ANDREA INNOCENTI POSITIVO AL TESTOSTERONE

DOPING | 26/06/2018 | 09:14

«La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza di sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere l’atleta Andrea Innocenti (tesserato FCI), riscontrato positivo alla sostanza Metaboliti del Testosterone di origine non endogena a seguito di un controllo effettuato da NADO Italia il 28 maggio 2018, a Bagnatica, al termine della gara ciclistica “Ritrovo Coppa Nazioni Under 23”».

Questo il comunicato del Coni che annuncia un'altra brutta pagina per il nostro sport: Andrea Innocenti, classe 1999, primo anno tra gli Under con la maglia della Maltinti, è risultato positivo non in una gara, bensì al raduno azzurro che precedeva la Corsa della Pace, prova alla quale ha poi partecipato. Un controllo a sorpresa organizzato da Nado Italia che ha pizzicato uno dei ragazzi italiani più promettenti.

 
Copyright © TBW
COMMENTI
Una storia senza fine.
26 giugno 2018 11:37 FrancoPersico
Ma cosa si può dire o fare per insegnare ai ragazzi che barare non è la via per emergere?

Signor Persico
26 giugno 2018 12:14 blardone
Queste cose bisogna insegnarle alle persone piu grandi che sono vicino al Ragazzo.... un ragazzo di 19 anni non trova il testosterone in piazza mercato ..... fino quando non saltera il banco saremo sempre qui a colpevolizzare questi ragazzi... Mi spiace che capiti spesso alla Toscana.....è brutto ma devo sempre dire io l avevo detto non puoi avere le gambe come un proff finito il tour a 18 anni .....Blardone Andrea

Chi è il colpevole?
26 giugno 2018 12:45 geo
Un ragazzo così giovane non fa tutto da solo: chi è il colpevole? Lui o chi gli passa "la roba"?! Non fermatevi al ragazzo, indagate e scoprite i colpevoli che stanno dietro!

Mah....
26 giugno 2018 13:12 Observant
... Corsa della Pace che Innocenti non ha nemmeno finito.....

Observant .....
26 giugno 2018 13:26 francobozuffi
secondo te come la finiva sapendo di essere stato trovato con le mani nella marmellata? ritirarsi è il minimo

"buona fede"....?
26 giugno 2018 14:05 limatore
non credo sia volontario . esistono alte probabilità di contaminazione alimentare, metaboliti di testosterone vengono utilizzati in centinaia di integratori, e non sempre vengono indicati. Fino a qualche anno fà quantità infinitesimali non venivano nemmeno rilevate. Certo che la cosa non è da poco, a rischio la carriera di uno dei più promettenti 99 italiani, se non il migliore. La difesa costa tantissimo, decine e decine di migliaia di euro, ma ha il procuratore..... vedremo se "investirà" su di lui o lo lascierà alle ortiche...... Vediamo di che pasta di uomo sei......!!!

Nuove leve
26 giugno 2018 14:51 luke85
Per fortuna che i giovani hanno capito di dover andare a pane e acqua!

Siamo tutti colpevoli.
26 giugno 2018 15:05 Farnese
Non voglio emettere sentenze prima che lo facciano gli organi preposti ma, invito tutti ad una riflessione: come possiamo convincere le future generazioni di professionisti al rispetto delle regole, se facciamo vedere loro che, di può risultare positivi ad una sostanza vietata e poi continuare a correre senza problemi? Come pensiamo di convincerli al rispetto delle regole, se poi gli facciamo vedere che il settore mostra indulgenza contro alcuni e rigidità verso altri? Come possiamo dare un segno di speranza se, chi prova a combattere realmente il fenomeno, viene escluso dagli eventi che contano? Se il ciclismo deve essere solo risultato, senza rigidi principi etici, il futuro sarà grigio e di breve durata!

x limatore
26 giugno 2018 15:18 pasquino
Scusa Limatore... Buonafede??? Allora se come dici tu si tratta di contaminazione illuminaci............. dacci altre news. Ad oggi l'unico dato certo è che " riscontrato positivo alla sostanza Metaboliti del Testosterone di origine non endogena ". Punto. Dire che è una contaminazione mi sembra molto ma molto azzardato ..... ricordati che da diversi anni ( almeno 3/4) nelle categorie giovanili (Juniores) stanno circolando (a fiumi) Tramadol e Synachet ............ da qui a passare a ‘cose più pesanti’ il passo è breve…anzi brevisimo.
La colpa non è mai dei ragazzi ma di chi gli consiglia……. e a questo punto mi sorge spontanea una domanda : ma i genitori?????
Ah….. ma chi è quel procuratore a cui fai riferimento …..

gli sciacalli tutti pronti ha sparare
26 giugno 2018 15:26 lupoalberto
prima di sparare minchiate vediamo realmente i fatti...."limatore"ha dato una spiegazione plausibile .. e che se non vado errato è già capitato in passato che ci siano state anche azioni legale nei confronti di una ditta che produceva integratori ...con sorpresa...per quanto ne so l'iter di difesa dovrebbe essere partito...la sostanza se assunta consapevolmente non sarebbe passata ovviamente inosservata a nessun controllo e tutti penso ne siano consapevoli...quindi o sei veramente sciocco ...o c'è spiegazioni diverse ..la verità è che le regole dei controlli e delle sostanze andrebbero riviste ..tra poco se non stai attento sei positivo anche con l'Acqua che bevi e l'aria che respiri,,, nel caso specifico poi si sà di quanto possano essere alterati i valori?... per darti dei benefici concreti di testosterone ne dovresti aver assunto tanto tanto ...altrimenti le prestazioni non le alteri di sicuro...

Chi ci perde è il ciclismo
26 giugno 2018 15:34 venetacyclismo
Condivido e dico che bisogna indagare di brutto e scoprire chi, come, cosa, perché, chi ha sbagliato deve pagare e pagare caro e non solo a livello sportivo, via questa gentaglia dal ciclismo, fategli una proposta se parla fra un anno può ricominciare , alla prossima radiato.

LUPO ALBERTO
26 giugno 2018 15:51 pasquino
Giusto aspettare le controanalisi ma se anche in quelle fosse riscotrata la stesa sostanza la vedo dura..... per dimostrare contaminazione bisogna avere ( ed analizzare) il prodotto che si ' dice essere contaminato.... per di più della stessa ' partita'............ ripeto è già accaduto in passato ma la cosa mi sembra molto ma molto difficile da dimostrare....

Lupo alberto
26 giugno 2018 16:05 blardone
Le favole le racconto a mio figlio prima di addormentarsi alla sera .... siamo stufi delle vostre scuse e commenti per pararsi il fondo schiena..... ragazzo di 19 con il testosterone si puo rovinare la salute a vita ....... per cosa? Un lunigiana che tra un anno non si ricorda piu nessuno?

Dispiace,
26 giugno 2018 16:44 Fra74
leggere e commentare una notizia del genere: stiamo parlando di un ragazzo del 1993, al primo anno nella categoria UNDER 23. Strano effetto, davvero, dispiace. Dispiace perchè, purtroppo, il MALE DEL DOPING non avrà mai fine, non TERMINERA' MAI, la LOTTA CONTINUERA', come sempre, ma il DOPING rimarrà tale, purtroppo.
Vediamo, aspettiamo le contro-analisi e tutta la procedura successiva.
Una mia semplice curiosità, e non me ne vogliamo gli AMICI della TOSCANA, ma sarebbe interessante,a livello statistico, conoscere i dati di CICLISTI SQUALIFICATI PER DOPING che provengono dalla TOSCANA, ma non solo, un confronto con tutte le altre REGIONI, per vedere i numeri ed i dati. Ripeto, non è una battuta o un attacco contro la TOSCANA, ma mia pura curiosità.
Francesco Conti-JESI (AN).

tempesta
26 giugno 2018 17:27 tempesta
Se facessero piu controlli li manderebbero a casa la meta dei corridori. Quindi non ce da meravigliarsi che poi quando passano professionisti spariscono.

Ancora
26 giugno 2018 19:28 Line
Come sempre tutti sanno ma nessuno parla chiaro che c'e questo c'e altro ..allora io mi faccio un altra domanda ..ma non e che la nazionale magari sentendo qualcosina l'ha anche convocato di proposito e atteso che la federazione venisse a fare il controllo?
Bravi stavolta alla federazione

Dottoroni
26 giugno 2018 19:55 Paracarro
Ma sapete a cosa serve il testosterone? Mica lo compri come le caramelle e mica è una caramella.. cambia le cose una sostanza del genere altro che “non ti migliora” ..Mi chiedo cosa parlate a fare.. è ovvio che qualcuno lo abbia aiutato ma il ragazzino non è di certo incosciente ve lo dico io..

Blardone
26 giugno 2018 22:02 rubi70
Sig. Blardone il ragazzo ha 19 anni non 18! Ed è stato trovato ad un controllo antidoping, cosa che che chi non arriva davanti non può fare. Le gambe di uno che finisce un Tour lei non le ha mai viste e non si può spandere merda su ogni cosa o su chiunque.
Ci sono genitori che hanno fatto allontanare direttori sportivi da società perché parlavano ai ragazzi di tempi e stupidate varie. Che dice,Guardi con me è sulla strada sbagliata stia sul pezzo. Ci conosciamo mi chiami pure. Se un ragazzo sbaglia sbagliata ma non facciamo romanzi.

xpasquino
26 giugno 2018 23:34 limatore
non sò che ciclismo frequenti, ma sicuramente non quello giovanile. Mai visto ne sentito consigliare farmaci anche fuori dalla lista doping. Se sai per certo questo e sei un tesserato, ricordati che sei passibile di squalifica.

Rubi70
27 giugno 2018 06:54 blardone
Per chiamarla devo sapere chi è.invece vi nascondete tutti ..... premetto che per il ragazzo mi dispiace molto .Deve essere piu chiaro nelle sue parole non mi piacciano le mezze parole .. e poi non penso di essere il solo a commentare negativamente e se lei non mi conosce e non mi puo vedere si puo mettere in fila .blardone ANDREA

Devo specificare
27 giugno 2018 09:16 blardone
Mi hanno gia chiamato perché c e gente che si fa delle strane idee... l anno scorso al campionato italiano di ciclismo in toscana questo ragazzo aveva 18 anni . Mi sono permesso di dire alle persone che erano li con me che questo ragazzo non mi convinceva per svariati motivi .. non credo di essermi sbagliato ? Il mio riferimento era solo per questo caso .. ci tenevo specificare ..... non ho esperienza di gambe ___ massaggiatore e tour però qualcosa ne capisco ... non mi voler male rubi70 .... ok no

Ciclismo
27 giugno 2018 10:18 rubi70
Penso che un ragazzo ha sbagliato ma è sempre un ragazzo di 19 anni.
Andare a rivedere quello che ha vinto e fare ipotesi è cattivo e stupido. Fare ipotesi di tutto il movimento giovanile è ancora più stupido. Il problema non sono i mai i ragazzi ma sopratutto chi li segue.Se avessero genitori che lavorano con il ciclismo forse ci penserebbero un po di più,visto che metterebbero sopratutto senza lavoro i genitori visto il mondo che è.A 18 anni anni ha vinto e meritato il Giro della Lunigiana e nessuno può mettere in dubbio nulla.Blardone sai bene chi sono.Niente di personale

Brutta Storia
28 giugno 2018 09:50 9colli
e come al solito la colpa morì fanciulla..............ma a volte non c'è bisogno di andare a indagare lontano...............Purtroppo !!!

Quanti bla bla bla
29 giugno 2018 16:00 SERMONETAN
Indacate a chi ci sta dietro,nn si vincono tt quelle gare da juniores.lo fanno solo i fenomeni ,e nn mi sembra che questo era un fenomeno,ricordo in una gara ad Arezzo un mio amico con una bici attrezzata all'ultimo momento alla sua terza gara la prima 2 battuto da Abenante la 2 la vinse battendo Marcellusi e la terza arrivò secondo e Innocenti terzo,morale della favola Abenante, Marcellusi e Innocenti fanno le buche ,e il mio amico fa fatica per finire una gara,come mai?perché dietro ci sono persone che ci parlano e gli dicono come gira il mondo del ciclismo,

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È un vero e proprio dominio, quello firmato da Andrea Piccolo nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Ulian. Il magentino del Team LVF, infatti, ha letteralmente stracciato gli avversari conquistando punti lungo tutto l'arco della stagione con incredibile regolarità, a...


Mai dire mai... ma sembra molto difficile che le rivali possano insidiare il successo di Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Alé Cycling. La laziale, campionessa italiana in carica, ha infatti un ampio margine di vantaggio sulla pattuglia delle avvesarie, guidate da...


  Era il Coppi di Giuncugnano. E quando il Coppi di Castellania scoprì, scelse e adottò il Coppi di Giuncugnano nella Tricofilina-Coppi, anno 1959, almeno nell’Alta Garfagnana si pensava a una nuova stella. Fu invece una meteora. Silvano Lunardi era...


"Coppi ultimo". E' il 1959 l'ultima stagione tra i professionisti con la maglia della "Tricofilina". Le grandi ali dell'Airone non volano più alte come un tempo, anzi il destino è alla porte, si chiuderanno definitivamente quella maledetta fredda mattina del 2...


Julbo si fa largo nel ciclismo con occhiali sempre più raffinati e performanti a testimonianza di quanto la sportività e la dinamicità faccia parte del DNA di questa azienda. Oggi, arrivano i nuovissimi EVAD-1, gli occhiali iper connessi che vi permettono di leggere...


All'edizione 2019 della cronosquadre denominata 6XAndrea, in programma domenica 22 a Jesolo (Venezia) e valida per il Campionato Italiano della specialità, parteciperanno anche 12 corridori, suddivisi in due formazioni, appartenenti all'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto presieduta da Mario Beccia... per...


Sabato 21 settembre, presso la Pro-Loco Seregno, in via Cavour 25, alle ore 17.30, è in programma un incontro-dibattito con il titolo “RACCONTI DI CICLISMO - tra romanzo e storia” con gli autori delle pubblicazioni – Mauro Colombo e Gianni...


  Tutto pronto per la sessantesima edizione della Coppa Messapica, la classica del ciclismo dilettantistico élite e under-23 che si correrà sabato a Ceglie Messapica. Grazie alla regia dell’A.S.D.C G.S.C. Orazio Lorusso, andrà in scena una gara sicuramente combattuta con...


Si profila una nuova sfida per il Team Mortiloro Lanzarote che questo finale di stagione vede protagonista Stefano Cecini che, dopo aver gareggiato in tandem con Pierre Amighini per tutto l’anno, si cimenta ora in una prova estrema l’Adriatica Marathon 2019. Si tratta di una competizione...


Si preannuncia un finale emozionante, da correre sul filo di lana per eleggere la squadra Campione d’Italia 2019. La Ciclismo Cup è arrivata alla dodicesima prova, dopo Giro di Toscana e Coppa Sabatini, e sta andando in scena un testa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy