ALAPHILIPPE PRONTO PER LA "PRIMA" A SAN JUAN

PROFESSIONISTI | 06/01/2019 | 07:35

Il francese Julian Alaphilippe sarà un altro dei grandi protagonisti della 37a Vuelta a San Juan, in programma dal 27 gennaio all'8 febbraio. È considerato da molti il ​​naturale successore di Alejandro Valverde, che peraltro ha battuto alla Flèche Wallonne 2018. Il ciclista del Team Deceuninck-Quick Step ha 26 anni e ha già ottenuto 18 vittorie tra i professionisti.

Alaphilippe è reduce da un grande 2018: con 12 vittorie è stato il quinto nella classifica dei plurivittoriosi dopo Viviani (18), Valverde, Groenewegen (14) e Mareczko (13). Ha iniziato vincendo una tappa alla Colombia Oro y Paz e poi ha proseguito la striscia con due tappe del Giro dei Paesi Baschi, la Flèche Wallonne, una tappa del Critérium du Dauphiné, due del Tour de France - oltre alla maglia a pois - la Clásica San Sebastián, una tappa e la classifica generale del Tour of Britain, una tappa e la classifica finale del Tour of Slovakia, brillando da febbraio a settembre.

In questa stagione ha scelto di partire dalla Vuelta a San Juan, in Argentina, prima di tornare in Colombia.
«Sono felice di iniziare a San Juan. Sarà la mia prima volta in Argentina e non vedo l'ora di scoprire un Paese di cui ho sentito parlare molto bene: la gente, la corsa e l'ambiente che la circonda. Ho parlato a lungo con Max Richeze perché sono curioso di conoscere il suo Paese».

Figlio di un direttore d'orchestra, Alaphilippe ha ereditato la passione per la musica e suona la batteria, ma la sua iperattività gli ha impedito di studiare teoria musicale e così ha imparato a orecchio. Ha iniziato a pedalare con il ciclocross, è stato secondo ai mondiali juniores del 2010 e si è laureato due volte campione nazionale tra gli under 23.
Alaphilippe ha iniziato a fare seriamente attività su strada grazie a un contratto con il team Armèe de Terre, cosa che gli ha permesso di smettere di lavorare in un negozio di biciclette e di allenarsi di notte sulla strada illuminata dalle luci della macchina di suo padre.

Dopo San Juan e Tour Colombia, Julian tornerà in Europa per affrontare Strade Bianche, Tirreno-Adriatico, Milano-Sanremo, Giro dei Paesi Baschi e le classiche delle Ardenne.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
  Un Gran Premio Industria e Artigianato con al via diverse stelle del ciclismo internazionale. Non è cosa da tutti i giorni e per questo è giustificata la soddisfazione dell’U.C. Larcianese e del presidente Gabriele Varignani. Peccato solo che essendo...


Scatta oggi la Parigi-Nizza, tradizionale appuntamento dell'inizio di primavera. La Corsa del Sole propone una prima tappa non scontata, con partenza e arrivo a Sant-Cyr L'École, 166 km. Siamo a sud di Parigi e il percorso propone due giro di...


È una scelta interessantissima, ancor di più se consideriamo le parti in gioco. POC e MIPS® inaugurano una nuova fase del loro rapporto con una notizia bomba, infatti, tutti i nuovi caschi POC saranno equipaggiati dal 2021 con il nuovo...


  Ivo Luigi Bensa, molto prossimo alle ottantacinque primavere, imperiese di nascita e residenza, commendatore della Repubblica, Stella d’oro CONI (per 39 anni è stato presidente del CONI di Imperia), Commissario F.C.I. dal 1970 al 1993, con un palmarès di...


Dopo la Strade Bianche di ieri, si scrive oggi a Montignoso - sempre in Toscana- un'altra pagina di ciclismo femminile. Si corre infatti il Trofeo Oro in Euro che vedrà al via un lotto di atlete di tutto riguardo, tanto...


Mercoledì 12 maggio la città di Cattolica si tingerà di rosa grazie al ritorno del Giro d’Italia sulle sue strade a oltre 40 anni dall’ultima volta. Sulla carta si tratta di una tappa completamente pianeggiante, disegnata su misura per le...


Sottrarre rifiuti alle discariche, dare vita a nuove materie prime seconde, fare corretta informazione e sensibilizzazione sul tema dell’economica circolare e sviluppare nuove tecnologie. Il progetto Esosport prende ufficialmente forma grazie alla collaborazione tra Regione Marche, Legambiente Marche e le Federazioni regionali...


Dopo aver vinto la Strade Bianche nel 2019 al suo debutto ed essere stato messo fuori dai giochi per una serie di forature lo scorso anno, il francese Julian Alaphilippe è tornato sul podio della classica toscana, arrivando secondo alle...


Dopo la vittoria dello scorso anno, Wout van Aert oggi a Siena si è accomodato ai piedi del podio. Un quarto posto per il corridore della Jumbo-Visma che certamente si aspettava un risultato migliore. «Abbiamo preso il controllo della gara,...


Mi pare proprio che non ci si possa più confondere: in tema di corse in linea, l'Italia ha il ciclismo più fiacco del mondo, ma ha la corsa più bella del mondo. Questa sì “La corsa più dura del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155