TOUR DE POLOGNE, LA BORA HANSGROHE PUNTA IN ALTO

PROFESSIONISTI | 10/07/2019 | 07:35

Si delinea il campo partenti del Tour de Pologne - UCI World Tour 2019. Partenza da Cracovia sabato 3 agosto e gran finale sulle montagne a Bukowina Tatrzanska venerdì 9 agosto. Saranno 7 tappe di grande ciclismo e forti emozioni.
Tanti i top rider presenti nelle 22 squadre, le 18 formazioni World Tour più le 4 wild card invitate dagli organizzatori, che saranno al via del Tour de Pologne. I corridori polacchi Rafal Majka, Maciej Bodnar e Pawel Poljanski, i tedeschi Pascal Ackermann e Rudiger Selig, gli italiani Davide Formolo e Cesare Benedetti sono stati inseriti dalla Bora – hansgrohe nella start list provvisoria per il Tour de Pologne.


Rafal Majka - Czeslaw Lang

“Il team Bora - hansgrohe si presenta con una formazione di altissimo livello che comprende ben tre corridori polacchi. Rafal Majka aveva già annunciato in precedenza, in primavera, la sua volontà di partecipare. Majka che ricordiamo ha riportato la Polonia dopo tanti anni sul gradino più alto del Tour de Pologne nel 2014 ed è poi stato secondo nel 2017 alle spale di Dylan Teuns. Sempre in casa Bora - hansgrohe spicca la presenza di Pascal Ackermann. Il giovane e forte sprinter tedesco quest’anno ha vinto due tappe al Giro d’Italia e la maglia ciclamino del miglior sprinter, oltre a numerose altre corse, ma ricordiamo con piacere come proprio qui in Polonia l’anno scorso lui si sia fatto conoscere ed apprezzare dal grande pubblico con due belle vittorie di tappa, a Cracovia e Katowice” spiega Czeslaw Lang direttore generale del Tour de Pologne.


Pascal Ackermann

“Rafal Majka avrà al suo fianco altri due validi corridori polacchi come Maciej Bodnar, vincitore di una tappa memorabile in Polonia nel 2015, e Pawel Poljanski. Mi fa piacre vedere la presenza di Cesare Benedetti, anche lui vincitore di una tappa al Giro quest’anno, che io considero un po’ polacco visto che sua moglie è di qui e che lui parla perfettamente la nostra lingua. Senza dimenticare Davide Formolo, il neo campione nazionale italiano; lui è un corridore molto interessante, qui in Polonia in passato ha già fatto bene, ricordo che nel 2016 ha chiuso al quarto posto della generale” continua Czeslaw Lang.


Davide Formolo - Rafal Majka

“Del resto il Tour de Pologne conferma in ogni edizione la sua spiccata vocazione nel contribuire a lanciare nomi e talenti nuovi sulla scena del grande ciclismo internazionale. Peter Sagan, Marcel Kittel, Daniel Martin, Fernando Gaviria, Dylan Teuns, senza dimenticare i nostri Majka e Kwiatkowski, guardando al recente passato sono solo alcuni esempi. E siamo molto orgogliosi di questo aspetto, perché i giovani sono il futuro del nostro sport. Grazie a una start list di alto livello unitamente a un percorso vario che come sempre presenta sprint, tappe adatte agli attacanti e tappe di montagna sono sicuro che assisteremo ad una corsa ogni giorno emozionante e combattuta fino all’ultima tappa” conclude Czeslaw Lang, medaglia d’argento nel ciclismo alle olimpiadi di Mosca ’80.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

L’appuntamento è il primo della giornata: ore 10.15 alll’Hotel C Suites di Nimes. Schierati dietro una selva di microfoni Geraint Thomas, Dave Brailsford e Egan Bernal attendono le domande dei giornalisti. A parlare per primo è Dave Brailsford quando chiedono:...


È pronta l’Androni Giocattoli Sidermec per l’Adriatica Ionica Race, la gara al via mercoledì con un circuito cittadino e giovedì con la prima tappa per la sua seconda edizione, dopo l’esordio dell’anno scorso con un successo proprio di uno dei...


Ci sono Bahrain Merida, Mitchelton Scott e Trek Segafredo, ma i riflettori - e non potrebbe essere diversamente - al Logis Nimotel sono tutti per Julian Alaphilippe, maglia gialla e capitano della Deceuninck-Quick Step. Oltre cento fra giornalisti e fotografi...


Fuori, nel giardino del Grand Hotel de Nimes, sotto il sole della Provenza cantano le cicale. Dentro, rinfrescati da una piacevole aria condizionata, parlano i corridori della Movistar. Che, rispetto al primo giorno di riposo, hanno volti diversi: Mikel Landa...


Il recupero di Lorenzo Gobbo - il giovane pistard italiano protagonista di un incidente incredibile sulla pista di Gand durante i campionati europei Under 23 e Juniores - procede bene, anzi possiamo dire che il diciasettenne brianzolo migliora ora dopo...


Si torna a correre in Italia, con l’Adriatica-Ionica. 5 tappe con la cronometro a squadre di apertura e 4 tappe in linea dal 24 al 28 luglio 2019. Saranno 6 gli #OrangeBlue al via con Nicola Bagioli ancora non al...


L’annuncio arriva nel secondo giorno di riposo del Tour de France ed è un annuncio davvero importante: il team Deceuninck - Quick-Step diventerà il partner ufficiale del Tour de l'Avenir, la corsa a tappe riservata ai giovani più prestigiosa del...


Sofferente da giorni a causa di problemi alla schiena, Wilco Kelderman è costretto ad abbandonare il Tour de France dopo la quindicesima tappa della corsa. «Negli ultimi giorni Wilco ha avuto dolori alla schiena - ha spiegato il medico del...


Il bielorusso Siarhei Papok ha vinto allo sprint la nona tappa del Qinghai Lake Tour. Il portacolori del Team Minsk ha preceduto il colombiano Daniel Lopez e il rumeno Eduard Grosu. In testa alla classifica generale rimane saldamente il colombiano...


Un secondo posto che vale molto quello conquistato da Stefano Gandin in Ungheria. Il 23enne trevigiano della Delio Gallina Colosio Eurofeed sfiora infatti il successo nella gara internazionale V4 Special Series Vasarosnameny Ibrany del calendario Europa Tour classe 1.2 riservata...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy