FISCO, COSÌ PER SPORT. LE CONSEGUENZE DEL TARDIVO INVIO DEL MODELLO EAS

SOCIETA' | 01/10/2018 | 08:00
di Umberto Ceriani

Il Modello EAS è un modello creato nel 2009 che tutti gli enti devono trasmettere se percepiscono ricavi commerciali, ma anche se incassano somme decommercializzate quali contributi per l’organizzazione di corsi o lezioni.

Le istruzioni di compilazione del Modello sono fuorvianti, ma fin dal 2009 l’Agenzia delle Entrate, con le Circolari 12 e 45 ha precisato che “sono tenute all’onere della trasmissione del modello le associazioni che svolgono attività strutturalmente commerciali, ancorché decommercializzate ai sensi art 148, comma 3, TUIR. Ne consegue che sono tenute alla trasmissione tutte le associazioni che percepiscano corrispettivi specifici a nulla rilevando la circostanza che detti corrispettivi vengano eventualmente qualificati come contributi o quota associativa”

La norma quindi è chiara: tutte le associazioni devono, entro 60 giorni dalla costituzione, inviare telematicamente il Modello EAS. Sono escluse solo quelle che incassano unicamente la quota annuale di iscrizione, ma si tratta di pochissimi enti.

La nuova Circolare 18/2018 ribadisce che le compagini associative hanno tempo per inviare EAS, usufruendo della remissione in bonis e versando la sanzione di 250€, entro il termine per l’invio della Dichiarazione dei redditi, ossia entro il 31 ottobre dell’anno successivo.

Diversamente se il Modello EAS viene presentato oltre anche questo termine l’associazione non può avvalersi di alcuna agevolazione, ma può trasmettere in qualsiasi momento EAS senza pagare sanzioni.

In tal caso però “l’ente associativo potrà applicare il regime agevolato alle operazioni compiute successivamente alla data di presentazione di EAS, restano escluse da qualsiasi agevolazione le operazioni concluse antecedentemente alla presentazione del Modello EAS.”

Come si evince quindi da questa nuova Circolare non presentare o non aver mai presentato il Modello in oggetto costituisce impedimento all’applicazione di qualsiasi agevolazione fiscale ed in caso di verifica fiscale tutta l’attività svolta in precedenza sarà considerata di natura commerciale con recupero delle imposte evase, oltre all’applicazione di pesanti sanzioni ed interessi.

Verificate quindi di aver effettuato questo fondamentale adempimento, altrimenti vi suggeriamo di inviarlo non appena possibile al fine di poter usufruire senza contestazioni delle agevolazioni previste per gli enti associativi.

www.consulenza-associazioni.com

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È inutile negarlo, nonostnte manchino tredici mesi dall'evento i Giochi Olimpici continuano a destare grande preoccupazione. Il governo giapponese e gli organizzatori sono al lavoro per studiare ogni tipo di possibile scenario e cercare ogni tipo di soluzione per cercare...


Davvero un bel colpo, quello messo a segno da Marc Madiot per la sua Groupama FDJ: sono stati annunciati oggi infatti ben quattro rinnovi contrattuali e tutti per tre anni. Nelle stagioni 2021, 2022 e 2023 vedremo continuare a pedalare...


  Nuovo appuntamento in programma questa sera alle ore 20.30 con «Ciclismo Oggi», lo storico programma dedicato alle due ruote in onda su Teletutto (canale 12). La puntata odierna è in gran parte dedicata alla Sprint Ghedi, storica società che...


La schiettezza non è certo dote che manca a Patrick Lefevere ed il general manager della Deceuninck Quick Step non la nasconde nemmeno parlando della pandemia e delle sue conseguenze. «Ci sono squadre che hanno lasciato a piedi i loro...


La Phan Rang - Da Lat (123 km), quindicesima tappa della HTV Cup, rivoluziona la classifica generale della corsa vietnamita: grazie alla vittoria ottenuta per distacco, infatti, lo spagnolo Javier Sarda Perez, uno dei due stranieri in gara, ha conquistato...


Spesso con gli amici se ne discute a lungo ma non si arriva mai ad un punto. Chiacchiere da bar per intenderci, ma il gravel esiste davvero? È una nuova specialità o è uno state of mind? Probabilmente quello che fai...


Mentre in Italia si sta incentivando l’uso della bicicletta con il bonus sconto del 60% sull’acquisto del mezzo, anche Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race è pronta a venire incontro ai biker italiani in un’annata agonistica che ha perso buona parte dei...


Alessia Piccolo, Amministratore Delegato di Alé Cycling e General Manager della formazione Alé – BTC Ljubljana - unico team italiano nella categoria UCI Woman’s World Tour - è una manager competente e appassionata, il suo sguardo spazia dalla realtà imprenditoriale...


Pian piano la stagione ciclistica sembra avvicinarsi e i corridori cominciano a scalpitare. A maggior ragione se sei una giovane promessa come Alessandro Fedeli, al secondo anno da professionista, e hai già dimostrato grandi cose da rookie. In maglia Nippo...


Una stagione ancora tutta da interpretare nel cuore di una terra che è stata particolarmente colpita dalla pandemia. Eppure c’è tanta voglia di ripartire in casa del Gruppo Ciclistico Feralpi Group Monteclarense, una delle realtà storiche del ciclismo bresciano. Una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155