VELODROMO DI SPRESIANO, UN COMMISSARIO STRAORDINARIO PER RIPARTIRE

PISTA | 02/09/2021 | 08:04
di Carlo Malvestio

La telenovela legata al Velodromo di Spresiano è ancora lontana dall’essere conclusa ma, quantomeno, la speranza è quella di essere entrati nella fase che porta al capitolo finale, ovvero la tanto attesa realizzazione. I nuovi vertici della Federazione Ciclistica hanno cominciato a sbrogliare i tanti intrecci che si sono venuti a creare dopo il fallimento della ditta Pessina, che ormai più di tre anni fa aveva vinto l’appalto per la costruzione di quella che sarebbe dovuta diventare la nuova casa della pista italiana, salvo poi scomparire un anno più tardi coi lavori già iniziati.


Ad occuparsi del progetto è il Segretario Generale della Federazione, Marcello Tolu, che in occasione dell’incontro tra i vertici nazionali e quelli veneti in quel di Ca’ del Poggio ha fatto il punto sullo stato dell’arte del velodromo trevigiano: «La Federazione ha a cuore tutta la vicenda legata al Velodromo di Spresiano e la stiamo seguendo molto attentamente - spiega Tolu -. Non vogliamo farlo diventare una cattedrale nel deserto o farlo decadere, bensì costruire una struttura d'eccellenza. Quando è fallita la Pessina è intervenuto un giudice fallimentare le cui procedure, tra le altre cose, bloccano anche la possibilità di riassegnare immediatamente i lavori. La novità positiva è che la Federazione Ciclistica è tornata ad avere il possesso dell'area grazie allo svincolo del giudice fallimentare. Ora bisogna ripartire con tutte le varie procedure e le alternative sono due: o si decide di fare una nuova gara di appalto, oppure di nominare un commissario straordinario che si occupi del tutto, come è successo con il Ponte di Genova per intendersi. Noi crediamo che questa seconda soluzione sia quella ideale, perché con le deroghe giuste si potrebbe accelerare non poco tutto il processo. Ci siederemo al tavolo con le autorità di Governo, quindi col Dipartimento dello Sport e il Ministero delle Infrastrutture per capire come si potrà agire. Al momento è difficile poter dire di più, non ci sono date». Il covid ha complicato ulteriormente le cose, aumentando i costi e rallentando i processi, ma la Federazione assicura che le cose si stanno muovendo e si muoveranno: «Sono contento che attorno alla vicenda velodromo ci sia una grande attenzione, sia mediatica che dei cittadini, perché questo può veramente aiutare nella realizzazione del progetto» prosegue Tolu, che ha anche spiegato come l’idea sarebbe quella di creare un svincolo ad hoc per il velodromo nella strada Pedemontana.


 

A fare eco ai propositi di Tolu ci ha pensato il Presidente della FCI Cordiano Dagnoni: «Posso assicurare che il Segretario Generale sta facendo un lavoro incredibile, è stato nominato non più di due mesi fa e di passi avanti ne ha già fatti. L'importante è capire che anche noi come Federazione abbiamo lo stesso obiettivo di tutti, ovvero vedere compiuto questo velodromo e aprirlo alla nostra Nazionale, ai giovani e agli amatori».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Jannik Steimle regala un altro successo alla Deceuninck Quick Step vincendo la seconda tappa del Giro di Slovacchia, la Spišské Podhradie - Dolný Kubín di 179, 7km. Peter Sagan ha provato in tutti i modi a vincere, ha attaccato prima...


Jasper Philipsen mette a segno la volata vincente sul traguardo del Kampioenschaap van Vlaanderen, una classica dedicata ai velocisti. Il belga della Alpecin Fenix ha contenuto il tentativo di rimonta di Dylan Groenewegen con l’estone Laas al terzo posto e...


Mattia Cattaneo è al settimo cielo per un successo che ha inseguito a lungo e che finalmente è arrivato a premiarlo: «Sono così felice, perché ho lavorato molto nella cronometro e ottenere finalmente la mia prima vittoria in questa disciplina...


Non vinceva da due anni e mezzo (Giro dell'Appennino 2019) e da professionista un acronometro non l'aveva mai conquistata: Mattia Cattaneo sorride e si aggiudica il successo nella crono di Dudelange (25, 4 km), valida cone quarta tappa dello Skoda...


Quando si dice che «i ciclisti sono come i gatti...». Le immagini che state per vedere sono impressionanti: lui è bauke Molle, impegnato nella crono di Dudelange al Giro del Lussemburgo. L'olandese della Trek Segafredo approccia una curca troppo velocemente,...


Più che un pranzo di lavoro, è stata l'occasione di incontrare degli amici e parlare di una passione comune: la bicicletta. Oggi a Milano, al ristorante Al Tronco di Via Thaon de Ravel, c'erano il sindaco di Milano Beppe Sala,...


Nonostante la giovane età,  Samuele Bonetto ha già una storia importante da raccontare. Junior con l’UC Giorgione, il trevigiano di Montebelluna ha trovato nella bicicletta una vera e propria ancora di salvezza, dopo alcuni problemi personali che hanno caratterizzato i primi...


Ci sono arecchie incertezze nella Francia che vuole difendere la maglia iridata conquistata lo scorso anno da Alaphilippe: il selezionatore Thomas Voeckler ha fatto i nomi dei tredici corridori che potrebbero essere al via dei Campionati del Mondo su strada...


Archiviati Giro della Toscana e Coppa Sabatini, la Bardiani CSF Faizanè si appresta ad affrontare il doppio impegno di questo week-end con il Memorial Pantani e il Trofeo Matteotti. In ammiraglia a guidare il team Roberto Reverberi e...


L’intensa settimana di gare per l’Androni Giocattoli Sidermec sta per mandare in scena gli appuntamenti con Memorial Pantani (Uci 1.1) e Trofeo Matteotti (Uci 1.1). Domani sulle strade di Cesenatico il primo tifoso del team sarà Pino Buda, patron della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI