa rumore, quella di Remco Evenepoel al campionato nazionale in programma domenica. Il campione belga in carica ha annunciato che non correrà a causa di un raffreddore che lo ha colpito nelle ultime ore. La Soudal Quick...


Finale convulso e movimentato al termine della prima tappa (partenza ed arrivo a Pontedera) del terzo Giro della Valdera, gara nazionale per juniores organizzata dalla società “Una Bici X Tutti”. Ha vinto al fotofinish Riccardo Colombo al secondo successo stagionale...


Jasper Philipsen e Mathieu van der Poel continueranno a correre insieme fino al 2028 e avranno la possibilità di conquistare ancora tante vittorie. Oggi nella conferenza stampa dell’Alpecin-Deceuninck, Philipsen ha annunciato il suo rinnovo di contratto, che sarà quindi fino...


Nuovo successo in Sudamerica per la squadra  di Gianni Savio e Marco Bellini  che si è imposta con il giovane scalatore Cristian Rico sul traguardo di Ipia nella sesta tappa della Vuelta Colombia. Il leader Rodrigot Contreras ha mantenuto il...


Quello che scatta sabato 29 da Firenze sarà un Tour speciale per un corridore speciale: Romain Bardet. Che affronterà la Grande Boucle per l'ultima volta ma proprio alla vigilia ha firmato un prolungamento di contratto con il Team dsm-firmenich PostNL:...


Domani mattina incontrerà Papa Francesco. Un passaggio importante per il numero uno del Tour de France, Christian Prudhomme, che in questo anno molto “italiano” si è riempito gli occhi di bellezze italiche e domani si riempirà il cuore con l’incontro...


Un brutto colpo per il corridore e per la squadra: la Lidl Trek ufficializza la rinuncia di Tao Geoghegan Hart al Tour de France. Il corridore britannico è ancora alle prese con le conseguenze di un Delfinato sfortunato, nel quale...


In un ciclismo moderno in cui la contaminazione e la multidisciplina è diventata una bellissima realtà, ecco per voi la proposta SRK di Sportful,  un cycling kit che fa della versatilità la propria arma. Strada, gravel ed mtb, decidi con che...


Dal vaffa ricevuto da Tadej Pogacar sul Monte Grappa a un appello ai tifosi perchè non sbaglino come lui. La storia a lieto fine ha come protagonista Renato Favero,  un uomo di sport navigato ed esperto che al penultimo giorno del...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi