BASILICATA. DOMANI A VIGGIANO E' TEMPO DI TITOLI REGIONALI

CICLOCROSS | 24/10/2020 | 07:25

Sono giorni di febbrile attività per il Team Bykers Viggiano nel mettere in cantiere l’edizione numero otto del Trofeo Ciclocross Città di Viggiano che non mancherà suscitare l’apprezzamento del pubblico e dei partecipanti, confermando il grande interesse per questa disciplina autunnale e invernale delle due ruote nella Val d’Agri.


Lo staff del Team Bykers Viggiano non si è risparmiato per garantire la miglior riuscita dell’evento (in data domenica 25 ottobre) che rappresenta un fiore all’occhiello di tutto il ciclocross lucano per storicità e partecipazione.


Il percorso di gara misura 2500 metri prevalentemente su prato (esterno all’Hotel Kiris in contrada Case Rosse) e circa 300 metri su asfalto, facendo leva sulla spettacolarità di un tracciato ben collaudato, veloce ed esaltante con la presenza di rettilinei, ostacoli artificiali ed anche alcuni tratti in contropendenza.

Ancora una volta osservati speciali gli atleti e le società tesserate con la delegazione regionale della Federciclismo Basilicata che concorrono all’assegnazione delle maglie di campione regionale per un appuntamento che vara ufficialmente la nuova stagione del Trofeo Mediterraneo Cross che coinvolge le regioni Puglia, Calabria, Campania e Sicilia, oltre alla già citata Basilicata.

PROGRAMMA E PARTENZE

Ritrovo alle ore 8:00 Contrada Case Rosse

Verifica Tessere dalle 8:30 alle 9:30

Riunione Tecnica alle 9:45

1° partenza G6 ore  10:00 (20 minuti)

2° partenza esordienti/allievi uomini e donne ore 10:30 (30 minuti)

3° partenza juniores uomini, master over 45, donne juniores, open e master 11:10 (40 minuti)

4° partenza under 23, élite e master under 45 ore 12:00 (60 minuti)

La griglia di partenza sarà redatta in base alla classifica top class a seguire la classifica del Trofeo Mediterraneo Cross e i rimanenti con sorteggio.

 

UNO SGUARDO ALLE NORMATIVE ANTI COVID-19 SUL CAMPO GARA

Tutta l’area sarà suddivisa in 3 parti: Area Bianca, Area Gialla e Area Verde.

L' Area Verde comprende il percorso, griglia di partenza, area box (doppio passaggio).

Potranno accedere all'area di gara solo gli atleti iscritti, gli accompagnatori (Direttori Sportivi, meccanici), gli organizzatori, il personale sanitario, i giudici.

Ci sarà un unico accesso dove tutti dovranno accreditarsi previa presentazione della autodichiarazione e ritirare i braccialetti (arancioni per atleti, organizzatori, personale sanitario, giudici, volontari, personale accreditato - blu per gli accompagnatori).

Potranno accedere previa misurazione della temperatura.

Il percorso di gara è zona verde a cui potrà accedere solo chi ha il braccialetto arancione.

Chi avrà il braccialetto blu potrà accedere esclusivamente al resto delle aree (partenza, box, lavaggio bici, ritiro accrediti).

Gli accompagnatori ammessi sono i tecnici muniti di tesserino FCI.

Ai box sono ammessi accompagnatori con braccialetto blu e pass.

Gli atleti sono ammessi all'Area Verde solo durante le prove ufficiali, per la chiamata in griglia della propria gara fino al termine della prova.

L’Area Bianca è prevista per gli accompagnatori non autorizzati e il pubblico.

Gli atleti verranno chiamati in griglia 10 minuti prima della propria partenza. Durante la chiamata è obbligatorio indossare la mascherina e gli occhiali. La mascherina si potrà togliere un minuto prima del via.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La bomba è di Beppe Conti, che nell'ultima puntata di Radio Corsa, rotocalco settimanale in ognda su Rai Sport: «Vincenzo Nibali nel 2022 correrà con la maglia della Ineos Grenadiers. Dal team britannico il fuoriclasse siciliano avrebbe ricevuto una sontuosa...


«Oggi compio 109 anni. Attorniato da tanti amici e in particolare da Gérard Mistler che è il presidente del più grande raduno di ciclisti al mondo, l’Ardéchoise, che richiama ogni anno 15mila ciclisti. Io ho sempre il dorsale numero 1,...


Tre nuovi arrivi per il Team Qhubeka Assos che accoglie Lukasz Wisniowski, Sean Bennett e Karel Vacek. Il 28enne polacco Wisniowski arriva dalla CCC e sarà un elemento importante per il treno del campione europeo e italiano Giacomo Nizzolo. Il...


Fabio Jakobsen è tornato in bici ma la riabilitazione per lui sarà ancora molto lunga. A dirlo è il dottor Yvan Vanmol, medico della Deceuninck - Quick-Step, che ha smorzato l’ottimismo dei giorni scorsi, nato quando Jakobsen ha pubblicato una...


Teneva il piede in due scarpe. Anzi, teneva i due piedi in quattro scarpe. Quelle da corridore e quelle da artigiano. Quelle da corridore erano passione, fatica, salita, quelle da artigiano erano professione, ricerca, precisione. Quelle da corridore, personali, e...


Anche il team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio ricorda Diego Armando Maradona, scomparso mercoledì a 60 anni. «Ho avuto l'onore di conoscere quello che ho sempre considerato il più grande giocatore di tutti i tempi, un genio del...


A trovarsi a parlare con Fabio Canova, il signor Named tanto per esser chiaro, è come ritrovarsi fra amici, perchè gentilezza e semplicità sono nel Dna di questo personaggio che da oltre vent'anni spazia con i suoi marchi nel mondo...


Gli organizzatori de La Vuelta a Andalucia - Ruta del Sol sono al lavoro per organizzare un'edizione importante della loro corsa, anche se non sarà facile a causa della crisi sanitaria legata al coronavirus. Alcune gare sono già state annullate...


Quello di quest’anno è un off-season diverso per tutti e Davide Ballerini lo passa tra le faccende domestiche, le uscite in mountain bike con il suo amico Jacopo Cerutti, pilota motociclistico del team Husqvarna, qualche camminata insieme a Yuma, il...


È l’uomo copertina, difatti ab­biamo deciso di dedicargliela. Non ce ne voglia Tao Geo­ghe­gan Hart, degnissimo vincitore del Giro, ma avevamo almeno due ragioni per fare questo omaggio al granatiere di Vi­gno­ne. Prima, il mondiale di Imola; ora un Giro...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155