GIRO D'ITALIA. PRESENTATA LA TAPPA DI MERA: SFIDA SPORTIVA E VETRINA PER IL TERRITORIO

NEWS | 27/04/2021 | 07:30

Conferenza stampa -evento, nella serata del 25 aprile al Teatro Civico di Varallo, per la presentazione della 19° tappa del Giro d’Italia, che avrà l’arrivo a Mera, località sciistica sulle montagne valsesiane: con la partecipazione dell’AD di RCS, Paolo Bellino, oltre che di personalità di spicco del giornalismo sportivo e della politica locale, si è illustrata l’unicità di questo attesissimo appuntamento sportivo: «Una tappa decisiva – ha detto Riccardo Magrini, commentatore di Eurosport con un passato da campione sulle due ruote – con caratteristiche tecniche decisamente impegnative ed un impatto paesaggistico straordinario. Il passaggio del Giro attraverso questi territori – ha continuato – rappresenta anche una grande opportunità per mostrare all’Italia intera ed al mondo le bellezze di questi luoghi, che riuniscono in sé valenze di grande pregio sotto diversi aspetti».


La tappa, come ha spiegato il direttore corse di Rcs Sport, Stefano Allocchio, sarà particolarmente impattante sui corridori: «È la 19° tappa, quindi gli atleti arrivano con già tanti km sulle gambe effettuati nei giorni precedenti, l’arrivo sarà inoltre al termine di un percorso che comprende la salita del Mottarone e la Colma, si dovrà superare un dislivello di 3400 mt – ha spiegato – e credo che questa ultima salita potrebbe decidere il giro: con una pendenza media del 10% e punte del 14%, è una delle più spettacolari mai proposte al giro d’Italia».


Se l’aspetto tecnico è di grande rilievo, non lo è di meno quello paesaggistico, che è stato sottolineato più volte da Paolo Bellino, Amministratore Delegato di RCS Sport, ospite d’onore della serata: «Il Giro d’Italia, che ha superato le 100 edizioni, deve il suo successo all’Italia ed ai suoi luoghi magnifici – ha detto il manager – e questa tappa ne è un esempio significativo: Mera è un arrivo inedito, in un territorio che ha saputo fare squadra per presentarsi in tutte le sue sfaccettature alla straordinaria vetrina che la carovana rosa propone; il passaggio di tappa è un grande investimento in termini di visibilità, ed è bellissimo vedere come tutti gli amministratori locali della Valsesia si siano attivati proprio per cogliere al meglio questa occasione».

Un ruolo, quello degli amministratori locali, che è risultato ben evidente dalle parole di quanti sono intervenuti alla presentazione: dal Deputato del territorio, On. Paolo Tiramani, al Presidente della Provincia di VC Eraldo Botta, dall’Assessore Regionale al Turismo Fabrizio Ricca al Consigliere Regionale Angelo Dago.

Tutti hanno posto l’attenzione sulle peculiarità che fanno della Valsesia una terra in grado di accogliere i turisti con proposte variegate e trasversali, che comprendono sport, natura, arte, enogastronomia ed anche una capacità ricettiva declinata su proposte che vanno dal B&B all’Hotel 5 stelle con tutti i confort.
On. Tiramani ha ricordato come la Valsesia sia una delle Valli più verdi d’Italia, con una natura ancora selvaggia, in grado di regalare emozioni a 360 gradi. L’Assessore Ricca ha sottolineato l’impegno della Regione Piemonte nel proporre il suo territorio, con particolare riferimento al nord-est, finora meno conosciuto ma ricco di panorami e proposte di grande valore; il Presidente Eraldo Botta ha sottolineato l’orgoglio dell’intera Valsesia di ospitare la tappa del Giro, identificandola come occasione unica per far conoscere tutti i paesi e le comunità che qui vivono, lavorano, si prodigano per conservare ed incrementare la bellezza che la natura ha regalato a piene mani.

Nell’intervento del Consigliere Regionale Angelo Dago, le anticipazioni circa le iniziative che verranno organizzate a corollario del giro: tante proposte articolate in un periodo che va dal 15 maggio al 5 settembre, per offrire intrattenimento ed occasioni di vivere le belle montagne valsesiane sulle orme del Giro d’Italia. Tra queste, anche una mostra a Varallo dedicata all’indimenticato Marco Pantani, risultato il più amato corridore italiano in un sondaggio di Rcs: “E tu, te lo ricordi Marco?”, e poi diverse cicloscalate, come la Borgosesia-Noveis, la Quarona-Monte Tovo e, naturalmente, la Scopello-Mera.
La serata si è conclusa con la proiezione di un suggestivo filmato, che racconta il tour ciclistico di Riccardo Magrini in alcuni dei  luoghi più rappresentativi della Valsesia: partendo da Gattinara, dove è stato accolto dal Sindaco Daniele Baglione che gli ha offerto anche un calice del prezioso vino della città, a Borgosesia dove con la Vicesindaco Emanuela Buonanno ha percorso le vie cittadine da cui si dipartono sentieri escursionistici che portano i ciclisti fra le colline popolate di caprioli. Ultima tappa del giro di Magrini, la splendida Varallo, dove il Sindaco Eraldo Botta ha accompagnato l’ospite su un percorso tra la Villa Comunale, il teatro Civico, l’imponente Collegiata ed infine il maestoso Sacro Monte, dove Riccardo Magrini si è detto intimamente colpito dalla grandezza anche spirituale del luogo.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gino MADER. 10 lode. Vince per sé, per Landa, per una squadra che in questi giorni - e soprattutto oggi - è stata spaziale. Vince perché forse una giustizia divina c’è e non può sempre girare storta. Non c’è sempre...


Salutiamo con adeguata enfasi il ritorno imprevisto e perentorio del Giro Vip. Mi metto io per primo in cima alla lista, la lista di quelli che diffidavano molto su questa edizione particolare, con alcuni nomi bellissimi però tutti reduci da...


Ancora una volta, e non è certo la prima in questo Giro d'Italia, Giulio Ciccone è andato all'attacco: «Oggi è stato un test importante per la mia condizione. Sensazioni più che buone, direi quasi oltre le aspettative, nonostante una giornata...


Se al Team Bahrain Victorius venisse concessa la possibilità di dimenticare, sicuramente sceglierebbe la giornata di ieri. Una tappa terribile la Modena-Cattolica in cui il team bahreinita si è visto sfilare via il capitano designato rimasto vittima di una terribile...


Volata a ranghi compatti nel tradizionale Circuito di Vallonia, in Belgio, e successo di Christophe Laporte. Netta la vittoria del francese della Cofidis che anticipa il connazionale Marc Sarreau (Ag2r Citroen La Mondiale) e il giovane neozelandese Laurent Pithie della...


Sprint vincente del giovane neoprofessionista Jordi Meeus nella seconda tappa del Giro di Ungheria, che oggi si è disputata sulla distanza di 183 chilometri da Balatonfüred a Nagykanizsa. Il belga della Bora Hansgrohe ha regolato un Alberto Dainese (Team DSM)...


Sentendo il nome Attila il richiamo è più che scontato al grande traghettatore degli Unni, dopo tutto le lunghe lezioni di storia ci hanno insegnato ad alzare le antenne all’udire questo nominativo. Mai avremmo immaginato che un Attilla prendesse anche...


Lo hanno fatto capire sin dal mattino, i corridori della Bahrain Victorious, che oggi avrebbero fatto la corsa. In tutti gli attacchi ci sono stati e alla fine sono entrati in due - Gino Mäder e Matej Mohoric - nella...


Ancora un giorno all’attacco al Giro per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella sesta tappa Grotte di Frasassi-Ascoli (160 chilometri) con arrivo in salita a mettersi in evidenza, in un’altra giornata di pioggia, è stato Simone Ravanelli. Il corridore bergamasco al chilometro...


Ha rischiato la beffa come alla Parigi-Nizza (quando Roglic lo superò a 50 metri dal traguardo, ndr), ma stavolta Gino Mader ha potuto alzare le braccia al cielo e conquistare la sesta tappa del Giro d'Italia. Finale fantastico di un'altra...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155