CASO EF. IL DS GUIDI: «LA LETTERA? COMUNICAZIONE FRETTOLOSA»

GIRO D'ITALIA | 16/10/2020 | 17:46
di Carlo Malvestio

"L'allarme EF Education First" sta pian piano rientrando. Dopo il caos scatenato dalla richiesta dei vertici della squadra all'UCI di fermare il Giro d'Italia, la squadra americana sta tornando sui suoi passi, ritrattando i toni duri e probabilmente esagerati usati nei confronti della Corsa Rosa.


Il primo a gettare acqua sul fuoco è stato il direttore sportivo Fabrizio Guidi - che ha saputo solo successivamente della lettera - impegnato a guidare i suoi ragazzi dall'ammiraglia in queste tre settimane. «Abbiamo grande rispetto per questa corsa e ci dispiace della situazione che si è venuta a creare - spiega l'ex corridore toscano, che avrebbe sicuramente preferito parlare delle due vittorie di tappa ottenute fino ad ora e della maglia azzurra sulle spalle di Ruben Guerreiro - Abbiamo piena fiducia nel lavoro dell'organizzazione, saranno i tamponi a dirci se preoccuparci o meno. Probabilmente abbiamo sopravvalutato il problema e la comunicazione all'UCI è stata un po' troppo frettolosa. I corridori, come tutto lo staff, ha volgia di arrivare a Milano e continuare a correre. Personalmente, poi, devo davvero tutto al Giro d'Italia, quindi non vorrei assolutamente lasciarlo».


A rinforzare le parole di Guidi è poi arrivato un tweet del general manager Jonathan Vaughters: «Per chiarire: è assolutamente vero che non abbiamo informato i corridori e lo staff al Giro della lettera (non pubblica) in cui suggerivamo di chiudere prima la gara. Siamo pienamente consapevoli che i corridori vogliano continuare a correre».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155