L'ORA DEL PASTO. IL TANDEM DI NIBALI E VISCONTI

EVENTI | 11/11/2022 | 08:10
di Marco Pastonesi

Tandem. Un corridore e un appassionato. Legati da una scommessa (dell’appassionato) sulle vittorie (del corridore). Le scommesse raccolte all’inizio dell’anno, le vittorie contate alla fine dell’anno. E proprio alla fine dell’anno, una grande festa, in una grande cena, per un grande divertimento.


Il Trofeo Tandem era la creatura di Stefano Benvenuti: un premio unico nel suo genere, originale nella formula e genuino nello spirito, esplosivo nella passione degli sportivi e decisivo nell’anima degli atleti, così toscano nella sua natura a denari e pedali. Cominciò nel 1987 e si protrasse finché Benvenuti non si piegò al suo destino, quasi nove anni fa. Ma Tandem risorge adesso – domani, sabato 12 novembre, alle 20, nella storica Casa del Popolo di Stabbia, frazione di Cerreto Guidi – per trasformare un antico desiderio di Benvenuti: premiare “i suoi bambini”, Enzino e Gianni, cioè Vincenzo Nibali e Giovanni Visconti, in rigoroso ordine alfabetico, con il Chiodo d’oro, il riconoscimento a chi si ritira dal ciclismo agonistico. E quei due nemici lo hanno fatto, come per un segreto accordo fra di loro, o come per una tacita forma di rispetto verso Benvenuti, insieme, proprio quest’anno.


Benvenuti – non poteva esistere un cognome più adatto per un corridore, gregario, così generoso, e un uomo, organizzatore, così intraprendente – giocava con le parole: lui stesso si anagrammò, con autoironia, in Nefasto Tunnebevi. E così anche stavolta, per celebrare lo Squalo e il Marine, si giocherà fra ricordi e testimonianze, aneddoti e curiosità, botte e risposte, provocazioni e dissacrazioni, accuse e controaccuse. Loro due, direttamente, e poi gli ospiti, a volontà, a cominciare da Riccardo Magrini, che li ha seguiti corsa dopo corsa, fin da quando le opposte fazioni si affrontavano e si fronteggiavano in quell’infernale paradiso del ciclismo che è il Triangolo delle Bermuda (la definizione ha il diritto d’autore dello stesso Benvenuti), sotto e sopra il San Baronto, da Lamporecchio a Vinci, da Cerreto Guidi a Casalguidi, la Larciano a Fornello. San Baronto sta ai corridori come l’Olimpo stava agli dei, come l’Everest agli alpinisti. San Baronto sta al ciclismo come la ciliegina sulla torta, come i cantucci al vin santo.

Per questa edizione speciale, una sorta di Oscar alla carriera o di Nobel per la pace, sul Tandem saliranno i due amici ma nemici, avversari ma compagni, rivali ma complici, ambasciatori ma sicari, che sempre si sono spietatamente sfidati e crudelmente rispettati. Nibali e Visconti, Nibali & Visconti, a ricordarci, se ce ne fosse bisogno, quanto il ciclismo sia un’infinita storia d’amore.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Oggi è il giorno della verità. Jerome Pineau e la sua B&B Hotels sono arrivati all’ultimo giorno del tempo supplementare, concesso loro dall’UCI per presentare la documentazione necessaria all’ottenimento della licenza ProTeam. Il manager francese ha più volte detto che...


Dalle stelle del calcio al ciclismo internazionale il passo è veramente breve e a infuocare gli appassionati ci sono le dichiarazioni del commissario tecnico spagnolo Luis Enrique e le immagini degli sposi Oumi e Remco Evenepoel. Il belga Remco e...


Non parla quasi mai coi media Gianni Moscon. Lo ha fatto al telefono del nostro direttore Pier Augusto Stagi: 17 minuti di pura fiducia e voglia di fare, di tornare quello di prima. Il classe '94 dell'Astana, vittima quest'anno di...


Torna nei professionisti la Hopplà I Prontoletto, l’azienda con sede in via Gubbio a Montelupo Fiorentino della quale è titolare Claudio Lastrucci, grande amante dello sport, ed innamorato del ciclismo. L’azienda toscana in passato è stata già nel mondo dei...


I velocisti li riconosci dal fisico possente, dalle gambe e dal coraggio che sanno esprimere in dirittura di arrivo. Luca Colnaghi è un velocista emergente: 23 anni, lecchese di Mandello del Lario, un metro e 70 per 63 chilogrammi, Diplomato...


Il 2022 verrà ricordato come l’anno della rinascita della velocità in pista. E la copertina, insieme al responsabile di settore Ivan Qua­ranta, se l’è presa Matteo Bian­chi, che nel giro di pochissimi mesi è arrivato a competere ad altissimo livello...


C’è Scavìss: “Duro come una scaglia di rovere, tutto nervi e voglia di bicicletta. Si issava sui pedali nei tratti in salita, mimando le oscillazioni rabbiose di Bartali”. E c’è Dodge: “Non aveva più di sedici anni quando un riccone...


La Pedala con i Campioni celebrerà giovedì 8 dicembre la sua ventitreesima edizione. La manifestazione cicloturistica ideata e voluta dai corridori ex professionisti varesini, con l’organizzazione tecnica del Velo Club Sommese e la collaborazione di numerose società sportive, è tra...


Rivediamo Ischia, Casamicciola, oggi non piove. E non ritroviamo le sue case abbarbicate sulle pendici verdi - ma non le hanno ancora inventate pendici, con la forza trainante infine rivolta verso l’alto? - dell’Epomeo. Ne ritorniamo a stento. E la...


Per il terzo anno consecutivo, Selle SMP pedalerà a fianco del Green Project Bardiani-CSF Faizané. Una partnership che si è consolidata nel tempo e che ha contribuito a far crescere il Team e contemporaneamente ad affinare il prodotto. Per tutta...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach