RIFORMA UCI 2020. LA LEGA DEL CICLISMO PROFESSIONISTICO FARA’ RICORSO

PROFESSIONISTI | 29/06/2019 | 17:10
di Giulia De Maio

Stefano Piccolo, segretario generale della Lega Ciclismo Professionistico entra nel merito della Riforma UCI, che ha seguito nel corso della sua evoluzione. «Rispondendo alle esigenze dei nostri associati, ci siamo opposti alla Riforma 2020, che eredita la tendenza che nasce dall’introduzione del World Tour nel 2005, che già contrastammo insieme alle federazioni di Francia, Spagna, Belgio e Lussemburgo. Il modello di sviluppo dell’UCI è un sistema chiuso, non meritocratico, che non esiste in nessun altro sport, se non in alcune leghe. In questo sistema kamikaze vincono soprattutto i valori economici. Fare ricorso non è semplice, ma ci arriveremo e sarà in tempi brevi. Potremmo farlo dal punto di vista sportivo, più rapido ma difficile perchè bisogna dimostrare concretamente i danni che vedremo solo nei prossimi anni, o dal punto di vista concorrenziale all'antitrust europeo perchè c’è un evidente abuso di potere/posizione dominante, che va contro i principi dello sport e dell’Unione Europea. Con i nostri partner legali stiamo valutando la soluzione migliore. Ci stiamo scontrando con una grande difficoltà politica: questa riforma danneggia soprattutto l’Italia e la Spagna, mentre è “neutra” per altri paesi, che non sentono l’esigenza di combattere con noi questa battaglia».


Infine Piccolo svela un altro aspetto molto importante di questa riforma: le squadre non guadagneranno alcun provente dai video e dati personali dei corridori trasmessi dalle bici e dalle ammiraglie in corsa.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È stata una festa, in piena regola, come deve essere in certe occasioni. Una festa per i 30 anni della Colpack azienda leader mondiale nella raccolta differenziata (sacchi in polietilene etc) di Mornico al Serio (Bergamo). Un traguardo, una meta,...


Nel suo primo anno con la Intermache – Wanty Gobert Lorenzo Rota, bergamasco di 26 anni, più volte è andato vicino alla vittoria e il prossimo anno vuole fare meglio. Nella squadra belga è arrivato uno sponsor italiano conme la...


Il 16 dicembre verrà alzato il velo sulla edizione 2022 della Vuelta a España e i riflettori cominciano a puntarsi su Madrid per la cerimonia di presentazione ufficiale. Conosciamo già le pprime tre tappe che si svolgeranno in Olanda, con...


Dopo la vittoria di Wout Van Aert a Boom, tutti gli appassionati del ciclocross attendono con molto interesse il rientro alle corse di Mathieu van der Poel, previsto per il prossimo 18 dicembre a Rucphen. A frenare l’entusiasmo dei tifosi...


Il 2022 sarà un anno importante e speciale per il Club Ciclistico Canturino 1902. La blasonata equipe comasca festeggerà i 120 anni di fondazione e, per la prima volta nella sua storia, allestirà una formazione femminile nella categoria Donne Junior....


La storia d’amore tra Marco Villa e la pista durada oltre trenta anni. Da dilettante prima, poi all'esordio nel professionismo icon i colori di Amore e Vita Beretta nel ’94, scoperto e lanciato dal più grande talent scout del ciclismo...


Il mongolo Jambaljamts Sainbayar (Terengganu Cycling Team) ha vinto il The Princess Maha Chakri Sirindhorn's Cup Tour of Thailand che si è concluso con la sesta e ultima frazione in località Hat Yai Park dove si è imposto l'olandese Adne...


Una giornata fredda in puro stile ciclocrossistico ha contraddistinto la 7^ tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross. Ieri a Fonzaso, in provincia di Belluno, si sono assegnate le maglie dei campioni veneti e dei campioni provinciali. Organizzazione collaudata del Gruppo...


Davide Toneatti, Eva Lechner e Samuele Scappini hanno conquistato il successo all'Internazionale Ciclocross di San Colombano Certenoli in provincia di Genova. L'azzurro Toneatti, della formazione DP66 Giant SMP; si è aggiudicato l'open maschile anticipando Nicolas Samparisi (Kmt Alchemist) e Antonio...


Il Team BikeExchange Jayco ha voluto rendere omaggio con un caloroso saluto a Esteban Chaves e agli altri cinque ciclisti che per circostanze diverse, non faranno più parte della squadra  World Tour dalla prossima stagione. "Abbiamo condiviso alti e bassi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI