PAOLO BETTINI. «CARO ANDREA, A 52 ANNI FAI ALTRO: LASCIA SPAZIO»

PROFESSIONISTI | 28/11/2018 | 11:21
di Guido La Marca

Parla di tutto l'ex CT della nazionale Paolo Bettini, bi-campione del mondo, oro alle Olimpiadi di Atene, che consegna a Luca Gialanella una serie di riflessioni sulla Gazzetta in edicola oggi: dal dilettantismo italiano troppo esasperato, alla riforma del ciclismo, per arrivare a Fabio Aru: «Corra subito e vinca il prima possibile», dice il 44enne fuoriclasse toscano.

Ma un pensiero, il primo, lo dedica all'amico Andrea Tafi, che sogna di poter tornare a correre la Parigi-Roubaix a 52 anni. «Ad Andrea dico “spero che tu non corra, bisogna far altro nella vita a 52 anni”. La sua è un’azione mediatica, ma sarebbe molto meglio che pensi a dare un’opportunità a un giovane. Così facendo, gli ruba il posto».

Copyright © TBW
COMMENTI
Su Tafi concordo con Bettini
28 novembre 2018 14:05 The rider
Largo ai giovani, per gli amatori c'è la GF che percorre l'identico percorso, se vuole fare il FENOMENO può sfogarsi in quell'evento.....
Pontimau.

Bravissimo Bettini
28 novembre 2018 14:16 pickett
Mi pare che Bettini abbia espresso esattamente,parola per parola,quanto avevo scritto io qualche giorno fa.L'iniziativa di Tafi,con la passione per il ciclismo,non c'entra nulla;é solo questione di pubblicità e di vil denaro,come ha detto anche Lefevere.

Grande Bettini
28 novembre 2018 16:02 9colli
Grande Paolo, questo si chiama parlar chiaro.

Bravo Paolo
28 novembre 2018 17:00 paliodelrecioto
Io la penso come te, è solo un modo per farsi una patetica pubblicità e per fare quattro soldi. Oltretutto rubando il posto a un giovane per il quale sarebbe un sogno partecipare a quella gara.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Gonzalo Serrano centra il primo successo della sua carriera imponendosi sul traguardo della seconda tappa della Vuelta Andalucia. Il portacolori della Caja Rural RGA si è esaltato sulla salita finale che portava alla linea d'arrivo di Iznajar attaccando ad un...


Chris Froome è uno dei personaggi più indecifrabili e affascinanti dei nostri anni. Quattro Tour de France, un Giro d’Italia e una Vuelta di Spagna: vittorie, attacchi epici, scene memorabili e un’autentica rivoluzione che lo ha proiettato nell’olimpo del ciclismo...


La famiglia della Zalf Euromobil Désirée Fior si allarga: la notizia arriva alla vigilia del debutto su strada e aggiunge ancora più entusiasmo nel clan presieduto da Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior. A completare la rosa 2020, infatti, sono due atleti Under 23 dal pedigree decisamente...


Parla estone la prima tappa del Tour of Antalya. Ad aggiudicarsi la volata serrata è stato Mihkel Räim della Israel Start-Up Nation, unica formazione WorldTour al via, bravo ad anticipare Marko Kump (Adria Mobil) e Kenneth Van Rooy (SportVlaanderen-Baloise). Tra...


L’UAE Team Emirates ha annunciato la selezione di corridori che parteciperà, dal 23 al 29 febbraio all’UAE Tour (2.WT), con ambizioni sia per le volate che per le tappe con salite. Con 10 successi già all’attivo nel 2020, la formazione...


All’Upcycle Cafè di Milano – e dove, sennò? – è stata oggi presentata ufficialmente la stagione 2020 degli Internazionali d’Italia Series, sponsorizzati da realtà di prim’ordine come Shimano e Northwave. Dal 2000 principale circuito italiano di Mountain Bike, anche quest’anno...


Un rinnovo da record, quello di Luke Rowe, che ha firmato con il team INEOS un accordo per le prossime quattro stagioni. Spiega il corridore britannico: «Ovviamente questa nuova estensione del contratto mostra molto impegno da parte mia e del team....


Stasera alle 20.30 secondo appuntamento stagionale con «Ciclismo Oggi» su Teletutto: il menu si annuncia decisamente ricco con la presentazione di tre grandi squadre come la Iseo Serrature Rime Carnovai Sias, la Colpack Ballan e la Casillo Petroli Firenze Hopplà....


Il 2020 è iniziato con un convincente quinto posto al Trofeo Laigueglia e adesso Lorenzo Rota non ha intenzione di fermarsi. Il 24enne bergamasco è stato tra gli ultimi a trovare squadra nella sessione invernale di ciclomercato, accasandosi con la...


Se fosse un corridore sarebbe incontenibile, se fosse un organizzatore sarebbe infaticabile, se fosse medico e medico lo è sarebbe semplicemente instancabile, ma visto che sto parlando di Giancarlo Brocci è forse più giusto dire che il papà dell’Eroica è...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155