COPPA FIERA MERCATALE. SOBRERO PER DISTACCO

DILETTANTI | 16/04/2019 | 17:21
di Antonio Mannori

Un’edizione speciale per la Coppa Fiera di Mercatale in occasione dell’edizione delle nozze di diamante di questa classica, che rimane sempre una delle più belle gare per i dilettanti, unica nel calendario italiano ad avere la possibilità di schierare un numero di atleti superiore ai 200. Un’edizione particolare ed un vincitore magnifico, straordinario nel finale quando si è liberato di Murgano e Orlandi per andare a vincere a braccia alzate la sua seconda gara stagionale dopo le Strade Bianche di Romagna.

Sobrero era tra i grandi favoriti della corsa toscana (232 partenti di 39 società) ma per il ventiduenne piemontese della Val D’Ossola occorre dire che ha avuto un compagno di squadra formidabile nel russo Konychev che non faceva parte della fuga nata dopo 20 Km protagonisti 9 corridori, ma che è stato bravissimo al pari di Di Felice nel riportarsi sui battistrada e poi lavorare in maniera incredibile fino al momento in cui è entrato in azione un Sobrero super. Per lui i complimenti del c.t. Marino Amadori che lo conosce ampiamente per averlo guidato l’ultima volta in maglia azzurra sabato scorso in Belgio dove il vincitore di Mercatale Valdarno non ebbe una giornata felice.

Rinnovati i complimenti al magnifico vincitore diretto dall’ex campione del mondo under 23 Francesco Chicchi, sono altri i corridori che meritano ampi elogi per come si sono espressi in questa gara magnificamente organizzata dalla Poli Sport del presidente Fabrizio Carnasciali che aveva ideato un finale di gara inedito, spettacolare, bello e difficile, con la salita di Poggio San Marco a 8 Km dall’arrivo. Complimenti al ventenne Mantovani, brillante e reattivo, a Murgano, fin tropo generoso sulle due salite finali, a Orlandi e Tarozzi che si sono battuti sempre con vigore senza mai perdere lucidità. Bella la prestazione anche del valdarnese del primo anno Benedetti che sulle strade di casa è stato tra i più vivaci pagando solo nel finale. Di Konychev abbiamo detto; è stato fondamentale per la riuscita della fuga e per il sostegno che ha dato al suo compagno Sobrero. Tanti gli atleti al via, numerosi gli sportivi e tante anche le personalità presenti, con il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco che ha dato il via alla gara assieme alla vice presidentessa vicaria Daniela Isetti, e poi Cazzaniga ed Elli per la Struttura Tecnica Nazionale, Giacomo Bacci presidente del Comitato Regionale Toscana, mentre con il c.t. Amadori, anche il coordinatore delle squadre nazionali Davide Cassani.

La gara ha avuto uno svolgimento lineare. Dopo 23 Km la fuga risultata decisiva protagonisti Grendene, Tagliani, Murgano, Orlandi, Sobrero, Tarozzi, Benedetti, Mantovani, Dorigoni. A loro si sono aggiunti al Km 75 Konychev e Di Felice. Il vantaggio per gli 11 di testa è oscillato tra i 40” ed il minuto e mezzo. Il plotoncino ha resistito fino all’attacco finale della salita di Miravalle (quinto passaggio) quando si è frazionato su di un allungo di Murgano e Sobrero. Dietro Orlandi, Tarozzi, Mantovani, Benedetti. Su Poggio San Marco ancora Murgano all’attacco, con Sobrero che lo ha seguito in tutta tranquillità e quando da dietro gli inseguitori ad iniziare da Orlandi si facevano sotto ecco la stoccata micidiale e perentoria di Sobrero che è letteralmente volato verso il traguardo facendo valere le doti di freschezza, di cronomen, mettendo in mostra la sua classe.

Ordine d'arrivo
km 154 in 3h 42'49 media/h 41,469

1 SOBRERO Matteo Ita - Dimension Data for Qhubeka

2 MANTOVANI Sebastiano Viris Vigevano  20"

3 MURGANO Marco Team Casillo Maserati

4 ORLANDI Massimo Cycling Team Friuli

5 TAROZZI Manuele In Emilia Romagna

6 ALEOTTI Giovanni Cycling Team Friuli

7 PICCOLO Simone Team Casillo Maserati

8 SMARZARO Daniel General Store Effegibi F.lli Curia

9 CORRADINI Michele Team Fortebraccio

10 BATTISTELLA Samuele Dimension Data for Qhubeka

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È in lotta per la maglia rosa e continuerà a dare il massimo fino a Verona: Vincenzo Nibali trova comunqe il tempo per un pensiero sociale e non ha esitato a offrire la sua collaborazione ed il suo sostegno a...


Il casco salva la vita, sempre. Anche sulle strade del Giro d'Italia. Ecco il casco di Joe Dombrowski dopo la caduta di cui lo statunitense della EF Education First è stato protagonista ieri in discesa. Il casco ha fato il...


È impossibile non essere notati quando si indossa un capo Alé, così come è impossibile non notare l’altissima qualità delle finiture, i dettagli di pregio e le scelte avanguardiste del brand.  La nuova collezione ALE’ di abbigliamento PE 2019 è ormai...


Soffia un vento nuovo sull’elite del fuoristrada mondiale. La UCI MTB World Cup oggi ha celebrato il primo successo nella Coppa del mondo cross country di quel fenomeno di Mathieu Van der Poel e ha confermato che Kate Courtney sarà la donna da battere in questa...


L’UAE Team Emirates rimane in Norvegia e, dopo l’Hammer Series di Stavanger, parteciperà dal 28 maggio al 2 giugno al Tour of Norway, gara di categoria 2.HC. Saranno sei i corridori che vestiranno i colori della formazione emiratina:– Sven Erik Bystrøm...


La città di Belluno si sta preparando per celebrare la festa rosa post Giro d’Italia. L’edizione numero 102 della Corsa Rosa si concluderà domenica 2 giugno a Verona. Il giorno seguente, lunedì 3 giugno, i Top Rider del Giro si...


È stata la piazza coperta più grande d’Europa a fare da cornice alla prima tappa di EICMA FOR KIDS, il progetto promosso dall’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo in collaborazione con Regione Lombardia e con il sostegno della Federazione Motociclistica Italiana...


Lo storico Velodromo di Brno (Rep. Ceca) si tinge di bianco-nero: merito degli alfieri del Cycling Team Friuli che hanno conquistato la 500+1 di Brno, storica competizione su pista che vedeva in gara i migliori pistard del panorama internazionale.Ad alzare...


Manovre di mercato in pieno svolgimento nella carovana del Giro d'Italia. Manovre che non riguardano soltanto i corridori ma anche le case costruttrici di biciclette. E in particolare la Wilieer Triestina. L'azienda veneta che fa capo alla famiglia Gastaldello sta...


Dario CATALDO. 10 e lode. È considerato il Picasso del gruppo, perché sa disegnare e dipingere, schizzare profili e paesaggi. È uno che ha ispirazione e talento, e nella sua testa si prefigura sempre scenari immensi. Lui generalmente tratteggia, abbozza,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy