GIAPPONE. CANOLA FIRMA IL TRIS

PROFESSIONISTI | 25/05/2017 | 09:12
E sono tre! Marco Canola realizza il suo personale “triplete” al Tour of Japan collezionando 3 successi in 5 tappe. Salgono così a 4 i successi stagionali di Canola e a 5 quelli del team NIPPO Vini Fantini.

LA GARA.
Arrivo in volata tutt’altro che scontato con una fuga iniziata dopo pochi km dal via. Tra loro Ivan Santaromita del team NIPPO Vini Fantini che approfittando del percorso mosso ha provato il colpaccio da lontano permettendo così ai propri compagni e al leader della classifica generale Marco Canola di restare al coperto nel gruppo lanciato all’inseguimento. A 10 km dall’arrivo la fuga viene riassorbita e partono alcuni attacchi pericolosi. A fare la differenza per la vittoria di tappa è il grande lavoro di squadra del team NIPPO Vini Fantini che con Hideto Nakane e Ivan Santaromita chiude sui tentativi avversari, lanciando Marco Canola sul rettilineo finale.
Marco Canola decide di provare ad approfittare di un'indecisione degli avversari e a partire lungo nello sprint lanciato, ma riesce a tenere duro per una vittoria da “fotofinish” con il decisivo colpo di reni finale che gli vale il “triplete al Tour of Japan”.

IL VINCITORE.
Queste le parole di Marco Canola sul traguardo: “Oggi una grandissima giornata, ma peccato per il brutto infortunio a Masakazu Ito. La gara era partita nel migliore dei modi per noi, con Ivan Santaromita subito all’attacco e rimasto all’attacco fino all’ultimo giro dimostrando di essere andato davvero forte. Una volta ripreso è stato ancora decisivo, al pari di Hideto Nakane per chiudere su un pericoloso attacco avversario. Ai 400 metri quando l’andatura si è abbassata un attimo con una fase di studio ho deciso di lanciare la volata per primo. Gli ultimi metri erano interminabili ma ho resistito alla rimonta gestendo uno sprint davvero lungo.
Questa vittoria è per la squadra intera, compagni fenomenali dal primo all’ultimo e ai nostri sponsor che erano giustamente amareggiati per non essere alla partenza del #Giro100”

Tre tappe al termine di questo emozionante Tour of Japan, tra loro sicuramente decisiva ai fini della classifica generale quella di domani, la rispettata e temuta scalata al Monte Fuji. A seguire altre due tappe dall’andamento misto con altri possibili arrivi in volata.

L’INFORTUNIO DI MASAKAZU ITO.
Nota negativa della giornata in casa #OrangeBlue l’infortunio di Masakazu Ito. Vittima di una caduta negli ultimi giri del circuito finale, per lui è frattura del femore. L’atleta Giapponese del team NIPPO Vini Fantini sarà costretto all’operazione che si terrà in Giappone fra due giorni.
 

ORDINE D'ARRIVO

1 CANOLA Marco Nippo - Vini Fantini in 3:10:05
2 EARLE Nathan Team UKYO
3 GARCIA CORTINA Ivan Bahrain Merida Pro Cycling Team
4 NISHIZONO Ryota Bridgestone Anchor Cycling Team
5 PRADES Benjamin Team UKYO
6 AMEZAWA Takeaki Utsunomiya Blitzen
7 DOI Yukihiro Matrix Powertag
8 TORIBIO José Vicente Matrix Powertag
9 PUJOL Oscar Team UKYO
10 HUCKER Robbie IsoWhey Sports SwissWellness team

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Gravissimo lutto nel ciclismo bresciano, regionale e nazionale: è scomparso all’età di 86 anni vittima del covid-19 Sandro Sellari, storico dirigente di ciclismo e grande organizzatore di eventi internazionali. Nato il 27 febbraio del 1934 a...


Lo scorso 23 marzo ha compiuto ventun anni, Andrea Bagioli è sicuramente uno dei più attesi tra i volti nuovi del ciclismo professionistico italiano. Valtellinese di Lanzada, in Valmalenco, da questa stagione è approdato nella Deceuninck-Quick Step, lo squadrone di...


Quella di Dario Cataldo è una quarantena un po’ differente rispetto a quella che stiamo vivendo in Italia. Abbiamo infatti raggiunto telefonicamente a Balerna, nel Canton Ticino, il portacolori del Team Movistar che ha raccontato a tuttobiciweb le sue giornate,...


  Il 29 maggio 2016, 50 anni dopo la vittoria al Giro d’Italia, Gianni Motta organizzò una festa per raccontarsi e farsi raccontare. Corridori, direttori sportivi, giornalisti. E storie, avventure, retroscena. Molto era rimasto nei miei appunti. Eccolo qua. LA...


I divieti sono sempre difficili da osservare e ogni tanto qualcuno cerca di sfuggirvi. Nonostante un decreto governativo vieti di svolgere l’attività sportiva in bicicletta all’aperto, c’è sempre qualcuno che ci prova. È successo anche ieri a Otranto, con uno...


A pochi chilometri di distanza dalla celebre Università di Oxford, c’è quella che possiamo considerare una sor­ta di Università, oppure un Master, del ciclismo: la Holdsworth-Zappi. Siamo abituati a vederla in tutti gli appuntamenti dilettantistici più importanti in Italia, dal...


Volete conoscere le curiosità più interessanti, gli aneddoti più simpatici ed i segreti più nascosti delle grandi campionesse del ciclismo in rosa? Le appassionanti dirette Facebook del team Alè - BTC Ljubljana sono in rampa di lancio! Cinque imperdibili appuntamenti...


Davide Dapporto è un ragazzo romagnolo, un ragazzo del 2001. Si accorge di avere dei numeri da corridore quando in famiglia il nonno Giovanni e il papà Diego, entrambi ex dilettanti di stampo buono, gli parlano di ciclismo. La sua...


Diciamolo, anche se sottovoce, a tutti noi piacerebbero bici molto leggere, sempre. Per farlo servono telai leggeri, ruote leggere ma anche tante piccole accortezze come suggerito dal vasto catalogo di Carbon-Ti. Perni passanti, viteria, corone, collarini, dischi, insomma, l’elenco è lungo...


Una triste notizia in questa ultima domenica del mese di marzo. E’ morto a Prato (risiedeva nella frazione di Iolo) all’età di 80 anni, Giordano Paolini personaggio conosciutissimo nel ciclismo non solo toscano. Qualche giorno fa sottoposto al tampone per...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155