IL CUOIO E PELLI È DI LEONARDO MARCHIORI (ZALF)

DILETTANTI | 14/09/2019 | 17:03
di Antonio Mannori

 

La forza dello squadrone Zalf Euromobil Desirèe Fior ma soprattutto in questa occasione le sue risorse tecniche e atletiche, hanno permesso alla formazione veneta guidata da Gianni Faresin di conquistare il successo nel 74° Gran Premio Industria del Cuoio e delle Pelli, e la settima affermazione nella storia di questa classica nata nel 1946. Ha vinto Leonardo Marchiori, un lampo sul lungo rettilineo di via Brunelleschi per avere ragione del solito bravissimo Pesci e di Rotondi i due atleti finiti con lui sul podio. Per Marchiori si è trattato del quinto successo stagionale conquistato nella volata di 24 corridori presentatisi sul traguardo e dopo che il suo compagno di squadra il campano Pasquale Abenante era stato raggiunto a 700 metri dal traguardo dopo una fuga di 70 Km prima con il serbo Stojnic e Ferri, poi con lo stesso Ferri ed infine negli ultimi 23 Km da solo. Alla fine per la Zalf Euromobil i conti tornano ma quando è stato ripreso il generoso Abenante, qualcuno aveva sollevato dubbi sulla possibilità di successo della squadra veneta, ma Marchiori ha messo tutti d’accordo confermando una volta di più le sue eccellenti doti di velocista ampiamente conosciute ed apprezzate.

Ma torniamo agli ultimi chilometri della gara. Dopo 100 Km a 72 dalla conclusione, dal gruppo dei 35 corridori che ha dominato la corsa (c’era anche il tricolore Under 23 Marco Frigo premiato prima del via con il campione toscano Gabriele Benedetti) e messo fuori gara tutti gli altri, uscivano all’attacco Abenante, Ferri e Stojnic. Quest’ultimo più avanti mollava, Ferri e Abenante proseguivano di comune accordo poi al penultimo passaggio sulla salita di Poggio Adorno anche Ferri perdeva contatto. Per Abenante c’erano davanti a lui ancora 23 Km da percorrere, con un forte vento contro il quale doveva fare i conti mentre nel gruppo inseguitore lavoravano per lui i compagni di squadra. Nell’ultimo giro il fuggitivo perdeva terreno sotto la spinta sempre più decisa del gruppo che raggiungeva il battistrada a meno di un chilometro dal traguardo e risultato il vincitore del gran premio della montagna. A fare tornare comunque i conti alla Zalf ci pensava Marchiori davanti ai bravi Pesci e Rotondi, quindi Bevilacqua e Magli, che si aggiudicava il premio Bruno Matteoli quale atleta più giovane nei primi cinque classificati. Alla gara dell’U.C. S.Croce hanno preso parte 158 atleti e 25 società con la presenza dei 4 sindaci dei comuni interessati alla gara (S.Croce sull’Arno, Fucecchio, Castelfranco di Sotto e S.Maria a Monte) dei dirigenti del ciclismo Giacomo Bacci e Luciana Gradassi, che ha messo in palio un premio per ricordare il figlio Davide prematuramente scomparso e assegnato alla combattività a Nicolò Ferri.

Ordine d'arrivo
km 172 in 4h 18'20 media/h 39,948

1 MARCHIORI Leonardo Zalf Euromobil Désirée Fior

2 PESCI Manuel Ciclistica Malmantile

3 ROTONDI Matteo Team Cinelli

4 BEVILACQUA Mattia Team Franco Ballerini Albion

5 MAGLI Filippo Mastromarco Sensi Dover

6 PEGORARO Matteo Gino Delio Gallina Colosio Eurofeed

7 CORRADINI Michele Team Fortebraccio

8 QUARTUCCI Lorenzo Team Cinelli

9 ALLORI Manuel Team Franco Ballerini Albion

10 VERZA Riccardo Zalf Euromobil Désirée Fior

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’Uci ed il suo partner Flanders Classic hanno ufficializzato il calendario della Coppa del Mondo 2020-2021 di Ciclocross, calendario ridisegnato alla luce delle esigenze degli organizzatori dopo lo stop del coronavirus. La stagione della Coppa del mondo si aprirà il...


Dal 1à luglio il Team femminile Bigla Katusha ha cambiato ufficialmente nome e pelle: si chiama Team Paule Ka e ha scelto il colore bianco per la sua livrea e i suoi mezzi. «Siamo lieti di presentare il nuovo design...


Si è spento alle ore 7 di martedì 1 luglio Ruggero Gava tra gli storici fondatori ed ex presidente del benemerito Circolo Sportivo Pianzano. Aveva 93 anni ed il decesso è avvenuto nell'Ospedale di Conegliano dove era ricoverato da alcuni...


Un grave incidente stradale ha coinvolto Manuel Todaro, ex tricolore e azzurro del ciclocros: lunedì 29 giugno nel tardo pomeriggio il ventritreenne figlio del fotografo Walter Todaro è stato investito da un’automobile che non ha rispettato il diritto di precedenza...


Palermo contro Sicilia nel nome della maglia rosa. Polemica rovente nell'isola in vista della partenza del Giro d'Italia ed è proprio la tappa inaugurale a far salire la tenzione fra il comune capoluogo e i vertici della Regione. Cosa accade...


Mauro Vegni torna a parlare di Giro d'Italia, di protocollo e di scelte tecniche: lo ha fatto intervenendo ad una tramssione di Rete8, tv abruzzese da sempre molto attenta alle cose del ciclismo. «L’Abruzzo è sempre stato tenuto in grossa...


Il Team Sunweb ufficializza la formazioni per i primi due grandi giri della stagione. Al Tour de France il grande obiettivo saranno le vittorie di tappa con una formazione composta da Soren Kragh Andersen, Nikias Arndt, Tiesj Benoot, Cees Bol,...


Ufficializzati i percorsi di Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite del 1 agosto. Le due gare, come da tradizione degli ultimi anni, partiranno da Siena e si concluderanno nell'incomparabile scenario di Piazza del Campo, rispettivamente dopo 184 e 136 km....


Il ritorno in Europa: è questo il grande obiettivo dei corridori che vivono fuori dalla UE, in particolare quelli che risiedono nel continente americano. Il blocco dei voli sta mettendo in serio pericolo la stagione di alcuni campioni: se la...


Valerio Agnoli è sceso in campo in prima persona per rilanciare il turismo nella sua Ciociaria. L’ex corridore della Bahrain-Merida è infatti il testimonial per l’iniziativa della Regione Lazio, come protagonista di cinque video-racconti che promuovono i 30 comuni della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155