HAINAN. BENFATTO: «UNA VITTORIA PER MARTINA». AUDIO

PROFESSIONISTI | 29/10/2018 | 06:20
di Diego Barbera

Marco Benfatto ha una dedica speciale per la vittoria nella settima tappa del Tour of Hainan 2018. Il suo quarto successo stagionale va infatti alla fidanzata Martina che nell'ultimo periodo è stata poco bene. Nonostante la lontananza e le preoccupazioni, lo sprinter dell'Androni Giocattoli Sidermec ha onorato al meglio l'ottimo lavoro della squadra e ha sfruttato al meglio l'occasione ricevuta.


E così, dal podio di Sanya, il suo pensiero va in Italia.


Si ritorna in Cina e si ritorna alla vittoria
«Sì, oggi nel finale ho chiesto a Manuel Belletti di poter disputare la volata dato che mi sentivo bene e avrei voluto provare. La frazione è andata via regolare, in molte volate siamo rimasti chiusi invece oggi è andato tutto liscio».

Come è andata la tappa?
«Sapevo che oggi o sarei stato benissimo o male, perché ieri ho tirato tutto il giorno. Ma le altre volte che è successo qualcosa di simile mi è capitato di sentire belle gambe dopo un giorno impegnativo. Anche in salita pedalavo bene, credo che anche se l’avessero presa più forte sarei riuscito a stare davanti».

Hai anche sprintato per il terzo posto nel traguardo intermedio
«Sì, lo sprint era più che altro per evitare che i corridori in classifica prendessero abbuoni e secondi preziosi».

E la volata?
«All’ultima curva c’è stato un po’ di rimescolamento di carte, è partito Guardini con Cima e io li ho seguiti uscendo sulla destra dove c’era più spazio e ho vinto bene».

Una bella vittoria per finire al meglio la stagione
«Qui ci sono dei buoni velocisti e vincere fa sempre molto piacere, portiamo a quattro il numero di vittorie stagionali e anche in previsione anno prossimo spero che la squadra sia contenta e di organizzare un bel programma gare».

Come sta Masnada per la tappa decisiva domani?
«Sta bene e sicuramente non uscirà dai primi cinque posti della classifica».

Hai una dedica speciale per questa vittoria
«Sì, la voglio dedicare alla mia ragazza Martina, che ultimamente è stata poco bene. Lei è a casa che mi aspetta e il mio pensiero va a lei. Non andremo in vacanza visto che lavora in una pasticceria e inizia la stagione invernale, ma avremo l’occasione per stare un po’ insieme, dato che con la mia vita da ciclista sono spesso in giro».


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La giornata di denuncia della violenza sulle donne tocca ogni settore della società e naturalmente anche lo sport e il ciclismo. Il segno rosso sul viso campeggia sul volto di tanti campioni e le panchine rosse sono il simbolo di una lotta...


«Michele Bartoli è stato un campione straordinario, buono come il pane. E con me ha vinto sette classiche, dico sette...». Giancarlo Ferretti, il sergente di ferro, apre il suo cuore nella nuova puntata di BlaBlaBike e racconta i suoi campioni,...


È stata la riunione più veloce della storia di Zoom: non per problemi tecnici, anzi, ma per l'accordo praticamente unanime sulla decisione da prendere: conferma totale delle indicazioni espresse dai lettori di tuttobiciweb, Marco Villa conquista l'Oscar tuttoBICI come miglior...


Il campione kazako Alexey Lutsenko ha rinnovato il suo contratto con l’Astana - Premier Tech per un'altra stagione, mentre il canadese Steve Bauer e il kazako Dmitriy Muravyev entreranno nel team come direttori sportivi. Così l’Astana- Premier Tech ha completato...


Dallo scorso 11 ottobre, dopo la corsa a Montecatini Terme in Toscana, ha attaccato la bici al chiodo e ha già trovato lavoro, ma il suo obiettivo è arruolarsi nell’Esercito. Questa è la storia di Aldo Caiati, nato il 19...


«Mi sentivo come su un Ferrari nel traffico di Milano alle 8 del mattino... magicamente questo test negativo mi ha proiettato direttamente nell’autodromo di Monza ! Finalmente!»: Filippo Ganna esulta e torna finalmente libero. Il quarto tampone ha dato esito...


La data è di quelle da ricordare: il 25 novembre del 1945, a poco più di 13 anni e mezzo, con tanto di documento “aggiustato” per raggiungere l’età consentita, Ernesto Colnago varcava i cancelli della “Gloria” e iniziava ufficialmente il...


I medici in questo periodo fanno, comprensibilmente e giustamente, più notizia degli sportivi. Non è però per questo che Matteo Bellia ha deciso di appendere la bici al chiodo e indossare il camice. Il 23enne di Domodossola, fino a quest’anno...


La loro è una storia d’amore nata sulla bici in Slovenia e oggi vengono considerati la coppia più bella del ciclismo. Stiamo parlando del vincitore del Tour de France Tadej Pogačar e di Urška Žigart, entrambi campioni nazionali, che stanno...


Enrico Battaglin, Bardiani-CSF-Faizanè, Capitolo II. I Reverberi lo avevano lanciato nel mondo dei grandi nel 2012 e ora, cinque anni dopo l’arrivederci, lo riaccolgono, ritrovando un corridore più maturo, consapevole dei propri pregi e difetti, e con ancora tanto da...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155