BUONA ADRIATICA IONICA RACE PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

PROFESSIONISTI | 29/07/2019 | 08:18

È stata una buona Adriatica Ionica Race quella che si è conclusa ieri per l’Androni Giocattoli Sidermec. In termini di risultati il team ha piazzato ben tre corridori nella top-15 della corsa; al contrario, purtroppo la sfortuna ci ha messo lo zampino con lo stop forzato di tre corridori per cadute e problemi fisici.

Daniel Munoz nono, Fausto Masnada tredicesimo e Matteo Busato quindicesimo: sono questi i buoni piazzamenti finali nella generale vinta dall’ucraino Mark Padun della Bahrain Merida. La corsa, chiusasi ieri a Trieste con la volata di Hodeg della Deceuninck, era scattata mercoledì con un criterium da Mestre per poi vivere la tappa degli sterrati verso Grado, l’arrivo in quota al Lago di Misurina e il traguardo di Cormons sabato. Sugli sterrati per i campioni d'Italia era stato molto bravo Mattia Cattaneo a restare nel gruppo dei migliori, salvo poi dover alzare bianca il giorno seguente a causa di problemi di stomaco. Stessa sfortunata sorte, ma una tappa dopo, anche per Manuel Belletti. Dopo la frazione di Grado, invece, non era ripartito il colombiano Miguel Florez, coinvolto in una caduta.

A Misurina il più bravo dei campioni era stato, invece, Daniel Munoz, in fuga e decimo al traguardo. E a proposito di fuga bisogna segnalare la bellissima azione di Fausto Masnada nel giorno di Cormons. Allo scoperto praticamente per tutta la frazione il bergamasco è stato ripreso, quando era da solo al colmando, nel finale dallo scatenato Remco Evenenpol e sullo strappo conclusivo dalle avanguardie del gruppo. La lunga fuga è valsa a Masnada la maglia di corridore più combattivo.

Anche al termine dell’Adriatica Ionica Race l’Androni Giocattoli Sidermec, che ha chiuso terza la classifica a squadre a tempi della corsa, resta in vetta alla Ciclismo Cup. E proprio nell’apertura veneziana i campioni d’Italia sul palco firma della prima tappa avevano indossato la maglia rossa di leader della challenge che ora riprenderà a settembre con la Coppa Agostoni. Nella Ciclismo Cup a guidare la classifica individuale e quella dei giovani, poi, è sempre l’Androni Giocattoli Sidermec con Fausto Masnada.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Tutto fermo o quasi. Anche la Fondazione Michele Scarponi. «Abbiamo sospeso le attività, siamo attivi solo sui social – confida Marco, fratello del compianto campione filottranese di ciclismo, anima e segretario della Fondazione –. Stiamo vivendo un periodo tragico,...


Ogni Paese ha le sue regole e anche per le tasse e le agevolazioni fiscali, i team non sono tutti uguali. Lo sport è fermo e in alcuni Paesi, le squadre di ciclismo hanno già ottenuto la cassa integrazione, mentre...


Il Tour de Suisse, che proprio ieri è stato definitivamente annullato per il 2020, si innova e segue l'esempio di altre manifestazioni sportive che hanno deciso di andare in scena virtualmente durante questa pandemia di coronavirus. Gli organizzatori hanno infatti...


È la legge del mercato bellezza e se il mercato si ferma non ci si può fare proprio niente. Quello che fino a qualche giorno fa era solo ipotizzato o sussurrato, adesso, purtroppo, sta davvero assumendo contorni reali. Tra le...


Quello di domenica 5 aprile, per gli appassionati di ciclismo, sarà un altro pomeriggio a spasso nella storia. Dalle 18 a mezzanotte, infatti, l'intera programmazione di Raisport+ HD sarà dedicata al Giro delle Fiandre, una delle classiche del Nord più...


Un'altra corsa che si arrende alle conseguenze della pandemia: gli organizzatori del The Larry H. Miller Tour of Utah hanno annunciato oggi la cancellazione dell'edizione 2020 a causa della pandemia di coronavirus. Appuntamento fissato al 2021.


L'allenamento in casa ai tempi del coronavirus, con l'obiettivo di non gettare tutta la preparazione invernale e di farsi trovare pronti quando tutto questo finirà e la stagione potrà finalmente partire. Non è facile, ma ci si può provare. Stefano...


Passione, condivisione e dedizione a un grande sport. Questa la filosofia di Alé che da oltre trent’anni veste campioni e amanti del ciclismo. Per realizzare i capi underwear della collezione SS 2020 Alé sceglie anche l’innovazione di Dryarn®: la tecnologia della microfibra più leggera al mondo al servizio del...


“Non ho mai visto tanta gente come a Parigi alla partenza del Tour del 1947. Migliaia e migliaia di pesone esaltate, lungo le strade. Il Tour ci aveva fatto dimenticare la guerra». È questo l’incipit della splendida intervista che Philippe...


  Gianni Sartori era un uomo-cannone: specialista nel chilometro da fermo. Adesso è un cicloviaggiatore a chilometraggio illimitato. Questo suo ritratto era rimasto nel cassetto. Il chilometro da fermo. Una guerra lampo, ma a pedali. Tutto e subito, senza respiro,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155