ADDIO A DOMENICO BOSATELLI, IL SIGNOR GEWISS

LUTTO | 14/06/2022 | 09:20
di tuttobiciweb

Nella sua lunga storia di imprenditore, di capitano di industria, di innovatore e anche un po' di visionario, Domenico Bosatelli - scomparso questa notte all'età di 88 anni - aveva incontrato sulla sua strada anche il ciclismo.


Sul finire degli anni Ottanta con la sua Gewiss, società di produzione di materiale e apparecchiature elettriche con diramazioni in quattro continenti, aveva sponsorizzato la Gewiss-Bianchi e qualche anno più tardi, era il 1994, aveva contribuito a dar vita alla Gewiss Ballab, diventata poi Gewiss Playbus: una squadra che era riuscita a conquistare praticamente tutte le grandi classiche.


Il riferimento al cielo non è casuale: nel 2019, Bosatelli aveva deciso di scrivere un'autobiografia dal titolo Oltre le stelle, spiegando che uno dei suoi motti era: «Fissa l'obiettivo sopra l'ultima stella. Non la raggiungi, ma ti guida».

 
Oggi il nome della Gewiss è noto nel calcio per essere lo sponsor che dà il nome allo stadio dell'Atalanta, l'ex Atleti Azzurri d'Italia, che è un po' quello della sua città, essendo lui nato ad Alzano Lombardo e avendo la sede della società a Cenate Sotto, due comuni nella provincia orobica. Il rapporto di Bosatelli con il ciclismo risale invece a due squadre professionistiche, tra la fine degli Anni Ottanta e la prima metà degli Anni Novanta. La società del settore elettrotecnico aveva sponsorizzato la Gewiss-Bianchi tra il 1987 e il 1989, guidata da Serge Parsani e Domenico De Lillo e capace di vincere un mondiale, tre Liegi e un Lombardia, oltre a dieci tappe al Giro d’Italia, con Argentin (3) e Paolo Rosola (7), mentre nel 1994 cominciò una nuova avventura nel circuito mondiale come Gewiss-Ballan, diventata nel 1996 Gewiss-Playbus, formazioni queste guidate da Emanuele Bombini e con uno staff tecnico composto da Paolo Rosola, Flavio Miozzo e successivamente Guido Bontempi. Anche qui numerose le vittorie: un Giro d’Italia con Evgeni Berzin nel 1994, 11 vittorie di tappa con Moreno Argentin (3), Berzin (5), Ugrumov, Minali e Gotti. Sette vittorie di tappa al Tour: Minali (3) Riis, Ugrumov, Berzin e una cronosquadre. Sette alla Vuelta tutte con Nicola Minali. Tra le classiche Monumento spiccano due Sanremo (Giorgio Furlan e Gabriele Colombo), una Liegi (Berzin) e un Lombardia (Bobrik).

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Silvia Zanardi continua la sua bellissima parabola di crescita e conquista una splendida medaglia d'argento nella corsa a punti. La prova è stata letteralmente dominata dalla belga Lotte Kopecky, campionessa mondiale della specialità, che ha fatto il bello e il...


Arrivo in parata per Antonio Carvalho e Frederico Figueiredo (Glassdrive) nella nona tappa della Volta ao Portugal che si è conclusa a Nuestra Señora de Gracia. La Glassdrive prosegue il suo dominio: domani Figueiredo e il suo compagno di squadra...


Andreas Leknessund è l'assoluto protagonista dell' ultima tappa del Arctic Race of Norway 2022 disputata con partenza ed arrivo a Trondheim. Il 23enne norvegese del Team DSM ha vinto la quarta frazione della corsa "artica" davanti a Nicola Conci (Alpecin-Deceuninck) e- Axel...


Lorenzo Rota ha sfiorato un altro successo: il bergamascod ella Intermarché Wanty Gobert ha chiuso infatti al secondo posto la 42a edizione de la Polynormande, disputata da Avranches a Saint-Martin-de-Landelles per 170 km. A vincere lo sprint ristretto è stata...


Vittoria di peso per Nicolò Buratti. Il friuliano, del Cycling Team Friuli, va a segno nel 46simo Gran Premio Sportivi di Poggiana Riese Pio X internazionale per la categoria under 23 dove supera in volata i compagni di fuga Federico...


Elia Viviani non lascia, ma raddoppia: dopo aver gareggiato su strada a Monaco ed essere giunto 7° nella gara vinta da Fabio Jakobsen, sarà in serata al via della gara su pista ad Eliminazione (alle ore 20:00). L'azzurro ha raggiunto...


l campione italiano Juniores Dario Igor Belletta vince il 5° Trofeo Danilo Fiorina a.m. prova del Criterium 648. Il milanese della GB Team – Pool Cantù ha superato, nello sprint conclusivo in salita sul pavé del centro storico, il bergamasco Nicolò Arrighetti (Gs Massì Supermercati) e...


Fabio JAKOBSEN. 10 e lode. Il miracolato si prende quello che tutti erano pronti a dargli fin dalla vigilia. Vince da assoluto favorito, con una squadra che non sbaglia una mossa. Si piazza lì nel finale e controlla a velocità...


Daniele Bennati, all’esordio da ct, commenta così la prova della nazionale all’Europeo di Monaco di Baviera: «Sapevamo che era molto difficile, ma sono molto contento di come hanno corso i ragazzi. Sapevamo che non dovevamo sbagliare niente per combattere con...


Elia Viviani è noto per l alucidità e anche a caldo analizza con precisione la corsa degli azzurri: «Abbiamo preso bene l’inversione della corsa all'ultimo chilometro, avevamo i numeri giusti ma li abbiamo sfruttati un po’ male. Guarnieri ha visto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach