LA GRANDE FESTA DEL PRESTIGIO D'ORO ALE'

PREMI | 28/10/2022 | 07:48
di Francesco Coppola

Festa grande al Ristorante di Bevilacqua, in provincia di Verona, in occasione della cerimonia delle premiazioni della 27^ edizione del Prestigio d'Oro Alè Ride in Colors, del 23° Gran Premio Direttori Sportivi Feltre Traslochi, del 19° Gran Premio Maglificio Antonella Club 88, del Gran Premio Juniores Windtex 2022 e del Fair Play Fiera del Riso di Isola della Scala. E' stata una cerimonia bella e significativa, allietata dalle interpretazioni di brani del cantante Gianni Dego, ma anche una importante occasione per ritrovarsi tra amici e festeggiare la conclusione della stagione quella preparata da Agostino Contin. Iniziativa nata nel lontano 1995 e riproposta puntualmente tutti gli anni al termine dell'annata riservata ai corridori delle categorie Under e Juniores e ai loro direttori sportivi.


  Ad inaugurare la serata sono stati gli interventi dei sindaci di Bevilacqua, Valentino Girlanda e di Isola della Scala, Luigi Mirandola che hanno rivolto "i ringraziamenti ad Agostino Contin e ai suoi collaboratori per l'impegno nel lavoro svolto, in momenti di difficoltà, a favore dei giovani con il ciclismo e ad esaltare i suoi valori".


  E' seguito poi quello del presidente della Federciclismo del Veneto, Sandro Checchin che ha rilevato: "La Federazione si basa sul volontariato e la passione di persone come Contin a cui noi siamo grati per sempre per l'attività che svolge e per quello che ci trasmette. Questa sera saranno premiati tanti nostri ragazzi che hanno raggiunto risultati straordinari ma grazie a chi come Contin mette anche il proprio impegno e grazie a queste persone possiamo fare attività ad alto livello e garantire il futuro come Federazione". "Se non ci fossero persone come lui - ha concluso - avremmo avuto molte difficoltà. Il ringraziamento e la gratitudine non sono soltanto miei personali ma di tutto il movimento".

  E' seguito quindi quello del presidente della Federciclismo di Mantova, Fausto Armanini, che ha precisato che Contin "non è solo un collaboratore ma un amico molto professionale e sul territorio sono poche le persone che sanno svolgere il proprio lavoro come lui". Poco dopo è intervenuto Renato Giusti, promotore del 19° Gran Premio Maglificio Antonella Club 88, per portare il saluto di Francesco Moser, assente per un intervento oculistico all'ospedale di Verona. Sono seguiti quindi i saluti di Giuseppe Canazza, componente la Commissione Giudici di Gara del Veneto, degli sponsor Francesco Rossignoli, Paolo Negretti, Roberto Iseppi e di Elisabetta Gaspari direttrice di WindTex e di Alessia Piccolo, amministratore delegato di APG-Alè.

  La lunga serie delle premiazioni è stata inaugurata dalla consegna del riconoscimento "Un Mondo Rosa Fluo-Alè" alla figlia dell'ex professionista Francesco Rossignoli e due volte campionessa italiana su strada e su pista nella specialità Omnium esordienti, la veronese Matilde. Atleta che ha collezionato anche 15 vittorie su strada. A premiarla sono stati la stessa Piccolo e Nicola Minali. E' toccato poi a Silvio Martinello ricordare l'importanza che riveste il Prestigio d'Oro precisando che "sono la stima e la riconoscenza che mi legano a Contin e quindi auguro lunga vita al suo Challenge".

  Subito dopo ha preso la parola lo stesso Contin ricordando che per ragioni di età anagrafica l'ultima corsa affrontata da lui quest'anno con il ruolo di direttore corsa è stata quella di Castel d'Ario. "Ma vi posso garantire che sto molto bene e vado avanti per la mia strada - ha raccontato . E' da 27 anni che proponiamo il Challenge e vorrei per il momento arrivare a 30 e poi si vedrà".

  La serata è proseguita con il Premio Fair Play-Fiera del Riso che è stato assegnato al giornalista del quotidiano "L'Arena di Verona", Luciano Purgato, promotore dell'Almanacco del Ciclismo Veronese. C'è stato poi l'intervento dell'ex presidente della Federciclismo di Verona, Prof. Giuseppe Degani, che ha ricordato la 29^ Pedalata dell'Amicizia con i Giornalisti che non fa altro che "evidenziare come l'amore per il ciclismo dura per tutta la vita".

  La serata si è conclusa con le premiazioni del Gran Premio WindTex e il Prestigio d'Oro-Alè Ride in Colors. Ad aggiudicarsi il Challenge riservato agli Juniores e ad essere premiati sono stati Giovanni Cuccarolo del Team Borgo Molino-Vigna Fiorita che con 21 punti ha preceduto il compagno di squadra Alessio Dalle Vedove (19) e Tomas Capra (Assali Stefan Makro) con 18. Mentre quello per gli Under è stato vinto da Francesco Dalla Lunga del Team Colpack Ballan con 27 punti davanti a Michael Zecchin (General Store Curia) con 17 e Davide Boscaro (Team Colpack Ballan) con 14. Premiati infine i direttori sportivi dei vincitori: Cristian Pavanello e Gianluca Valoti.

  A concludere la serata i saluti e l'arrivederci all'edizione del Prestigio d'Oro Alè numero 28 che già si preannuncia con alcune interessanti novità.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach