IL SOGNO MONDIALE DI LARA CRESTANELLO, C'E' PATRON MASSIMO LEVORATO AL SUO FIANCO

DONNE JUNIORES | 01/06/2020 | 12:04

Il sogno mondiale della giovane pistard Lara Crestanello passa da Padova: la 18enne vicentina, campionessa italiana su pista negli ultimi tre anni, sta preparando l'assalto ai Campionati Europei e Mondiali che si disputeranno nel mese di agosto in Portogallo, ad Anadia.


Un appuntamento confermato nonostante le incertezze dovute al Covid-19, che l'azzurra della Ciclismo Insieme sta preparando sotto la direzione di Mario Benetton. «E' una ragazza straordinaria, appassionata e attenta al dettaglio" racconta il tecnico padovano, classe 1974, laureatosi campione del mondo nell'inseguimento a squadre a Perth nel 1997, che oggi si rivede negli occhi di Lara.


«In collaborazione con il ct Edoardo Salvoldi, stiamo preparando Lara per dare l'assalto al campionato del mondo. Si tratta di un grandissimo obiettivo per cui Lara dovrà essere al 100% sia dal punto di vista atletico sia per quanto riguarda i materiali».

E sulla strada verso Anadia, Mario Benetton ha voluto coinvolgere un suo vecchio rivale ed amico: l'ex corridore e oggi imprenditore Massimo Levorato. «Per perfezionare la propria preparazione Lara aveva la necessità di avere a disposizione una bicicletta di alto livello. Per questo abbiamo chiesto il supporto di Massimo che da corridore sprintava gomito a gomito con me e lui ha sposato subito l'iniziativa» racconta Benetton.

Così questa settimana, negli uffici padovani della Work Service, Lara Crestanello ha trovato ad attenderla una Pinarello Maart, la bicicletta più evoluta sul mercato, che era stata realizzata appositamente per la nazionale italiana in vista delle Olimpiadi di Tokyo.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quelli di Gino Paoli erano quattro amici al bar, i nostri sono tre amici in auto ma dai, sono simpatici lo stesso... Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Alberto Bettiol hanno ricevuto oggi la seconda dose di vaccino e ci regalano...


«Dopo questo successo mi sento più sicuro e posso puntare ad altri importanti traguardi, a partire dalla prima tappa del Tour de France. Credo di aver dimostrato di seper correre in modo diverso. Perchè non l'ho fatto prima? Per paura...


Il Team Movistar ha annunciato oggi la sua formazione per l’edizione numero 108 del Tour de France, che prenderà il via da Brest sabato prossimo. In squadra ci sarà anche l’inossidabile Alejandro Valverde che, a 41 anni, correrà per la...


Appuntamento da non perdere, quello di stasera su Bike con «Scatto e controscatto speciale Tour de France»: l'appuntamento, realizzato in collaborazione con tuttobiciweb, sarà interamente dedicato alla Grande Boucle che scatterà sabato da Brest. Alle 21.30 si parlerà quindi di...


Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sono tornati ad essere avversari in corsa. Dopo il Giro di Polonia dello scorso, quando Jakobsen cadde rovinosamente a causa di una spallata di Groenewegen, i due corridori ieri sono tornati a sfidarsi ai Campionati...


Più di 40 vittorie di tappa, quasi 30 giorni in maglia gialla e 8 vittorie in classifiche secondarie: la Deceuninck Quick Step è ha una storia importante al Tour de France e punta ad arricchire il proprio bottino. Uno dei...


Si era capito, si era intuito, si era anche visto che ieri tra Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali qualcosa non era andato per il verso giusto. Lo riporta a chiare lettere la Gazzetta dello Sport di oggi, a firma Ciro...


Caro Carlo, grazie per il suo commento e per il suo più che garbato post sotto le mie pagelle. Chi mi conosce sa perfettamente che non sono il depositario della Verità. Non sono il Verbo, ma solo un grande innamorato...


L’idea non è nuova, ma ha solide fondamenta, infatti, creare un fondello giusto per una determinata sella potrebbe offrire sostanziali vantaggi. SHIMANO crede a questo percorso e grazie a test di mappatura della pressione realizzati da bikeftting.com condotti in laboratorio e in...


Arriva un altro titolo nazionale per l’Androni Giocattoli Sidermec. Dopo quello di Cepeda in Ecuador di venerdì scorso, ieri, infatti, a vincere è stato Andrii Ponomar in Ucraina. Il 18enne corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec ha sbaragliato la concorrenza arrivando al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155