CROSSISTI BELGI, MANO AL PORTAFOGLIO: «BISOGNA VOLARE A TABOR, CI TASSIAMO E NOLEGGIAMO UN AEREO, MA...»

CICLOCROSS | 19/11/2020 | 09:16
di Francesca Monzone

L'emergenza Coronavirus riduce i voli in tutta Europa, così per affrontare la prova di Coppa del Mondo a Tabor, nella Repubblica Ceca, l a nazionale belga di ciclocross volerà con un jet privato. Impossibile per i migliori corridori del Belgio arrivare nella Repubblica Ceca in tempo per la gara visto che 24 ore prima saranno tutti impegnati all'Urban Cross a Kortrijk, lontana più di 1000 chilometri da Tabor.


Non ci sono voli utili da nessun aeroporto del Belgio o olandese e anche Parigi non è di aiuto, quindi tutti i corridori si autotasseranno per pagare il costoso volo. Dirigenti e corridori hanno dovuto scegliere se spendere i soldi per un volo privato o viaggiare per un’intera notte e parte del giorno successivo in auto. Un viaggio del genere metterebbe a dura prova chiunque e sarebbe impossibile affrontare una gara, così la salute del corpo, ha prevalso sulla ragione del portafoglio.


Sarà una grande sfida per il gruppo del ciclocross nel doppio weekend del 28 e 29 con due gare importanti in 24 ore e così distanti tra loro. Nonostante i numeri alti in Europa di casi positivi al coronavirus, il ciclocross non si è fermato, lunedì scorso si è svolta la Toi Toi Cup a Rymanov e dopo tanti dubbi è arrivato il via libera per Tabor a fine novembre.

L’idea di un aereo privato è arrivata dell'allenatore della nazionale Vanthourenhout e tutti i campioni del ciclocross belga hanno unito le forze decidendo di contribuire alle spese per il noleggio dell’aereo.

In totale saranno undici i corridori del Belgio che voleranno a Tabor, tra questi anche Wout van Aert, Eli Iserbyt, Toon Aerts, Laurens Sweeck, Michael Vanthourenhout, Quinten Hermans e Daan Soete.

Autisti e meccanici dovranno comunque fare lo spostamento in camper, coì come lo stesso tecnico e quindi non essere presenti alla prova di Kortijk. Molte corse di ciclocross sono state cancellate a causa della pandemia, per tanto - lamentano i corridori - con un po’ di attenzione le due prove in Belgio e Repubblica Ceca potevano essere collocate in calendario a maggiore distanza, dando l’opportunità ai corridori di affrontare la trasferta con meno stress.

Copyright © TBW
COMMENTI
l'ultimo paragrafo
19 novembre 2020 09:49 alerossi
il weekend di kortijk - tabor sarà il primo con una doppia gara, mentre fino ad ora c'è sempre stata una solo gara a weekend. perchè non spostare kortijk in questo weekend con merksplas e lasciare solo tabor il prossimo? così si poteva andare in macchina tranquillamente evitando il pericolo aeroporti

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Come spesso accade in Formula 1, la prima curva si è rivelata fatale a molte atlete impegnate nella prova femminile della prima tappa di Coppa del Mondo a Tabor. Una frenata, una sbandata e molte ragazze si sono trovate a...


Nuove udienze, al tribunale di Monaco di Baviera, per il caso Aderlass - Seefeld e torna il nome dello sloveno Milan Eržen, che nega nuovamente ogni suo coinvolgimento nel caso di doping scoppiato ai campionati mondiali di sci nordico del...


Scatenata Lucinda Brand! Quarto successo in due settimane per l'esperta olandese, del team Telenet Baloise Lions, che fa sua anche la prima prova della Coppa del Mondo donne elite dettando la sua legge sul circuito di Tabor, nella Repubblica Ceca....


Arriva, prima o poi arriva per tutti il momento di voltare pagina, di scendere di sella e di incominciare una nuova vita. Arriva per ognuno di noi e anche ai corridori ciclisti che hanno fatto della passione la loro professione....


  Eletto presidente l’anno scorso a fine dicembre dopo l’assemblea straordinaria delle società pisane a seguito delle dimissioni del presidente Roberto Spadoni, Nicola Procino è stato riconfermato alla guida del Comitato Provinciale di Pisa che ora lo vedrà presidente per...


Giancarlo Ferretti, intervenuto al podcast di Tuttobiciweb, Bla bla bike, ci regala una serie di racconti inediti come questo relativo al cannibale, un compagnone fuori dalle corse. «Mi ricordo una notte in cui facemmo tardi dopo il Giro di Sardegna,...


Gli hacker si sono impadroniti del database della Federazione Ciclistica Olandese (KNWU) e adesso chiedono un riscatto per non diffondere i dati. Questo è quanto è stato comunicato dal portavoce della Koninklijke Nederlandsche Wielren Unie, che ha fatto sapere che...


Grande prova degli junior azzurri in apertura della prima prova di Coppa del Mondo di ciclocross in svolgmento a Tabor, nella Repubblica Ceca. Lorenzo Masciarelli ha colto uno splendido secondo posto giungendo staccato di soli sette secondi dallatleta di casa...


E' bella Italia anche nella prova di Coppa del Mondo delle donne juniores. Lucia Bramati conquista un bellissimo terzo posto a Tabor, nella Repubblica Ceca, dove è protagonista di una prestazione superlativa che le permette di salire per la prima...


Come in una favola. João Al­­meida è stato la rivelazione del Giro d’Italia 103. A 22 anni, alla prima stagione tra i professionisti, al de­butto in una corsa di tre settimane, veste per 15 giorni la ma­glia rosa e chiude...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155