EUROPEI. PAULINE FERRAND PREVOT REGINA TRA LE DONNE ELITE

MTB | 17/10/2020 | 11:25
di Danilo Viganò

Pauline Ferrand Prevot è la nuova campionessa europea di mtb donne elite. La fuori classe francese ha conquistato il titolo a Monte Tamaro, in Svizzera, superando l'olandese Anne Terpstra (argento) e l'ucraina Yana Belomoina. Assente la Nazionale Italiana orfana di Eva Lechner, che si è concentrata sulle gare di Ciclocross (oggi l'esordio a Berengem, Belgio, ndr).


Francese di Frejus, classe 1992, Ferrand Prevot è una vera specialista del fuori strada. Con quella odierna sono ben 14 le maglie collezionate dalla fortissima transalpina che ha ereditato la passione per la bici dai suoi parenti praticanti.
In ambito continentale è il quarto titolo dopo quello di Ciclocross a Saint Wendel 2014, di mtb a Zoetermeer e a cronometro su strada di Hooglede Gits entrambi vinti nel 2009. Di maglie iridate la bella Pauline ne ha collezionate invece 10: nel Cross Country a Canberra 2009, Mont Saint Anne 2010, Vallnord 2015, di nuovo a Mont Saint Anne lo scorso anno e quest'oggi a Monte Tamaro. Tre quelli iridati nel Team Relay: Ponferrada 2014, Vallnord 2015; Nove Mesto 2016. Da juniores è stata campionessa del mondo su strada Offida, in Italia, mentre a Ponferrada in Spagna ha trionfato tra le elite. Nel 2015 a Tabor (Cze) ha conquistato il titolo mondiale di Ciclocross.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155