AMATORE CON SUPER BICI CONTRO CORRIDORE CON BICI ECONOMICA: INDOVINATE CHI VINCE!

NEWS | 16/05/2022 | 07:42
di Nicolò Vallone

Ollie Bridgewood è uno dei presentatori del network GCN. Rory Townsend è un ciclista Continental che corre per la Wiv SunGod (ex Canyon). Uno è un dilettante non agonista, l'altro un Elite. Bridgewood ha lanciato una sfida all'atleta irlandese: percorrere lo stesso tragitto, da 10 chilometri con 225 metri di dislivello, lui con una Pinarello da crono (roba da 15mila euro) e Townsend con una Eurobike che è "la bici da corsa più economica in assoluto su Amazon".


I due si sono incontrati nel sud-ovest dell'Inghilterra e hanno immortalato la loro gara contro il tempo in un video pubblicato su Youtube, dal titolo Cheap Bike Pro Rider Vs Super Bike Amateur Rider! [tradotto "Professionista con bici economica contro Amatore con una super bici"]


Un confronto divertente per gli appassionati, per saggiare l'importanza del mezzo meccanico per raggiungere certe performance. Un sorriso lo strappa subito Rory Townsend quando prende in mano la Eurobike e ne constata il peso...

I contendenti partono uno dopo l'altro come nelle vere prove a cronometro, con tanto di Bridgewood che riproduce a voce i bip che danno il via libera ai corridori. Townsend porta quella bicicletta da 500 euro all'estremo, i cigolii che si sentono durante la sua pedalata fanno quasi temere che debba cedere qualche componente da un momento all'altro. Ma non basta.

A vincere è infatti il presentatore GCN in sella al bolide Pinarello: 14 minuti e 6 secondi contro i 14 e 24 del più quotato avversario sulla Eurobike. Certo, Townsend non è un Van der Poel o un Jakobsen; ma questa piccola gara vinta da Ollie Bridgewood ci permette di dare una dimensione ancora più precisa di quanto siano formidabili le bici da corsa professionistiche: una Pinarello - o chi per essa naturalmente - di alto livello consente a un uomo che corre per passione di compensare, su tratte brevi, il gap con uno che lo fa per mestiere.

Copyright © TBW
COMMENTI
È andata
16 maggio 2022 18:37 Bicio2702
così perché si trattava di percorrere 10Km.
Se i chilometri fossero stati 30, la musica sarebbe cambiata. Un professionista, per quanto scarso sia, ha sempre un FTP maggiore del miglior amatore e sulla distanza i valori vengono fuori...

...
17 maggio 2022 06:06 Domenic
Un confronto un pochino esagerato, la bicicletta da " corsa"venduta su Amazon sarebbe in difficoltà anche contro una mtb o gravel top di gamma.

Confronto
17 maggio 2022 14:15 GianEnri
Ollie Bridgewood non è proprio uno qualsiasi, 400 Km alla settimana, già 6000 km nel 2022, tempi di tutto rispetto. Rory Townsend come professionista certo ha più kilometri, tempi buoni ma non stratosferici. Secondo me il gap tra le bici è maggiore del gap dei contendenti e si spiega il risultato. Concordo con Bicio2702, con una distanza maggiore il prof avrebbe fatto la differenza.

continental
17 maggio 2022 21:03 mandcu
i corridori continental non sono propriamente dei professionisti anche se spesso si tende a mischiare le cose.
Date una mtb da 14kg a Pogacar e vedete come vi mette dietro su qualsiasi salita...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Arriva nella tappa finale del Sibiu Cycling Tour il primo successo da professionista per Stefano Gandin che porta a 9 il computo totale del Team corratec in questa stagione d'esordio nel ciclismo mondiale. Il corridore veneto ha gestito alla perfezione...


Wout VAN AERT. 10 e lode. Un due tre, alza… le braccia al cielo. Sorride Wout, sorride e allarga le braccia come un albatros o un gabbiano, forse un’aquila reale, che spicca il volo e se ne va, con apparente...


La vittoria nella prima tappa francese del Tour de France è andata a Wout van Aert che, in maglia gialla a 11 km dal traguardo ha preso l’iniziativa e, come se fosse una cronometro, è andato a tutta velocità verso...


Gli attriti che ci sono stati in Danimarca tra Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sembrano ormai appianati e oggi a Calais Jakobsen - ai microfoni di Nos tv - si è scusato con  Groenewegen. Il motivo delle scuse va ricercato...


Per tre giorni ha trovato una ruota più veloce della sua e allora oggi, nella quarta tappa (Dunkerque - Calais di 171, 5 km) Wout van Aert ha fatto alla maniera dei campioni: se n'è andato tutto solo, ha staccato tutti sulle...


Si chiude con un brindisi il week end di gare del VO2 Team Pink e del Ciclismo giovanile VO2 Team Pink, inaugurato ieri dal diciassettesimo posto di Valentina Zanzi al campionato italiano Donne Juniores su strada a Cherasco (Cuneo).Le "panterine"...


  Qualche giorno fa Elisa Balsamo aveva messo la sua prima firma al Giro d’Italia donne sfrecciando a Tortolì rispettando tutti i favori dei pronostici. Oggi a Reggio Emilia la chiamata si è fatta ancora forte, una tappa praticamente piatta,...


L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani esprime la propria disapprovazione sulla perquisizione che è stata messa in atto dalla polizia nei confronti di una squadra impegnata al Tour de France alla viglia della Grande Boucle. A un anno di distanza da una...


Elisa Balsamo ha vinto allo sprint la quinta tappa del Giro d'Italia Donne, la Carpi-Reggio Emilia di 126 km, la frazione più lunga, piatta e calda della corsa rosa. La campionessa mondiale, oggi in maglia ciclamino, è uscita in testa...


Giovanni Aleotti sfrutta il suo grande momento di forma e bissa il successo ottenuto ieri sulle strade del Sibiu Tour. Il modenese della Bora Hansgrohe ha vinto infatti anche la cronoscalata di questa mattina, da Curmatura Stezii all'Arena Platos Paltinis...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach