HAINAN. BELLETTI FULMINA TUTTI

PROFESSIONISTI | 25/10/2018 | 09:53
di Diego Barbera

Manuel Belletti sfodera il colpo di reni giusto e vince al fotofinish la terza tappa del Tour of Hainan 2018 superando per una questione di centimetri l'olandese Raymond Kreder (Team Ukyo) e lo svizzero in maglia gialla Dylan Page (Switzerland), con gli italiani Mareczko, Guardini, Benfatto e Cima ai piedi del podio.


Era la tappa più lunga del Tour of Hainan 2018, quella che da Chengmai portava nella zona centro-orientale di Qionghai dopo ben 231,8 km, passando anche dall’importante città di Haikou, sede dell’aeroporto internazionale. Due gli sprint intermedi, mentre l’altimetria era molto generosa sul grafico dato che una vera e propria salita non c’era. Si ripartiva con lo svizzero Page in maglia gialla.

Si aspettava la fuga e infatti non ha tardato a farsi aspettare. Dopo le prime scaramucce, si è creato un drappello con Wang Bo (Hengxiang), Tyler Williams (Israel Cycling Academy), Jiang Zhihui (Mitchelton-BikeExchange), Kihei Uchima (Nippo Vini Fantini), Sam Brand (Novo Nordisk) e Nur Mazuki (Terengganu). Il gap si è dilatato fino a 6'52'' dopo 32 km e ha perso in modo graduale ma non netto per tutta la prova.

Il primo sprint al km 96.6 ha visto come passaggi: 1. Nur Amirull Mazuki (Terengganu) 2. Tyler Williams (Israel Cycling Academy) 3. Sam Brand (Novo Nordisk). Poco dopo, Jiang Zhihui (Mitchelton-BikeExchange) ha perso contatto dai compagni d’attacco. Da dietro ha provato a ricucire in solitaria Marco Frapporti (Androni Giocattoli-Sidermec), ma è stato ripreso dopo poco.

Secondo sprint al km 170.2 con Tyler Williams (Novo Nordisk) che anticipava Nur Amirull Mazuki (Terengganu) e Wang Bo (Hengxiang). Il gap si riduceva ancora scendendo prima a 4 minuti ai -60 km e dunque a 2’26’’ ai -45km. Ai -40 rimanevano soltanto Williams e Uchima, ma il giapponese si staccava poco dopo lasciando solo l’americano allo scoperto, con poco più di un minuto e ancora 39 km da percorrere.

Williams non si è abbattuto e ha continuato di buona lena riportandosi sopra i 2 minuti ai -33km. Ai -22 km il gap è sceso a 30 secondi. Il fuggitivo è stato ripreso poco dopo i 15 km dal traguardo. In volata il lavoro della Androni Giocattoli è stato egregio e Manuel Belletti ha trionfato in una tappa che per certi versi ricordava quella conquistata dal romagnolo allo scorso Langkawi (anche se in quel giorno era andato in fuga). Non cambia la classifica generale, con Dylan Page sempre in giallo.


ORDINE D'ARRIVO

1 Manuel Belletti (Ita) Androni Giocattoli - Sidermec 5:45:48
2 Raymond Kreder (Ned) Team Ukyo 0:00:00
3 Dylan Page (SUI) Nazionale Svizzera 0:00:00
4 Jakub Mareczko (Ita) Wilier Triestina - Selle Italia 0:00:00
5 Andrea Guardini (Ita) Bardiani - CSF 0:00:00
6 Marco Benfatto (Ita) Androni Giocattoli - Sidermec 0:00:00
7 Imerio Cima (Ita) Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini 0:00:00
8 André Looij (Ned) Monkey Town Continental Team 0:00:00
9 Jannik Steimle (GER) Team Vorarlberg - Santic 0:00:00
10 Zheng Zhang (Chn) Hengxiang Cycling Team 0:00:00

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Bauke Mollema si porta a casa un'altra bella vittoria sulle strade d'Italia. L'olandese della Trek Segafredo, che in questa stagione aveva già vinto la prima tappa del Tour des Alpes Maritimes et du Var, ha vinto il 58° Trofeo Laigueglia...


Jakub Mareczko firma il primo successo stagionale della Vini Zabù. Il velocista bresciano ha vinto con autorità allo sprint l'Umag Trophy sulle strade della Croazia. Alle sua spalle nell'ordine si sono piazzati Filippo Fortin del Team Voralberg e il pceco...


Non è un libro, ma un pugno nello stomaco, che ti lascia senza fiato. Anche se poi te lo leggi in un amen, perché non credi ai tuoi occhi, e non li stacchi più da quelle pagine fin quando non...


«Ora vivo sereno, ma per anni ho portato dentro tanta rabbia. La bici è stata un'importante valvola di sfogo. Probabilmente senza i fatti legati alle Olimpiadi di Tokyo mi sarei fermato prima con il ciclismo agonsitico». E' un Davide Rebellin...


Da quando sono stati emessi i protocolli da seguire durante la pandemia da parte dell’UCI, la Giotti Victoria – Savini Due ha sempre seguito rigidamente tutte le regole preposte, sia dentro che fuori competizione. Nel tardo pomeriggio di martedì, dopo...


Adriano Amici come sempre è un “moto perpetuo”, prima, durante e dopo la corsa. Qualche minuto prima del via trova il tempo per una velocissima intervista. Primo impegno della stagione che purtroppo si prospetta ancora molto difficile e incerta. “Non...


Dopo il titolo a squadre contro il tempo con il Sud Africa, Ryabn Gibbons conquista anche il titolo a cronometro individuale dei Campionati Africani in svolgimento al Cairo, in Egitto. Il neo acquisto della Uae Team Emirates ha nettamente vinto...


L’Italia ha ben figurato ieri a Le Samyn, conquistando il terzo posto con Andrea Pasqualon, che ha chiuso alle spalle di Tim Merlier e Rasmus Tiller. «Nel finale è andato tutto alla perfezione - ha detto Andrea Pasqualon - e...


Tanti campioni a Laigueglia ma anche tanti giovani che vogliono sfruttare l’occasione per mettersi in evidenza e fare esperienza. Il valtellinese Alessio Martinelli del Team Colpack Ballan è uno dei giovani talenti più attesi in questo 2021. L’ultimo anno non...


Dal ciclista alle prime armi fino all'entusiasta vero e proprio, questa nuovissima collezione di abbigliamento MTB SHIMANO è pronta per unirsi al viaggio lungo i sentieri di ogni uscita, attraverso le stagioni e attraverso la crescita del ciclista. per leggere...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155