LEGAL THRILLER. LA GIUSTIZIA AMERICANA A CACCIA DI BRUYNEEL

GIUSTIZIA | 04/10/2019 | 07:50

Se siete appassionati del genere legal thriller, vi troverete a vostro agio nel seguire la vicenda di Johan Bruyneel, dal quale il governo degli Stati Uniti vuole avere 1,2 milioni di dollari di multa che sono stati inflitti all’ex tecnico belga dalla giustizia americana.

Il quotidiano USA Today riporta la notizia che Bruyneel finora non ha pagato e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha assunto assistenza legale in Spagna per perseguire Bruyneel, che vive nei pressi di Madrid.

Secondo quanto pubblica il quotidiano, «Il consulente spagnolo del governo americano, attraverso un notaio, ha tentato di contattare personalmente Bruyneel nella sua residenza a San Sebastián de los Reyes, Madrid, per consegnargli una copia della documentazione di questi procedimenti»: così scrive il governo degli Stati Uniti in documenti depositati il mese scorso a Washington, DC.

«Il notaio spagnolo è stato in grado di confermare che la persona che ha aperto la porta della residenza era Bruyneel, ma lo stesso Bruyneel ha rifiutato di accettare i documenti».

Ricordiamo che Bruyneel è stato condannato negli Stati Uniti per sfruttamento illegale (leggi ricorso al doping) di parte dei soldi versati per la sponsorizzazione del suo team da parte della US Postal, ente pubblico statunitense. Nella sentenza emessa lo scorso anno, il giudice Christopher Cooper ha stabilito che «Bruyneel ha ricevuto in maniera indebita 1.228.700 dollari».

Bruyneel non ha mai voluto andare negli Stati Uniti per rispondere alle convocazioni e ora non accetta comunicazioni da parte del governo americano ma Paul Scott, legale di Floyd Landis (dalla sua confessione è partito tutto e, come avvenuto per Armstrong, una percentuale della cifra in questione spetterà proprio a Landis), è sicuro: «Può scappare finché gli pare, ma la giustizia alla fine lo raggiungerà».

Aggiornamento alla prossima puntata...

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È tornato a respirare aria pura pochi minuti fa, in questo m pomeriggio di sole, e finalmente ha potuto tornare a casa dopo una settimana di ricovero in ospedale. Davide Boifava racconta così a tuttobiciweb la sua disavventura: «È accaduto...


Il momento di rimettere il numero sulla schiena è arrivato anche per la Zalf Euromobil Désirée Fior: sabato 11 luglio a Roveredo di Guà (Vr), andrà in scena la Ciclismoweb Crono Challenge - Berti Group, la gara a cronometro individuale che segnerà la...


Dopo essersi immerso nella cultura italiana alla Pinacoteca di Brera e essersi cimentato ai fornelli come “Chef Sagan”, il fuoriclasse slovacco della BORA – hansgrohe si inventa sarto nell’Atelier di Ermenegildo Zegna. A fargli da modello, Giuseppe Sala, Sindaco di...


Seconda puntata dopo la ripartenza per Radiocorsa, il talkshow settimanale di Raisport HD, condotto in studio da Andrea De Luca. Questa sera alle 19.30 potremo seguire dai loro ritiri gli interventi di Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone, Fausto Masnada ed Elia...


Ciclismo veneto in lutto: addio all'imprenditore Italo Michelin„ Si è spento ieri l'imprenditore Italo Michelin, fondatore e presidente della Fac Michelin, una delle storiche aziende trevigiane del settore delle biciclette. Aveva 97 anni. Ciclismo veneto in lutto: addio all'imprenditore Italo Michelin„Fino...


Pochi minuti dopo il comunicato del Team Ineos, ecco quello della Israel Start-Up Nation: «Chris Froome correrà con noi dalla stagione 2021». «È un momento storico per la Israel Start-Up Nation, per lo sport israeliano, per i nostri tifosi e...


È il primo tassello ufficiale di una trattativa che va avanti da tempo: il team INEOS ha confermato oggi che non rinnoverà il contratto di Chris Froome alla fine di questa stagione. Sir Dave Brailsford ha dichiarato: «Il contratto di...


Il grido di allarme di Gaetano “Nino” Daniele è stato composto, misurato e responsabile, il tutto dettato da buonsenso e senso della realtà. Il noto medico dello sport, responsabile sanitario di Trek Segafredo, sa perfettamente, come i suoi colleghi e...


Il prologo del Sibiu Tour è uno dei suoi obiettivi e Matthias Brandle ci arriverà con una motivazione speciale: il trentenne austriaco ha infatti firmato un rinnovo biennale del contratto che lo lega alla Israel Start-Up Nation, formazione alla quale...


La quarantena di Nicolas Roche non è andata poi così male: il balcone vista Montecarlo - dove Nicolas è residente da 8 anni - non è certo da buttar via. Allenamenti, gare virtuali, e ogni tanto, soprattutto nel week-end, un...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155