FISCO, COSÌ PER SPORT. LE CONSEGUENZE DEL TARDIVO INVIO DEL MODELLO EAS

SOCIETA' | 01/10/2018 | 08:00
di Umberto Ceriani

Il Modello EAS è un modello creato nel 2009 che tutti gli enti devono trasmettere se percepiscono ricavi commerciali, ma anche se incassano somme decommercializzate quali contributi per l’organizzazione di corsi o lezioni.

Le istruzioni di compilazione del Modello sono fuorvianti, ma fin dal 2009 l’Agenzia delle Entrate, con le Circolari 12 e 45 ha precisato che “sono tenute all’onere della trasmissione del modello le associazioni che svolgono attività strutturalmente commerciali, ancorché decommercializzate ai sensi art 148, comma 3, TUIR. Ne consegue che sono tenute alla trasmissione tutte le associazioni che percepiscano corrispettivi specifici a nulla rilevando la circostanza che detti corrispettivi vengano eventualmente qualificati come contributi o quota associativa”

La norma quindi è chiara: tutte le associazioni devono, entro 60 giorni dalla costituzione, inviare telematicamente il Modello EAS. Sono escluse solo quelle che incassano unicamente la quota annuale di iscrizione, ma si tratta di pochissimi enti.

La nuova Circolare 18/2018 ribadisce che le compagini associative hanno tempo per inviare EAS, usufruendo della remissione in bonis e versando la sanzione di 250€, entro il termine per l’invio della Dichiarazione dei redditi, ossia entro il 31 ottobre dell’anno successivo.

Diversamente se il Modello EAS viene presentato oltre anche questo termine l’associazione non può avvalersi di alcuna agevolazione, ma può trasmettere in qualsiasi momento EAS senza pagare sanzioni.

In tal caso però “l’ente associativo potrà applicare il regime agevolato alle operazioni compiute successivamente alla data di presentazione di EAS, restano escluse da qualsiasi agevolazione le operazioni concluse antecedentemente alla presentazione del Modello EAS.”

Come si evince quindi da questa nuova Circolare non presentare o non aver mai presentato il Modello in oggetto costituisce impedimento all’applicazione di qualsiasi agevolazione fiscale ed in caso di verifica fiscale tutta l’attività svolta in precedenza sarà considerata di natura commerciale con recupero delle imposte evase, oltre all’applicazione di pesanti sanzioni ed interessi.

Verificate quindi di aver effettuato questo fondamentale adempimento, altrimenti vi suggeriamo di inviarlo non appena possibile al fine di poter usufruire senza contestazioni delle agevolazioni previste per gli enti associativi.

www.consulenza-associazioni.com

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Per il secondo giorno consecutivo, Thibaut Pinot ha dato spettacolo, ha staccato tutti i rivali nella corsa alla maglia gialla (ad eccezione del Landa di oggi) e ha recuperato terreno in classifica generale. «Da oggi è iniziata la mia rimonta...


Simon Yates firma la sua seconda grande impresa in questo Tour de France: dopo Bagnères de Bigorre, il britannico corona il suo straordinario weekend pirenaico vincendo a Foix Prat d'Albis: «È stata una grande vittoria e confesso di essere molto...


Per la prima volta in due settimane, Julian Alaphilippe è andato in difficoltà e ha ceduto terreno. Poco, in realtà, ma la tappa è stata davvero impegnativa: «Mi aspettavo un giorno duro come è stato in realtà, voglio ringraziare la...


Il Team Ineos continua a puntare su due cavalli, con una gestione tattica che a volte fa discutere: oggi Egan Bernal ha risposto a Pinot staccando Geraint Thomas, mentre il gallese poi ha reagito staccando a sua volta la maglia...


Con il coraggio dei grandi, Giulio Ciccone ha fatto di tutto per entrare nella fuga di giornata e provare ad essere protagonista in una delle tappe più attese del Tour. «Non c'è niente da fare, continuo ad avere mal di...


Ha chiuso ventiseiesimo a 4'45" ed ora in classifica generale Fabio Aru occupa il diciassettesimo posto a 14'15" da Alaphilippe. «Anche quella di oggi è stata una tappa molto impegnativa - spiega il sardo della UAE - e l'abbiamo corsa...


Il Tour più bello degli ultimi anni non tradisce nemmeno oggi e ci regala un'altra tappa entusiasmante. A metter il suo sigillo sulla frazione numero 15 - la Limoux-Foix Plat d'Arbis - è stato Simon Yates, che ha posto il...


Ormai scarseggiano gli aggettivi per descrivere la grandezza di Peter Sagan. Ne volete un'altra prova? Guardate cosa ha fatto ieri sul Tourmalet...


E' il veneto Alessio Delle Vedove ad imporsi nel Trofeo città di Castelnuovo di Asola per allievi che si è svolto nel Mantovano. Il corridore dell'Uc Mirano batteo Daniel Polato del team Aspiratori Otelli VTFM Carin Nacanco e Diego Ressi...


  Tappa ad Andrea Bagioli, Giro a Mauri Vansevenant. Il 56° Valle d’Aosta ha assegnato i suoi due ultimi verdetti ai piedi della Gran Becca, punto di arrivo per scalatori a due ruote, base di partenza per arrampicatori a ramponi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy