TRICOLORI. TORNA IN PISTA VIVIANI, E CONQUISTA IL TITOLO DELL'OMNIUM

PISTA | 08/09/2019 | 17:51
di Danilo Viganò

Si è conclusa con Elia Viviani sul gradino più alto del podio la due giorni dei campionati italiani su poista per la categoria Elite andata in scena tra ieri e oggi al Velodromo "Attilio Pavesi" di Fiorenzuola. Il veronese classe '89 della Deceunink Quick Step ha conquistato la maglia tricolore nell'omnium, specialità nella quale è campione olimpico in carica, precedendo di un solo punto (131 a 130) il veneziano Francesco Lamon (Gs Fiamme Azzurre). Terza piazza a quota 123 per il bergamasco Davide Plebani (Arvedi Cycling), mentre al quarto posto si è classificato Simone Consonni (Uae Emirates), che ha chiuso le quattro prove con 113 punti, tre in più di Stefano Moro (Arvedi Cycling), arrivato quinto.
Nello scratch, prima delle prove in programma, vittoria di Plebani davanti a Viviani (i due erano usciti dal gruppo a tre giri dalla conclusione), mentre la tempo race è andata a Lamon su Plebani, con Viviani sesto. Bis di Lamon nell'eliminazione davanti a Viviani, che ha saputo a ribaltare la classifica in una corsa a punti finale di grande equilibrio e spettacolarità. 


Si è così configurato un podio composto da tre atleti che al Velodromo di Fiorenzuola hanno vinto almeno una edizione a testa della 6 Giorni delle Rose Internazionale, il grande evento dell'estate fiorenzuolana che richiama al "Pavesi" i migliori pistard di tutto il mondo. 
A far indossare la maglia tricolore sul podio è stato il vicepresidente della Fci Daniela Isetti, mentre le medaglie sono state consegnate dal sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi e dal presidente del Velodromo Gaetano Rizzuto.

La classifica vede dunque Viviani con 131, Lamon 130 e Plebani 126.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È stata la riunione più veloce della storia di Zoom: non per problemi tecnici, anzi, ma per l'accordo praticamente unanime sulla decisione da prendere: conferma totale delle indicazioni espresse dai lettori di tuttobiciweb, Marco Villa conquista l'Oscar tuttoBICI come miglior...


Il campione kazako Alexey Lutsenko ha rinnovato il suo contratto con l’Astana - Premier Tech per un'altra stagione, mentre il canadese Steve Bauer e il kazako Dmitriy Muravyev entreranno nel team come direttori sportivi. Così l’Astana- Premier Tech ha completato...


Dallo scorso 11 ottobre, dopo la corsa a Montecatini Terme in Toscana, ha attaccato la bici al chiodo e ha già trovato lavoro, ma il suo obiettivo è arruolarsi nell’Esercito. Questa è la storia di Aldo Caiati, nato il 19...


«Mi sentivo come su un Ferrari nel traffico di Milano alle 8 del mattino... magicamente questo test negativo mi ha proiettato direttamente nell’autodromo di Monza ! Finalmente!»: Filippo Ganna esulta e torna finalmente libero. Il quarto tampone ha dato esito...


La data è di quelle da ricordare: il 25 novembre del 1945, a poco più di 13 anni e mezzo, con tanto di documento “aggiustato” per raggiungere l’età consentita, Ernesto Colnago varcava i cancelli della “Gloria” e iniziava ufficialmente il...


I medici in questo periodo fanno, comprensibilmente e giustamente, più notizia degli sportivi. Non è però per questo che Matteo Bellia ha deciso di appendere la bici al chiodo e indossare il camice. Il 23enne di Domodossola, fino a quest’anno...


La loro è una storia d’amore nata sulla bici in Slovenia e oggi vengono considerati la coppia più bella del ciclismo. Stiamo parlando del vincitore del Tour de France Tadej Pogačar e di Urška Žigart, entrambi campioni nazionali, che stanno...


Enrico Battaglin, Bardiani-CSF-Faizanè, Capitolo II. I Reverberi lo avevano lanciato nel mondo dei grandi nel 2012 e ora, cinque anni dopo l’arrivederci, lo riaccolgono, ritrovando un corridore più maturo, consapevole dei propri pregi e difetti, e con ancora tanto da...


Ha portato in Belgio l’orgoglio tipico dei lombardi, è stato un ciclista professionista e negli anni Ottanta a guidarlo c’era Giancarlo Ferretti: da anni però è lui che dall’ammiraglia conduce i corridori verso il successo. Valerio Piva classe 1958, da Ceresara...


La sfortuna ci vede benissimo anche se la stagione agonistcia è finita. Ne sa qualcosa Mikael Cherel, corridore della AG2R La Mondiale, che è rimasto vittima ieri di un brutto incidente. Mentre si allenava sulle strade del sud della Francia,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155