DE JONGH È IN OSPEDALE CON UNA COMMOZIONE CEREBRALE. È STATO INVESTITO?

PROFESSIONISTI | 15/10/2018 | 17:25

Ore di apprensione per Steven De Jongh. L'ex professionista e attuale direttore sportivo della Trek Segafredo non dà più notizie di sé da questa mattina: uscito in bicicletta sulle strade spagnole nella zona di La Ganga con maglia e bici Trek, De Jongh è praticamente sparito. A lanciare l'allarme sui social network è stata sua moglie Renee Mejier e la Polizia di Girona ha confermato di aver fatto scatare le procedure di ricerca.

Anche la Trek Segafredo rilancia il tweet della signora De Jongh e invita chiunque abbia notizie a segnalarle alle autorità.

ore 18.10: la signora De Jongh, che è infermiera e si esprime con linguaggio tecnico, twitta la notizia dell'avvistamento di suo marito da parte di un elicottero. «Grazie a tutti, Steven è stato trovato. È vivo e c'è polso. A più tardi per ulteriori notizie».

ore 18.40: C'è la conferma che De Jongh è stato trovato vivo, ma privo di sensi, e che viene trasportato in ospedale in questi minuti dopo essere stato soccorso.

ore 19.00: Sempre via twitter la Trek Segafredo precisa che De Jongh è cosciente e chiede di rispettare la privacy di Steven e della sua famiglia. Il team aggiornerà le sue condizioni più tardi quando riceveremo non appena riceverà notizie più dettagliate.

ore 19.25: L'app Strava si è rivelata d’aiuto nella ricerca perché il segnale di De Jongh si fermava vicino a un incrocio a sud di La Bisbal d'Empordà, mentre stava tornando verso Calonge.

Secondo il giornalista Edwin Winkels, Steven de Jongh ha ripreso conoscenza in ospedale dopo aver trascorso non meno di cinque ore in una "specie di burrone lungo la strada" prima di essere trovato.

Il diesse della Trek Segafredo ha riportato diverse fratture ossee. La polizia catalana riferisce che ulteriori indagini sono in corso nel luogo in cui è stato trovato De Jongh, anche perché tracce di frenata sono state trovate all'incrocio in questione. Si ipotizza che possa esserci stata una collisione con un veicolo che ha improvvisamente lasciato la strada principale che porta da Calonge a La Bisbal.

Al vaglio anche l'ipotesi di una caduta visto che sulla zona pioveva a dirotto e lungo quella strada si sono verificati diversi incidenti nella giornata odierna.

ore 21.40: Finalmente un aggiornamento preciso grazie alla tv olandese NOS. De Jongh non ha riportato fratture ma soffre di una commozione cerebrale e non ricorda nulla di quanto accaduto. C'è la conferma anche del fatto che la polizia spagnola sta indagando su un possibile investimento.

Robert Gesink ha informato via Twitter di aver parlato brevemente con De Jongh. Il corridore della Lotto-Jumbo ha confermato che De Jongh è stato trovato anche grazie all'app Strava. "Sono felice di averlo visto e di aver parlato brevemente con lui" scrive Gesink, che ringrazia i poliziotti e i vigili del fuoco per i loro sforzi.

ore 22.40: Con un comunicato ufficiale la Trek Segafredo conferma che Steven De Jongh ha riportato una grave commozione cerebrale, ma non presenta fratture. Il diesse è stato rianimato dai soccorritori e trasportato all'ospedale di Girona dove attualmente è in cura. «Per ora, le condizioni dell'incidente rimangono ancora poco chiare. Auguriamo a Steven una pronta e completa guarigione» si legge nel comunicato.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tornano i soliti problemi legati alla sicurezza stradale. Purtroppo non si può mai stare tranquilli perchè l'imprevisto è sempre dietro l'angolo. Spiacevole disavventura quella che è successa a Linus in bicicletta. Il popolare direttore di Radio Deejay è finito sul...


Un atto d'amore, l'ennesimo, verso il ciclismo, per coloro i quali hanno reso grande questo sport. Un gesto d'amore, di riconoscenza e di fratellanza, verso un uomo che per Ernesto Colnago è stato un caro amico. «Ci si vedeva di...


Il casco Giro Manifest Sferical è l’ultima novità destinata al mondo off-road che sfrutta la Spherical™ Technology creata in partnership con MIPS®, una particolare tecnologia in cui le due calotte sovrapposte e connesse in maniera elastica hanno il difficile compito di gestire al meglio gli...


Il Gruppo Sportivo Emilia è ormai pronto alla ripartenza e, proprio in questi giorni si stanno definendo tutti i dettagli organizzativi degli appuntamenti in programma. Gli impegni dell’ente organizzatore bolognese si apriranno martedì 18 agosto con il Giro dell’Emilia Granarolo...


Per vedere all’opera la Gazprom-Rusvelo “italianizzata” abbiamo dovuto aspettare qualche mese in più del previsto, ma ormai ci siamo quasi: un paio di settimane e al Sibiu Cycling Tour si riaccenderanno i fari sulla stagione 2020. I tifosi italiani avranno...


Nel mirino ha messo Strade Bianche, Milano-Torino, Milano-Sanremo, Gran Piemonte e Il Lombardia e per preparare l'assalto alle classiche taliane Mathieu van der Poel ha scelto la Romania e il Sibiu Cycling Tour, corsa che scatterà il 23 luglio. La...


Approdato al Wolfpack nel 2019 quando è diventato professionista, il danese Mikkel Honoré prolunga di un anno il suo contratto con il team e resterà alla Deceuninck - Quick-Step almeno fino alla fine del 2021. «Dopo il mio primo...


Diciottenne torinese di San Dalmazzo, frazione di None, Eleonora Camilla Gasparrini è una delle più promettenti cicliste italiane. Già pluricampionessa nazionale nelle categorie giovanili, lo scorso anno - il suo primo tra le Junior - si è messa particolarmente in...


Dopo la sosta forzata dettata dall’emergenza Covid-19, il mercato delle bici è ripartito con più forza di prima e, grazie anche agli incentivi, sta vivendo un momento straordinario. Le E-BIKE si stanno imponendo come le nuove regine del mercato in...


Tutto pronto per il prossimo progetto estivo di Wilier Triestina e dell’ultracyclist Omar Di Felice. Dopo aver attraversato il Deserto del Gobi in inverno ed essere rimasto bloccato in Mongolia a causa dell’emergenza sanitaria mondiale dovuta alla pandemia da Covid-19, una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155