UAE TOUR. VIVIANI: «VOLEVO SBLOCCARMI SUBITO».

PROFESSIONISTI | 28/02/2019 | 15:40
di Diego Barbera

Un finale pazzesco per Elia Viviani che rimonta in modo funambolico negli ultimi 50 metri sia Marcel Kittel sia soprattutto l’ex-compagno e ora rivale più temibile Fernando Gaviria battendoli infine con un colpo di reni magistrale. Il campione italiano rompe subito il digiuno dimostrando smalto, freddezza e grande classe, con una volata adrenalinica che porterà tanto ottimismo per le prossime gare.

Le impressioni dello sprinter della Deceuninck Quick Step poco dopo aver tagliato il traguardo.

Quanto significa questa vittoria su Gaviria oggi?
«Significa tanto perché dopo una stagione con tantissime vittorie come quella del 2018, ricominciare con Fernando che non è più un compagno di squadra, ma è un rivale aggiungeva un problema non da poco. Anche perché credo che sia il velocista più difficile da battere e lo ha dimostrato in occasione della prima tappa con lo sprint incredibile»

Come hai vissuto questi giorni in attesa di una nuova occasione?
«Non mi sentivo molto tranquillo negli scorsi giorni perché ho pensato molto al mio secondo posto e quindi puntavo molto sulla tappa di oggi perché volevo subito sbloccarmi mentalmente, altrimenti si corre il rischio di inanellare piazzamenti su piazzamenti».

Cosa avete cambiato rispetto alla prima tappa?
«Abbiamo cambiato strategia perché impostando diversamente la volata si poteva battere. Quello di oggi è stato uno sprint davvero entusiasmante perché eravamo cinque in linea e sono riuscito a venire fuori negli ultimi 30 metri. Kristoff e Gaviria ci avevano infatti anticipato e Kittel era partito da solo sulla sinistra così ho deciso di prendere a destra. In un primo momento ho pensato fosse troppo tardi, ma quando mi sono accorto che stavo superando tutti, dato che ero molto più veloce, ho provato davvero una splendida sensazione»

Cosa ti porta questo successo?
«Sono davvero felice di questo risultato perché mi da ottimismo per le gare che verranno. Avevo anche messo in conto che sarei potuto tornare a casa a secco e non sarebbe stata una tragedia, ma con una vittoria è decisamente meglio».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il mondo è stato costretto a fermarsi a causa della pandemia mondiale causata dal coronavirus, ma l’attività dell’Associazione Internazionale dei Corridori non si è interrotta nemmeno per un istante. Gianni Bugno, Alessandra Cappellotto e i loro collaboratori hanno lavorato strenuamente...


Come tutti sanno il Governo sta incentivando l'acquisto di bici e di mezzi che consentano la mobilità sostenibile. A partire da ieri però,  su tutti i treni del servizio regionale di Trenord è sospesa la possibilità di trasportare di biciclette che non siano pieghevoli....


Il corso di laurea magistrale in Scienze dello sport e della prestazione fisica, erogato dall’ateneo scaligero in sinergia con l’università di Trento, si arricchisce di un’importante collaborazione. È stata infatti siglata una partnership tra l’ateneo di...


Nacer Bouhanni non sarà al via del Tour de France: lo sprinter della Arkea Samsic lo spiega dopo aver preso la decisione insieme al suo team.«Si tratta di una decisione collegiale, ci abbiamo riflettuto a lungo naturalmente. Mi ero già...


Ancora una tappa breve e veloce sulle strade della HTV Cup, la corsa vietnamita che ormai sta avviandosi verso la conclusione. Sul circuito di Da Lat - sviluppo di 5, 1 km da percorrere 10 volte - a firmare la...


Non vi è ancora l'ufficialità ma il Giro d'Italia 2020 dovrebbe partire da Palermo con una prova contro il tempo. Saltata la grande partenza ungherese la corsa rosa sta riprogettando le 3 tappe estere riposizionandole lungo lo stivale in un...


Lo avevamo annunciato proprio all’inizio della pandemia e oggi la Trek Segafredo ufficializza l’ingaggio di Pieter Weening per il resto della stagione 2020. L'esperto olandese di 39 anni, già vincitore di una tappa del Tour de France e di due...


Ieri pomeriggio, in una videoconferenza promossa da Federciclismo e Provincia di Parma, si è dibattuto di mobilità sostenibile e ciclabilità. L’evento dal titolo “Sviluppare gli spostamenti e le attività motorie con la bicicletta ed il turismo sportivo”, ha avuto come...


ASD Pedale Ossolano, società presente nel panorama ciclistico giovanile da quattro decenni, sollecitata dal proprio comitato regionale di appartenenza ad una riflessione in merito al delicato momento che anche il ciclismo giovanile sta attraversando a causa della pandemia in corso...


Giulio Ciccone è uno degli ospiti della dodicesima puntata di BlaBlaBike e nell'intervista che ci ha concesso regala tanti spunti di riflessione, a cominciare dalla cora rosa: «Il Giro d'Italia mi dà una grande motivazione e per me è davvero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155